Si è separato, ma...

Valentina

Buon pomeriggio. Volevo sottoporre alla vostra attenzione la situazione in cui mi trovo in questo momento.
Ho conosciuto un uomo molto più grande di me in un contesto lavorativo, circa due anni fa. Lui era sposato da 18 anni, e da questo matrimonio è nata una figlia, che ha ad ora 17 anni. Dopo qualche mese esserci conosciuti, a Novembre del 2017 è iniziata la nostra relazione. Nelle settimane successive, lui decise di confessare questa cosa a sua moglie. Nonostante ciò sono rimasti insieme. Nel Novembre del 2018 lui è andato a vivere a casa di sua madre, e nel Marzo del 2019 si sono separati.
Durante tutto questo tempo noi non abbiamo mai smesso di frequentarci, solo qualche allontanamento sporadico. Adesso però la nostra relazione non riesce a decollare. L'ex moglie continua a farsi sentire sempre, tutti i giorni, a tutte le ore del giorno, con accuse, minacce ed insulti. Lui, d'altro canto, non manca mai di risponderle e a volte preferisce non vedermi piuttosto che subire le vessazioni che ne conseguirebbero. Io naturalmente sono stanca, perché adesso vorrei che lui desse un "taglio" con il passato per iniziare una vera e propria relazione con me. Che cosa lo blocca? Nonostante la separazione vorrebbe tornare da lei? Quando gli faccio questa domanda lui mi risponde di no, però di fatto nemmeno noi facciamo un passo avanti. Vorrei un vostro parere e un vostro consiglio. Grazie.

1 risposta degli esperti per questa domanda

Gentile Valentina,

purtroppo non è possibile capire a pieno il mondo emotivo del tuo compagno, ma dai suoi comportamenti sicuramente si evince confusione. Potrebbe non riuscire a comprendere, da solo, ciò che desidera fare oppure ha difficoltà ad esprimersi apertamente con te. Vi consiglio, per affrontare questo problema spinoso, una consulenza psicologica ancor meglio se di coppia, che è lo strumento migliore per il problema che riporti.

Sono disponibile per approfondimenti