Psicologia Positiva

Sei una persona 'visiva', 'uditiva' o cinestesica'?

contattami

Condividi su:


Il sistema visivo, uditivo e cinestesico

Ti è mai capitato di parlare con qualcuno, un tuo amico, un collega o un compagno di scuola, e dopo una discussione impegnata lui o lei ti dice:
' tu non mi ascolti mai '
oppure:
' guardami quando ti parlo '
o ancora:
' sento che ti stai allontanando '

Leggendo in alto le frasi che ti ho scritto, puoi notare 3 differenze fondamentali: nella prima compare la parola 'ascolti'
nella seconda compare la parola 'guardami'
nella terza compare la parola 'sento'

queste 3 parole rappresentano 3 dei nostri 5 sensi: vista, udito, tatto, gusto e olfatto.
I tre sensi: tatto, gusto e olfatto vengono compresi nell'unico 'sistema cinestesico.'

Come puoi notare ogni persona ha una preferenza particolare per uno dei 5 sensi di cui ti sto parlando, ed ogni preferenza accordata si lega o meglio si associa a tanti aspetti della nostra vita interiore ed esteriore, come ad esempio l'autostima, il rapporto con gli altri, la comunicazione, il linguaggio che usiamo, il rapporto di coppia, la nostra famiglia, gli amici, il lavoro, ed altro.
La soluzione ottimale è di integrare tutti e cinque i sensi così da imparare ad usarli nel migliore dei modi in ogni campo di esperienze.

Le rappresentazioni del mondo che creiamo con i 5 sensi vengono chiamate in pnl (programmazione neuro linguistica) ' sistemi rappresentazionali ', ognuno di noi infatti si rappresenta il mondo in tutti i sistemi, ma ognuno ha un sistema preferito, attraverso il quale comunica meglio, pensa in un certo modo, ricorda, apprende e crea in quel modo che rappresenta la sua parte preferita.

Il tipo ' VISIVO '

Le persone che appartengono a questa categoria, (cioè i tipi 'visivi') hanno una preferenza particolare per il senso della vista, questo li porta ad avere passioni attinenti al senso della vista, ad esempio possono preferire la pittura, la fotografia, i film, invece della musica (preferita di solito dai tipi 'uditivi') o della danza (che possono essere scelti dai tipi 'cinestesici').
Ognuna di queste tipologie influenza ogni aspetto della vita:
- il rapporto con le persone
- la motivazione
- l'autostima
- come rassicurare una persona
- la memoria
- il modo come pensiamo
- l'apprendimento
- il piacere e il dolore

Facciamo qualche esempio pratico:

La motivazione

Come motivare una persona appartenente al tipo ' VISIVO '

Se vuoi motivare una persona che preferisce il senso della vista, devi fare leva su questa tipologia particolare, e quindi per stimolarlo a fare qualcosa in particolare devi usare questo senso da lui preferito.

Se tuo figlio è un 'visivo', potrai aiutarlo a studiare facendogli leggere degli articoli con molte foto, facendogli vedere dei video attinenti la materia che non gli piace molto, trasformando le parole che deve leggere in 'immagini', in pratica puoi trasformare ogni materia di studio in un apprendimento basato sul senso della 'vista', facendogli usare di più lo sguardo per arricchire le sue conoscenze, per studiare una lezione difficile, per aiutarlo ad interessarsi di un argomento che non lo appassiona, trasformando queste lezioni e questi argomenti in qualcosa di 'visivo', in cui è la vista a farla da padrone, perchè?

Perchè è la 'vista' l'apparato sensoriale che lo interessa di più.

Risolvere un problema

Se un tuo amico appartiene al tipo 'VISIVO', puoi aiutarlo a risolvere una situazione difficile che sta attraversando usando di più il senso che gli piace maggiormente, ad esempio quando gli stai dicendo qualcosa di importante guardalo bene negli occhi profondamente e fagli sentire in questo modo che gli sei vicino, che vuoi aiutarlo, che lo tieni in considerazione, che gli vuoi bene, in questo caso è lo sguardo a fare la differenza, se usi un altro senso potrai aiutarlo ugualmente, ma l'impatto non sarà così forte come quello del senso della 'vista', perchè il tuo amico preferisce quel canale particolare.

