Problemi di coppia

Vicino al ciclo mia moglie non vuole nessuno vicino

fabio

Condividi su:

Buongiorno, chiedevo un parere perchè a volte non so come comportarmi.
Siamo sposati da 9 anni io 44 anni lei 48, negli ultimi periodi il nostro rapporto intimo intendo anche solo baci carezze si è limitato a 6/7 giorni al mese nel periodo di ovulazione, per il resto ogni mio avvicinamento a lei gli da fastidio, ci sono giorni che non vorrebbe nessuno vicino.
Capisco il periodo che può passare mia mogli vicino anche alla menopausa, molto difficile per le donne da affrontare.
Ma io sono una persona che sente sempre il bisogno del contatto e questa negazione con il tempo è difficile da gestire.
Vorrei un parere su come gestire questi suoi periodi.

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Caro Fabio


Penso sia importante affrontare l'argomento con sua moglie e provare a chiedere direttamente a lei, cosa potreste fare insieme per aiutarvi. In caso diventasse complicato gestire la situazione, potreste affidarvi ad uno specialista psicoterapeuta/sessuologo, che possa sostenervi ed aiutarvi ad affrontare questo momento così delicato.


Auguro con tutto il cuore buona fortuna


Dott.ssa Elisa Danza 

Caro Paolo, mi sento di dirle che nella situazione che lei ha descritto bisogna partire dal dialogo. Cosa intendo per dialogo? Una conversazione che parta da una posizione di rispetto, fiducia ed ascolto reciproco. Queste condizioni dovrebbero garantire che ognuno di voi si possa esprimere liberamente rispetto i propri bisogni e vissuti, senza timore di essere giudicato dall’altro e partendo dai temi e vissuti che emergono trovare la direzione per affrontare questa parte del vostro percorso di coppia che potrebbe essere: trovare voi stessi soluzioni creative per vivere meglio la situazione che lei ha descritto o anche la decisione di ricorrere ad un aiuto professionale. Farsi carico singolarmente di una situazione che è di coppia difficilmente funziona. Dialogare può creare una nuova forma di complicità ed intesa fra di voi, essenziale per una soddisfacente vita di coppia.


Disponibile per qualsiasi chiarimento, la saluto cordialmente, Monica Gozzi.

Buongiorno Fabio,


capisco il suo disagio e il suo bisogno di contatto, bisognerebbe ascoltare e comprendere meglio il bisogno di sua moglie. Non dice se ha provato a parlarne con lei, a chiederle di aiutarla a comprendere che cosa sta vivendo e il motivo del suo distacco. A volte tendiamo a leggere nella mente degli altri e non sempre ne indoviniamo le motivazioni! Mi fa piacere dirle che apprezzo molto il suo tentativo di stare vicino a sua moglie e imparare a gestire la sua frustrazione. Accade nella vita di coppia che si abbiano esigenze opposte e allora si dovrà negoziare per trovare un punto d'incontro.


Spero di averle dato qualche spunto utile.


Dott.ssa Franca Vocaturi

Gentile Fabio,


è molto piacevole notare queste attenzioni da parte di un uomo nei confronti del ciclo mestruale che, in effetti, influenza noi donne sul piano psicofisico a causa delle numerose fluttuazioni ormonali ( e non solo). Generalmente, in effetti, la fase ovulatoria corrisponde ad un aumento del desiderio sessuale mentre la fase mestruale ad una maggiore introspezione. Oltre a ciò, l'avvicinarsi della menopausa rappresenta per la donna una fase di transizione importante nella sua vita e questo può causare numerosi pensieri, emozioni e stati di tensione nel rapporto con sè e con gli altri. Ma al di là di questa premessa, la sua richiesta riguarda un suo bisogno all'interno della coppia quindi può provare a parlarne direttamente con sua moglie esplicando questo suo bisogno di contatto e come si sente lei nel momento in cui questo viene negato. In contemporanea, può lasciare spazio di ascolto anche ai bisogni e ai vissuti emotivi di sua moglie. La comunicazione nella coppia, anche di aspetti profondi, è essenziale e rappresenta anch'essa un'importante fonte di intimità.


Cordiali saluti,


Dott.ssa Bottosso

Buongiorno, effettivamente il periodo premenopausale è una fase delicata nella vita di una donna e può generare vari disturbi che sono variabili per tipologia ed intensità. In questa fase un buon ginecologo ha un ruolo fondamentale nel dare il giusto indirizzo per affrontarli nel migliore nei modi. Ne avete parlato tra voi? Perchè una buona comunicazione è essenziale nella vita di coppia, è il perno su cui gira tutto il resto. Per cui il mio consiglio è di affrontare l'argomento direttamente con sua moglie, esplicitando le sue esigenze, ma anche mettendosi in sintonia col modo di sentire di lei e con le sue eventuali difficoltà, esprimendo empatia e comprensione per ciò che sta provando; affrontare insieme i problemi può migliorare il vs rapporto. Cordiali saluti

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Abbiamo bisogno di aiuto

Con mio marito siamo sposati da 17 anni e abbiamo una bambina di 7 anni, avuta faticosamente dopo ...

2 risposte
Non riesco a lasciarmi andare

Buongiorno Sono sposata e mamma di uno splendido bambino Da molto tempo, non riesco più a ...

2 risposte
Crisi di coppia.. Depressione.. Allontanamento.. Mi ama ancora?

Salve a tutti, conosco questo ragazzo da dicembre, la nostra storia è iniziata e basta, senza ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.