Disturbi della personalità

Disturbo Schizotipico di Personalita'

02 Novembre 2011

Condividi su:

Chi soffre del Disturbo Schizotipico di Personalità tende ad assumere comportamenti eccentrici e bizzarri e presenta stranezze nel modo di pensare (ad esempio può pensare di leggere nella mente degli altri o di sentire la presenza di un’altra persona).

Spesso il pensiero e il linguaggio sono confusi ed è scarsa l'attenzione verso le convenzioni sociali. Tali comportamenti rendono difficile poter stabilire rapporti interpersonali.

Gli individui con disturbo schizotipico sentono di essere diversi e di conseguenza preferiscono limitare al minimo i rapporti con gli altri.

Criteri diagnostici per il Disturbo Schizotipico di Personalità secondo il DSM IV

A. Una modalità pervasiva di relazioni sociali ed interpersonali deficitarie, evidenziate da disagio acuto e ridotta capacità riguardanti relazioni strette, e da distorsioni cognitive e percettive ed eccentricità del comportamento, che compaiono nella prima età adulta, e sono presenti in una varietà di contesti, come indicato da cinque (o più) dei seguenti elementi:

  • idee di riferimento (escludendo i deliri di riferimento);
  • credenze strane o pensiero magico, che influenzano il comportamento, e sono in contrasto con le norme subculturali (per es., superstizione, credere nella chiaroveggenza, nella telepatia o nel "sesto senso"; nei bambini e adolescenti fantasie e pensieri bizzarri);
  • esperienze percettive insolite, incluse illusioni corporee; pensiero e linguaggio strani (per es., vago, circostanziato, metaforico, iperelaborato o stereotipato);
  • sospettosità o ideazione paranoide;
  • affettività inappropriata o coartata;
  • comportamento o aspetto strani, eccentrici o peculiari;
  • nessun amico stretto o confidente, eccetto i parenti di primo grado;
  • eccessiva ansia sociale, che non diminuisce con l’aumento della familiarità, e tende ad essere associata con preoccupazioni paranoidi piuttosto che con un giudizio negativo di sé.


B. Non si manifesta esclusivamente durante il decorso della Schizofrenia, di un Disturbo dell’Umore con Manifestazioni Psicotiche, di un altro Disturbo Psicotico o di un Disturbo Pervasivo dello Sviluppo.

Commenta questa pubblicazione

Iscriviti o accedi per lasciare un commento

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi della personalità"?

Domande e risposte

accettazione solitudine

Sono un uomo di 38 anni. Sono single direi da sempre, salvo tre storie più o meno fugaci, ...

3 risposte
Perché sono infelice?

La mia vita non è altro che un vuoto ho delle carenze non so più come colmare le mie ...

4 risposte
Mio marito e miei figli mi hanno abbandonata

Mi chiamo Eliana mi sono sposata con un uomo meraviglioso buono non mi ha fatto mancare nulla mi ha ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.