VERBI USATI MAGGIORMENTE DAI 'VISIVI' DURANTE IL DIALOGO:

vedere, guardare, immaginare, osservare, fotografare, pensare, scorgere, intravedere, adocchiare, avvistare, rivedere, sognare, raffigurarsi, notare, avvedersi, appannato, oscurato, annebbiato.

NOMI USATI PIU' SPESSO DAI 'VISIVI':

immagine, figura, forma, aspetto, apparenza, sembianza, parvenza, facciata, foto, quadro, video, sequenza.


AGGETTIVI USATI DAI 'VISIVI':

luminoso, lucente, luccicante, brillante, scintillante, splendente, sfavillante, sfolgorante, smagliante, fosforescente, luminescente, iridescente, chiaro, lampante, manifesto, evidente, radioso, scuro, rosso smagliante, verde speranza, blu

Rassicurare una persona 'visiva'

Se tua moglie o il tuo compagno appartiene alla tipologia 'visiva', durante una discussione puoi ristabilire la calma usando la vista come aspetto sul quale fare leva, ad esempio non distogliere lo sguardo da lei quando le dici che le vuoi bene, se lo dici mentre guardi il giornale o il cellulare non ottieni lo stesso risultato e non le farai provare le stesse emozioni che sentirà mentre la guardi negli occhi, anche quando vuoi chiederle scusa di qualcosa, evita di abbassare gli occhi, perchè se il suo canale preferito è quello della vista, dovrai usare quello per generare in lei belle sensazioni e un senso di sicurezza.

1. Usa parole attinenti al senso della vista come:

' sei bella '
' mi fai pensare al sole '
' c'è una luce nei tuoi occhi '
' la tua presenza illumina il mio volto '
' appari come una luce nel sentiero della mia vita
'guarda che non è come pensi'
'ora mi è tutto chiaro'
'hai un sorriso scintillante'
‘vedi, osservandoti meglio, puoi notare la luce che c’è dentro te’


Quando vuoi rassicurare una persona appartenente alla tipologia ‘visiva’, devi usare tutto quello che fa parte di questo sistema rappresentazionale per trasmettergli sicurezza:

2. Guardalo negli occhi. Questo è un punto essenziale, ogni volta che gli parli per dirgli qualcosa di importante, è bene che tu lo guardi negli occhi per fargli sentire che ci sei, che lo vuoi aiutare, che gli sei vicino e che vuoi fargli raggiungere quell’obiettivo particolare.

3. Usa quelle metafore che fanno risaltare la parte visiva:
‘ sei il sole della mia vita’
‘ trova la luce dentro di te'
‘ fai risplendere le tue risorse interiori’
‘ comincia a colorare le tue giornate con un sorriso’

Come insegnare ad una persona visiva

Anche l’apprendimento da parte di una persona che fa parte della tipologia ‘visiva’ avviene usando di più quelle caratteristiche che fanno parte del suo canale preferito, quello visivo.
Così una persona che usa di più il sistema visivo apprenderà meglio attraverso:
racconti che stimolano l’immaginazione
preferirà una lettura accompagnata ogni tanto da foto, immagini, disegni che rappresentano
meglio l’argomento che sta studiando.
l’uso dei video può facilitarlo
usare parole che suscitano fantasie basate su immagini, associate a ricordi visivi del
passato
fargli degli esempi con immagini, forme, colori, trasformando ogni argomento in qualcosa di figurato

La memoria nelle persone 'visive'

Ogni persona ricorda a modo proprio con propri metodi e tecniche particolari o personali.
La persona appartenente alla tipologia 'visiva' ricorda prevalentemente attraverso:
-immagini fisse o in movimento
-forme e colori
-attraverso una memoria fotografica
-usando spesso delle figure


Le relazioni con le persone

Anche le relazioni umane possono essere influenzate dalla tipologia alla quale si appartiene.
Nel caso delle persone 'visive', queste possono essere attratte in modo particolare da persone che in qualche modo si riagganciano al canale visivo.

