Rifiuto sessuale del marito

Loredana

Sono sposata da 13 anni da 3 anni mio marito ha avuto un distacco sessuale... Se gli chiedo.. Neanche lui lo sa.. Ho provato ad indirizzarlo da uno specialista.. Ma non eseguiva le cure.. Nonostante mi ha visto tante volte piangere..

4 risposte degli esperti per questa domanda

Gent. sig.ra, lei non dice quanti anni ha suo marito, presumo che sia suo coetaneo. In questo caso il calo della libido andrebbe indagato sia dal punto di vista medico, perchè potrebbe avere una causa organica, sia dal punto di vista psicologico. Il rifiuto di suo marito mi suggerisce che senta il problema in maniera distorta e se ne vergogni; temendo di non poterlo risolvere, non voglia prenderne atto. Gli parli apertamente e lo convinca ad affrontarlo insieme senza tabù. Il mio consiglio è di parlarne col medico di base per poter essere indirizzati ad indagini cliniche adeguate e contemporaneamente rivolgervi in coppia da un bravo sessuologo per smussare la resistenza di suo marito e indagare su eventuali blocchi psicologici. Resto a disposizione. Tanti cari auguri

Se la terapia con il marito non ha funzionato provi ad iniziarne una lei. Spesso, aiutati da un terapeuta a modificare alcune dinamiche di coppia, ne beneficiano entrambi i partner. 

Un ' distacco sessuale' può essere segno di una sofferenza della coppia su altri livelli, ma se non affrontato può condurre ad un 'distacco emotivo' della coppia. 

Si faccia forza e chieda una consulenza.

Cara Loredana,

Innanzitutto... Quando dici "specialista" di quale specializzazione parli? Sessuologo? Andrologo? Psichiatra? Psicoterapeuta?... E quali cure "non eseguiva"? Hai mai provato a chiedergli come mai non eseguisse quelle cure?

Comprendo il tuo disagio e il tuo malessere, ma quando lui ti risponde che non sa il motivo di questo cambiamento, forse è realmente così!... Spesso i disturbi somatici insorgono per lanciare un segnale alla persona la presenza di un problema di cui la person stessa non ne era a conoscenza!

Inoltre è vero che il problema viene manifestato da tuo marito, ma riguarda la coppia... Hai pensato che potrebbe esservi utile un incontro di coppia?

Un caro saluto

Dott.ssa Alice Piccardi

Potrebbe essere utile un percorso di coppia dove lei possa significare le sue lacrime, spiegargli cosa la fa piangere e perchè per lei la sessualità è determinante e lui possa trovare spazio di spiegare o ancora meglio capire come mai è accaduto questo distacco sessuale, da dove ha origini, in un clima di comprensione e vicinanza reciproca. Direi che se ciò non vi è facile tra le mura di casa sia utile chiedere aiuto ad un terapeuta di coppia.