Problemi di coppia

Non so più che fare

glory

Condividi su:

Dopo due anni di relazione clandestina con un narcisista, per di più sposato e con due figli (relazione dalla quale sono uscita letteralmente tritata come il sale fino) a febbraio ho finalmente conosciuto un ragazzo molto carino e simpatico con cui è nata una frequentazione.
Ora dopo 5 mesi mi sono resa conto che anche questo è un narcisista, egoista, privo di empatia e superficiale.
Non riesco neppure ad essere delusa o amareggiata.
ho solo le p...e piene.
Per il suo illustre predecessore ho lottato, le ho provate tutte per tenerlo con me, per cambiarlo (povera illusa fessa ingenua), per essere come lui voleva ecc.
per questo non mi va neanche di sprecarci fiato.
Mi chiedo solo come ho fatto a ricascare nella stessa trappola due volte di seguito.
devo però dargli due meriti:
1. di avermi fatto definitivamente scordare il primo
2. di essere moooolto bravo a letto (eh oh, quando ci vuole ci vuole! concedetemelo).

Il punto è il seguente:
adesso che in teoria ho capito come uscire da una trappola di un narcisista (no contact totale: visivo, sui social, via telefono, ecc) il secondo tipo in questione.. me lo ritrovo quotidianamente in comitiva e in chat di gruppo.
Premesso che non ho nessuna intenzione di parlarci apertamente (ci ho provato e non è servito a nulla, se non quello di sentirmi rivolgere accuse totalmente infondate sul mio modo di essere), ho vista che la strategia di sopravvivenza per non scatenare il cane che dorme è quella di comportarmi con lui come mi comporto con gli altri del gruppo.
E infatti devo dire che la convivenza scorre apparentemente serena e pacifica.
Il punto è che in questo modo lui si sente in diritto di continuare a cercarmi ogni volta che vuole, con battute, messaggi ecc.
9 volte su 10 reggo, ma sono di carne anche io, ed è la terza volta che alla fine in 5 mesi cedo alle sue lusinghe insistenti.
temo che questa tiritera possa andare avanti ancora, finchè non mi schianterò di nuovo come col primo "campione".
Non solo. sono anche stanca di passare da uno stato d'animo all'altro ogni settimana: euforia, noia, allegria, tristezza, tranquillità, rabbia ecc in base a come decide lui di stare con me.

No, la situazione del bloccarlo su whatsapp o di cambiare comitiva, al momento non è assolutamente praticabile come invece era accaduto col primo narciso.
devo conviverci ed imparare a fare muro.
già ma come...
Sono stanca, mentalmente e fisicamente.. per colpa di G ho avuto attacchi di panico e crisi di pianto quotidiane, avevo perso 5 kg, sonno fame concentrazione e gioia di vivere. adesso sinceramente vorrei solo riprendermi e riposarmi. che sia con un vero compagno o da sola, ma deve essere un vero riposo, che già il covid non aiuta a stare sereni..
che posso fare?

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Glory, 


perché le piacciono i narcisisti? Almeno fino ad ora ha patito per essere entrata in un cerchio di illusione, senza saperlo veramente. Come sa il narcisista non ha pietà per nessuno, pensa a sé. È importante riconoscere che ha agito in lei qualche bisogno psicologico, connesso alla valorizzazione di sé. Il rischio reale verso un uomo narcisista è la dipendenza ed in qualche modo l'annullamento di sé stessi. La rivoluzione più interessante che le suggerisco è quella di iniziare a mettere la sua attenzione su un tipo di uomo diverso, anche se inizialmente non è convinta. Di sperimentarsi con uomini che hanno caratteristiche diverse dal narcisista. Questo può portarla ad un miglioramento nella qualità delle relazioni. Potrebbe approfondire la tematica del rapporto con gli  uomini, attraverso una serie di incontri psicologici, per definire meglio le sue aspettative.


I miei auguri 


Dr  Cameriero V. 


 

Salve Glory,


Voglio, del suo messaggio, sottolineare una frase: "Mi chiedo solo come ho fatto a ricascare nella stessa trappola due volte di seguito."


Penso che la svolta vera, per lei, è nella risposta che riuscirà a darsi a questa domanda: cosa cerca in questi uomini, cosa le danno e a cosa le serve avere relazioni del genere dove lei non ottiene il rispetto e l'amore che desidera.


Quelle attenzioni che ha pensato di avere da loro e quell'energia che ha usato per "modificarli", le diriga verso la sua persona.


Ri-partire da sé è l'unica strada possibile e diversa da quella che l'ha condotta verso uomini dalle caratteristiche che lei definisce come narcisistiche.


Buona giornata.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Non so che decisione prendere

Salve. Mi chiamo Veronica ed ho 34 anni. Purtroppo mi trovo in una situazione in cui non ho strument ...

6 risposte
Cosa siamo?

Non so più che pensare.. ho 44 anni sono single e frequento un uomo di 43 da 5 mesi ormai...

4 risposte
Il papà del figlio della mia compagna è presente nella nostra vita di coppia in modo ossessivo

Come anticipato nel titolo, "Il papà del figlio della mia compagna è presente nella ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.