Ad esempio, una persona che ha come preferenza il 'sistema visivo' potrà essere colpito
dall'aspetto fisico di qualcuno, dal suo modo di vestire, dai movimenti del suo corpo, dall'espressione del suo viso, quindi da tutti quegli elementi preferiti dalla persona 'visiva', e saranno questi fattori ad influenzare di più la persona visiva.

Se un 'tipo visivo' afferma che quella donna non le piace, quell'uomo gli è antipatico, o non riesce a relazionarsi con qualcuno, sicuramente queste avversioni possono dipendere da elementi appartenenti al sistema visivo, così:
- quella donna non le piace perchè forse si veste male
- quell'uomo è antipatico perchè ha delle espressioni poco piacevoli
- qualcuno in particolare gli è simpatico e lo attrae per come si muove

In pratica ogni aspetto o elemento di quella persona 'lo attrae o lo respinge' solitamente in modo particolare a causa di fattori legati alla 'parte visiva':
- come veste
- come si muove
- come appare
- l'immagine che ho di lei o di lui
- l'espressione del suo viso
- come guarda
- come gesticola ed altro

Anche nella scelta del nostro partner, possiamo venire influenzati dal nostro canale sensoriale preferito.
Ad esempio, se abbiamo come preferenza il 'canale visivo', il nostro partner ci può attrarre in modo particolare per l'aspetto fisico, per come si veste, per i suoi movimenti armoniosi e graziosi, per l'espressione del viso, per come gesticola o per il suo sguardo affascinante.

Il piacere e il dolore

Di solito i canali sensoriali predominanti influiscono anche sul piacere e sul dolore che proviamo nell'arco della nostra giornata, in qualsiasi situazione o contesto ci troviamo, così il 'tipo visivo' (chiamiamolo in questo modo per semplificare), potrà amplificare il piacere o ridurre il dolore attraverso tutto quello che riguarda il pianeta visivo.

Ad esempio, durante il pranzo o la cena, la preparazione delle vivande può amplificare il piacere o influenzarlo, se disponiamoil cibo in un certo modo, se ci impegnamo a curare l'aspetto estetico, se proponiamo il cibo con un insieme di colori allettanti alla vista, se prepariamo la tavola con ordine e abbiniamo dei colori in modo armonico.
Quindi anche la cura delle forme e dei colori dei pasti potrà influenzare di poco o di tanto il suo sapore, in modo particolare le persone che hanno una preferenza per 'la vista'.

Quando guardiamo un film quello che influenzerà di più una persona 'visiva', sarà sicuramente la sequenza delle scene, i colori, la scenografia, la fotografia, la cura delle immagini ed i giochi di luci, rispetto alla colonna sonora o ai contenuti del testo.
E sarà tutto quello che riguarda le immagini ad amplificare il piacere di una bella scena romantica, o il dolore avvertito durante una scena dura o commovente, le emozioni di un film quindi dipenderanno in massima parte da quello che concerne la parte visiva.
La persona 'uditiva' invece verrà influenzata di più dalle parole, dalla colonna sonora, dai testi, dalla musica di sottofondo.

Quando conosciamo una persona nuova, ciò che ci impressionerà di più saranno le sue movenze, le sue espressioni facciali, il modo come guarda, come si veste e come gesticola.

Quando visitiamo un luogo o una casa dove non siamo mai stati, quello che ci affascinerà o ci respingerà se siamo dei 'visivi' sarà influenzato prevalentemente da quello che vediamo in quel luogo, o in quella casa, dai colori, dall'ordine, dall'armonia delle forme di tutto quello che fa parte di quel posto, dalla disposizione degli elementi o degli oggetti che si trovano in quel luogo o in quella casa.

Le passioni delle persone che fan parte della tipologia 'visiva' possono essere:
- la pittura
- il disegno
- i film
- i video
- i libri con foto e istogrammi
- la fotografia

I giovani che hanno una preferenza per il sistema visivo, se si iscrivono all'università, preferiranno probabilmente facoltà che hanno a che fare con il canale visivo:
- architettura
- arte
- informatica
- ingegneria

Quando subiamo un piccolo taglio sulla pelle, il dolore che sentiamo verrà amplificato dalla
immagine della ferita o del sangue rispetto al bruciore che avvertiamo.

