Disturbi della personalità

La ''ferita'' da cui ha origine il narcisismo

30 Ottobre 2020

contattami

Condividi su:

La nostra è un’epoca contrassegnata dal narcisismo: viviamo in una società narcisistica e siamo circondati da individui narcisistici. Spesso però c’è un abuso di questi termini, quindi vediamo quali sono le caratteristiche per individuare una personalità narcisistica (sia maschile che femminile, sebbene sia più comune nella prima categoria).

  • Mancanza o rifiuto dei sentimenti. La negazione dei sentimenti è un meccanismo molto potente nei narcisisti, che devono difendere un’immagine di sé ideale. Questo comporta un totale disconoscimento del vero sé, per cui il narcisista sarà reattivo ad ogni intervento in cui l’altro gli fa notare degli aspetti di sé che il narcisista vorrebbe nascondere, proprio perché non li riconosce in sé. Per difendersi utilizzerà la proiezione (esempio: se si fa notare ad un narcisista che sta urlando per la rabbia, egli reagirebbe dicendo “non sono arrabbiato, sei tu che lo sei, io mi sto solo difendendo dalla tua rabbia”). Ho fatto l’esempio della rabbia, perché è tipica dei narcisisti.
  • I narcisisti sono assorbiti dalla propria immagine con difficoltà a distinguere tra quello che credono di essere e quello che sono
  • Il rapporto con gli altri è caratterizzato dalla mancanza di empatia, per cui gli altri sono offesi, svalutati, aggrediti sia perché diventano bersagli di un’invidia innata, sia perché sono considerati dei competitor, quindi il narcisista ha necessità di salvaguardare la propria immagine e la propria autostima.
  • Il narcisista ha bisogno di potere quindi esercita il controllo, non solo sui propri sentimenti, ma anche sul contesto.
  • I narcisisti sono dotati di forte aggressività che li porta a raggiungere un certo grado di successo
  • Sono incapaci di passare dall’amore per sé all’amore per l’altro, quindi la relazione con gli altri è improntata sullo sfruttamento, sulla manipolazione, oppure è una relazione narcisistica (il possesso dell’altro come oggetto, che lo fa sentire potente).

Il tipico narcisista è un seduttore, che ostenta sicurezza in sé, che ha un senso di superiorità e una dignità esagerata, si considera migliore ed è pervaso dal perfezionismo, ha la necessità di sentirsi perfetto. L’ostentazione è una difesa dalla depressione.

Tra le personalità narcisistiche, la più grave è quella psicopatica in cui alla mancanza di sentimenti si aggiunge il disprezzo  per l’umanità: mentono, rubano, uccidono senza provare colpa.

Le esperienze infantili dei narcisisti sono caratterizzate dall’esperienza dell’umiliazione: si sono sentiti impotenti di fronte a qualcuno che ha esercitato il potere su di loro attraverso la sopraffazione (spesso sfruttando la maggiore forza fisica) o facendo sentire il bambino inadeguato, stupido, senza valore. Altre volte è la seduzione l’arma di controllo: far sentire il bambino speciale, affinché si adegui ai bisogni del genitore.

Sebbene sia molto difficile stare in relazione con una personalità narcisistica, bisogna ricordare che tutti questi comportamenti descritti sono delle difese contro un dolore che non può essere espresso.

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi della personalità"?

Domande e risposte

Figlio e fratello insostenibili

Ho 64 aa e un figlio di 49 con grossi problemi comportamentali, si è lasciato con la sua ...

4 risposte
Ex borderline suicida

Salve vi racconto la mia storia. Mi sono messo con una ragazza borderline a 17 anni e lei ne aveva ...

2 risposte
Come convincere mia figlia a curarsi?

Buongiorno, mia figlia con disturbo di personalità è seguita da psicologa e psichiatra ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.