Problemi di coppia

Sono gelosa e possessiva del mio ragazzo!

Michela

Condividi su:

Buongiorno ho 25 anni e sono fidanzata da 9 anni, conviviamo da 4 anni, siamo sempre stati una coppia molto affiatata abbiamo spesso discusso per la mia gelosia, però siamo sempre riusciti a superare tutto... questa estate abbiamo conosciuto un gruppo di ragazzi e ragazze e abbiamo iniziato ad uscire con loro ragazze e ragazzi divisi e siamo andati spesso in discoteca da lì lui è un po’ cambiato ho scoperto che ogni tanto mi ha detto qualche bugia, beveva un sacco(e a me questa cosa non piace) vabbè comunque dopo ogni serata discutevamo... però lui mi ha sempre amato rispettato mi diceva sempre cose bellissime! 3 settimane fa una coppia di questo gruppo se è lasciata dopo 10 anni perché lui diceva che nella coppa non sentiva più di condividere niente e dava il 10%confronto al 100% suo e secondo lui era più abitudine, dopo una serata 3 giorni fa abbiamo discusso di nuovo perché lui vuole più libertà..e il giorno dopo ha detto che anche lui si è ritrovato in alcune cose che ha detto questo ragazzo qua.. che non sa più se mi ama o sono solo abitudini.. però fino a 5 giorni prima mi diceva che mi amava da morire che voleva sposarmi e avere dei figli con me... secondo me si è fatto condizionare un po’ dal suo amico perché le discussioni dopo ogni serata sono diventate stressanti.. abbiamo deciso di riprovarci perché non è giusto buttare via tutti questi anni così..per capire se è abitudine o mi ama io devo lasciargli la libertà senza discutere ogni volta, per capire se ha detto tutte quelle cose perché vuole la sua libertà e vivere tranquillo con me..Io ci voglio provare..Sono stata malissimo in questi giorni strette allo stomaco e ansia..però abbiamo passato dei giorni bellissimi sereni.. senza discussioni ne niente.. però ho paura.. cosa devo fare?

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buonasera Michela,


nelle relazioni di coppia gioca un ruolo importante lo stile di attaccamento.


In età infantile, il bambino sviluppa un particolare stile di attaccamento al caregiver (di solito la mamma, o chi se ne è preso cura) che influenza il suo modo di relazionarsi in età adulta determinando, quindi, la qualità delle relazioni interpersonali, la capacità di individuare i nostri bisogni, di capire se questi ultimi verranno soddisfatti oppure no.


È probabile che, nell'ultimo periodo, lei e il suo partner, a causa di fattori esterni (amici) o interni (emozioni, pensieri, sentimenti), non riusciate a corrispondervi.


Per questa ragione, potrebbe essere opportuno valutare, individualmente o in coppia, un percorso di psicoterapia che vi permetta di individuare i vostri bisogni, per poi ripartire con la costruzione di un legame sicuro e duraturo, che crei vicinanza, fiducia e connessione.


La saluto cordialmente

Gentile Michela,


lei e il suo ragazzo sembra che abbiate esigenze contrapposte in alcune situazioni, lui avverte come un senso di costrizione nella relazione e cerca di avere maggiore libertà, per lei invece forse vi è necessità di un rapporto più intimo e di maggiore vicinanza.


La comunicazione tra partner nelle coppie aiuta a comprendere meglio le esigenze reciproche, parlare delle proprie esigenze e capirsi meglio potrebbe essere un modo per ripartire meglio insieme.


Se la difficoltà di comunicazione è eccessiva allora potreste rivolgervi ad un/a professionista per intraprendere una terapia di coppia.


Saluti.

Buongiorno Michela,
di quanto ci ha raccontato mi hanno colpita alcune sue frasi, sulle quali la porterei a riflettere:



- racconta che in passato è capitato che con il suo ragazzo litigaste per la sua gelosia, ma che poi siete sempre riusciti a superare tutto: come avveniva la riconciliazione? In quale modo superavate le discussioni?



- vorrei chiederle: come si può esprimere per lei il rispetto all'interno di una coppia? Che cosa implica l'essere rispettati?



- più volte fa riferimento alla parola libertà: cosa vuol dire lasciare più libertà al suo ragazzo? Cosa implicherebbe questa maggiore libertà per lei?


Se, da come racconta, ultimamente queste discussioni la stanno facendo stare male e le procurano ansia e paura, può valutare di rivolgersi ad un professionista che la supporti in questo periodo delicato e la aiuti ad affrontarlo.


Resto a disposizione, un caro saluto

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Abbiamo bisogno di aiuto

Con mio marito siamo sposati da 17 anni e abbiamo una bambina di 7 anni, avuta faticosamente dopo ...

2 risposte
Non riesco a lasciarmi andare

Buongiorno Sono sposata e mamma di uno splendido bambino Da molto tempo, non riesco più a ...

2 risposte
Crisi di coppia.. Depressione.. Allontanamento.. Mi ama ancora?

Salve a tutti, conosco questo ragazzo da dicembre, la nostra storia è iniziata e basta, senza ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.