Quando ci viene donato un regalo, sarà la parte estetica, la confezione del pacco, la forma o il colore dell'oggetto ad amplificare il piacere che sentiamo nel riceverlo.

Come puoi notare, da questi esempi, ogni aspetto della nostra vita, dal più piccolo al più grande, viene influenzato dal nostro sistema preferito

Ecco perchè se facciamo leva su quel sistema particolare, possiamo influire di più sul piacere che quella persona proverà, potremo amplificare di più in lui (o in lei) il piacere o aiutarlo/a nel diminuire il dolore se si trova in difficoltà, e rassicurarlo meglio usando elementi e aspetti visivi

Riassumendo:

Ogni esperienza che viviamo può essere amplificata, intensificata o ridotta a livello emozionale facendo leva e quindi usando il 'sistema sensoriale' preferito di una persona.

Le nostre scelte saranno influenzate da quel sistema particolare
Possiamo apprendere meglio se applichiamo allo studio la nostra tipologia sensoriale preferita
Possiamo risolvere meglio un problema utilizzando quel sistema particolare
Possiamo motivarci o motivare le altre persone attraverso quel sistema percettivo preferito
Possiamo migliorare l'autostima o migliorare la fiducia delle altre persone attraverso l'uso di quel sistema preferito
La nostra memoria può essere usata meglio quando utilizziamo quel sistema sensoriale
Sicuramente studieremo meglio se applichiamo quel sistema percettivo da noi scelto durante i nostri studi
Possiamo rassicurare qualcuno o essere rassicurati attraverso l'uso di quel sistema
Anche le relazioni con le persone possono migliorare se usiamo quel sistema particolare
Possiamo creare qualcosa sempre in quell'ambito che fa parte del sistema sensoriale da noi preferito
Il piacere ed il dolore possono essere amplificati o ridotti con l'uso del sistema preferito

Naturalmente è auspicabile e preferibile imparare a 'integrare' i vari sistemi sensoriali migliorando ed usando tutti i sistemi che abbiamo, un po alla volta possiamo apprezzare gli altri sistemi di cui disponiamo

Questo perchè 'amplificando' i vari sistemi sensoriali,impareremo ad apprezzare di più qualsiasi esperienza che stiamo vivendo.

Ad esempio quando siamo invitati ad una cena, se il nostro 'sistema sensoriale' preferito è quello visivo, oltre ad apprezzare i cibi che ci vengono portati attraverso il senso del gusto,per amplificare il piacere, possiamo dare attenzione anche all'aspetto 'visivo' dei pasti serviti, alla cura con la quale è stata apparecchiata la tavola, ai colori dei cibi, ai colori dell'ambiente dove ci troviamo, se oltre all'aspetto visivo ci concentriamo su quello 'olfattivo' apprezzeremo di più i cibi annusando il loro profumo prima di mangiarli, se poi li tocchiamo, potremo imparare ad apprezzare anche la loro morbidezza, la freschezza o il calore che emanano, amplificandone il piacere, se poi si tratta di cibi che si sgranocchiano, potremo esserne affascinati dal suono che producono, ad esempio dalle patatine fritte che scricchiolano, dal dolce suono delle vivande che beviamo o dal tintinnio dei bicchieri, anche questi suoni o piccoli rumori familiari contribuiscono ad amplificarne le sensazioni a tutti i livelli.

Come puoi notare, ampliando la nostra 'scelta sensoriale' agli altri 'sistemi' da noi meno usati, possiamo migliorare la qualità delle nostre percezioni ampliandole anche agli altri sensi ed apprezzare in modo completo ogni esperienza che viviamo, ogni situazione che affrontiamo o aiutando le persone e noi stessi a risolvere meglio ogni difficoltà della nostra vita usando tutti i nostri sensi.
In questo modo arricchiremo le nostre percezioni sensoriali.

 

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicologia Positiva"?

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.