Problemi di coppia

Troppo spesso stanca e differenti priorità

simone

Condividi su:

Buongiorno,
stiamo insieme da 16 anni ed abbiamo 2 bambini, lei 40 io 37. Scrivo perchè non riesco a digerire il fatto che la mia compagna sia spesso troppo stanca per stare un po' in intimità oppure dia alla sfera sessuale una priorità molto differente dalla mia.
Premetto che ne abbiamo parlato molto, siamo una coppia con molto dialogo, ma nonostante ci si trovi sulla stessa linea d'onda su praticamente tutto, ancora c'è questo "scoglio" che lei dice o si illude di non avere.
Cerco di essere il più presente possibile anche in casa, spesso mi alzo alle 5 e vado a letto a mezzanotte, faccio un lavoro a turni e lei part time, svolgo qualche faccenda di casa dallo stendere ecc al cucinare.
Lei dice che mi ama, che le piaccio moltissimo anche fisicamente ma che poi la sera, al momento in cui possiamo stare un po' soli, crolla ed è stanca. Ho notato che lei ha Voglia e prende l'iniziativa forse 2giorni al mese, poi si "smorza", mentre io lo farei praticamente tutti i giorni o quasi perché credo che l'unione sessuale faccia parte del motore dell'armonia di una coppia. Cerco di creare quante più situazioni possibili per creare complicità, dinamicità, unione, sia da soli come coppia ma anche come genitori. Sembra che tutto questo seppur la renda gioiosa e grata non gli innesca un po' di desiderio oppure passa in secondo piano. Mezze giornate che possiamo passare da soli lei spesso dà priorità a faccende pratiche (che potremmo svolgere anche assieme col sorriso dopo aver avuto un po' di unione) arrivando poi alla sera che spesso si addormenta (anche sul presto, 21-21.30) e spesso, quando provo ad accarezzarla mi rifiuta, anche se magari è tutto il giorno o più che mi "accende", peccato che puntualmente sia lei a spegnersi, a volte com'è capitato, anche durante.
E' così che possono passare 1-2 settimane senza fare nulla, poi di colpo lei ha 1-2 giorni di focoso desiderio che lo farebbe ovunque in qualsiasi momento ma magari 2 giorni dopo più nulla ed in caso, un po' passivo. Giuro che se lo facessimo più spesso regolarmente, se dovesse capitare la stanchezza o una settimana un po' così, va bene, capirei, mi farebbe anche tenerezza, ma mi sembra che manchi il desiderio di "girare le chiavi della macchina" da che può essere più di un annetto che procede così. Quando a volte con delicatezza glielo faccio notare, si irrigidisce, si irrita e risponde male, e questo mi fa star male dentro. A ripetuti rifiuti o addirittura addormentarsi nel procinto di.. mi lascia un po' attonito, con conseguenza sulla mia autostima anche ed è una cosa che 1-2-3 poi mi abbatto, e resto di malumore. Praticamente troppo spesso anche quando vorrei manifestarle il mio affetto con un abbraccio o una coccola che magari potrebbe sfociare in qualcos'altro, devo reprimermi per evitare l'ennesimo rifiuto o la passività.
Anche lei la pensa come me riguardo che, soprattutto con famiglia, bisogna approfittare dei momenti buoni per poter fare qualcosa, ma io li creo anche e molto spesso, sembra che tutto ciò passi in secondo piano.
Cerco una soluzione o un'intuizione a questo che per me ad oggi sta diventando un disagio personale.
grazie

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Simone,


come è nata la vostra storia di coppia? Quali sono i vostri gusti personali e di coppia? Ci sono stati dei cambiamenti in questi anni o la sua compagna ha sempre mostrato interesse “altalenante”? Come si svolge l’atto sessuale tra voi? Ci sono stati dei cambiamenti più o meno significativi negli anni?


Mi è capitato di sentire racconti in cui uno dei due partner riferisse difficoltà, non tanto a livello di sentimento o di vicinanza ma a livello di pensieri: stress lavorativo, pensieri/preoccupazioni riferite ai figli, routine frenetica tra lavoro e casa o dover “prima” finire gli “obblighi” casalinghi e di vita per poi potersi dedicare totalmente ai propri desideri.


Avete già provato a parlarne e confrontarvi? Senza usare il “tu” o “io” o “noi” ma semplicemente cercando di raccontare i vostri desideri o preoccupazioni se presenti? (In alcune righe mi sembrava di intravedere anche quest’ultimo aspetto).


Ha descritto che quando lei riferisce “la problematica” sua moglie si “irrigidisce, …”, come gliene ha parlato? La sua compagna ha mai accennato a questo bisogno “differente”?


Le consiglio di rivolgervi ad uno psicoterapeuta di coppia o sessuologo clinico per valutare insieme, in luogo neutro, la vostra problematica e ritrovare serenità come persone e all’interno della coppia.


Resto disponibile per ulteriori richieste o informazioni.


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo a Torino, provincia e online

Buongiorno, lei descrive la situazione attuale della vs coppia, non ci da' un'indicazione importante per darle un parere, cioè se la sua compagna ha sempre avuto questo tipo di comportamento nei riguardi del sesso anche prima della nascita dei figli.


Il che farebbe propendere per una modalità personale di intendere la sessualità e di vivere il desiderio.


Se invece questo comportamento è comparso dopo la nascita dei figli, probabilmente qualcosa nel desiderio si è inceppato. Dato che avete una buona comunicazione di coppia, le faccia capire che l'intesa sessuale è una componente importante nell'equilibrio di coppia.


Potreste parlarne con uno psicoterapeuta sessuologo esperto in problemi di coppia, a volte basta poco per far riaffiorare il desiderio, che comunque ha una notevole componente legata a schemi mentali acquisiti.


Resto a disposizione se volesse maggiori chiarimenti, cordiali saluti

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come affrontare un cambiamento con il proprio partner?

Salve, Sono una ragazza di 21 anni e sto con il mio ragazzo da circa tre anni. Stiamo molto bene ...

3 risposte
Soffro ancora per il tradimento di mio marito

Salve, dopo tre anni soffro ancora tantissimo per il tradimento di mio marito. La relazione è ...

6 risposte
Problemi di coppia

Buongiorno. È da qualche giorno che non faccio altro che litigare con il mio ragazzo con cui ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.