Compagno senza desiderio sessuale

Laura

Buonasera. Il problema è questo: compagno da pochi mesi senza alcun desiderio sessuale (non impotente fisicamente); ha sempre avuto questo problema anche nelle relazioni precedenti che per questo sono finite. Io voglio risolvere il problema perché lo amo. Grazie per una possibile riservatezza, vi prego
(La mia età è 39 anni, la sua 37)

5 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Laura,

Comprendo come possa essere importante il problema che lei descrive all'interno di una coppia, ma credo che sia il suo compagno a dover fare una richiesta di voler affrontare il suo disagio, a maggior ragione se non è una cosa nata all'interno della vostra relazione. Se vuole può contattarmi in privato, ricevo a Roma in Via Paolo Paruta 22, in zona Ponte Lungo.

Saluti

 

Buonasera Laura, molto spesso difficoltà che riguardano la sfera sessuale possono essere risolte lavorando insieme al proprio partner all'interno di un percorso di coppia. Problematiche legate all'intimita' possono trovare nuove vie d'uscite se comprese all'interno della relazione: la coppia e' un dispositivo potente, e' importante poter affrontare insieme quanto vi sta succedendo. Resto a vostra disposizione per ulteriori e domande, il mio contatto mail e' p.jachetta@tiscali.it 

 

Salve Laura, per tendenza sarebbe sempre meglio che sia la persona stessa a scrivere se ha necessità di aiuto, poiché noi psicologi dovremmo lavorare sulla richiesta della persona e non è possibile entrare in una mente terza. Per quanto concerne la sua specifica richiesta mi verrebbe da suggerirle di non prendere la causa solo per principio ma di chiedersi perché è pronta a dare tanto di sé stessa per risolvere il problema del suo compagno. Resto a disposizione per ogni chiarimento. 

Cordialmente 

 

Dopo aver accertato che gli ormoni sono nella norma attraverso degli esami emato-chimici è opportuno che lui intraprenda un percorso terapeutico individuale con un terapeuta anche sessuologo. Potreste anche intraprendere una psicoterapia di coppia se la problematica sussistesse solo con Lei, ma essendo stata presente in lui in altre esperienze, bisogna ricercare nell’inconscio la risposta. Auguri!

Salve! Capisco la sua difficoltà, la sua frustrazione e la volontà di risolvere questo problema potendo avere finalmente una relazione serena da tutti i punti di vista! Il mio consiglio è di, ovviamente se lui vuole, sostenerlo nella ricerca di un professionista con cui possa affrontare le motivazioni che sono causa di questo problema di impotenza! Le faccio un gran in bocca al lupo!