Lui mi ama, io… ho troppi dubbi

Ilaria

Buonasera, sono una ragazza di quasi 30anni, e sono fidanzata da quasi 5 anni con un ragazzo che mi ama molto. Da qualche tempo però sento dentro di me di non ricambiare il suo amore, sento quasi di illuderlo certe volte. Spesso capita che lui voglia baciarmi, avere un contatto fisico con me o fare l’amore ma io sento che non mi va e ovviamente lui se ne accorge e ci rimane male. Lui è veramente innamorato di me, mi dice sempre che sono bellissima, che sono la cosa migliore che gli sia capitata e che mi ama tantissimo, non riesco a lasciarlo perché ho paura di farlo soffrire e non se lo merita. Adesso stiamo cercando casa per andare a convivere ma io non sono sicura di voler fare un passo così importante. Io non so se voglio avere una famiglia e dei figli, lui invece non vede l’ora. Io vorrei vivere la mia vita da sola, non sono sicura di voler condividere per sempre la vita con un uomo.

2 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Ilaria,

cosa la porta a pensare di non amarlo? Secondo lei l'amore è finito o è si è solo affievolito? Lei cosa prova quando lo vede? Cosa fate insieme nel tempo libero? Avete degli hobby in comune? Lo vede più come un fratello o un amico o un fidanzato? Cosa ha provato quando avete deciso per la convivenza?

Da quanto è presente questo pensiero?

Potrebbe valutare di parlarne insieme a lui e capire insieme cosa fare oppure potrebbe valutare un percorso di supporto psicologico dove essere aiutata a capire cosa sta accadendo dentro, cosa prova, quali sono le paure che la portano eventualmente a non lasciare ed essere ascoltata e accolta nel riformulare una scelta particolarmente "ardua" nella vita di ognuno di noi. Gli incontri sono coperti da segreto professionale, senza giudizio e detraibili da 730 come spesa sanitaria.

Le linko degli articoli scritti da me:

-https://www.psicoterapiacioccatorino.it/terapia-individuale-minori-adulti-cognitivo-costruttivista/

-https://www.psicoterapiacioccatorino.it/quando-richiedere-una-consulenza-psicologica/


Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Le auguro di trovare presto una soluzione al suo problema.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia e online

Salve Ilaria, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo quanto possa essere difficile convivere con questa situazione riportata. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.

Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi e disfunzionali che mantengono in atto la sofferenza impedendole il benessere desiderato.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL