Separazione

Come fare a capire quello che voglio

Silvia

Condividi su:

Buongiorno
Poco tempo fa vi ho scritto della mia crisi con il mio compagno con il quale ho una relazione da 16 anni e convivo da 11. Riassumendo a Natale mi dice di non sapere più quello che prova per me, io lo supplico di  provare a risolvere i problemi e lui accetta allontanatosi peró dopo 6 mesi di vere mie torture lo metto alle strette e lo faccio confessare lui finalmente mi dice di aver voluto riprovare emozioni e innamoramento e a gennaio ha conosciuto una con la quale ha iniziato una relazione quindi vuole chiudere a quel punto io anche se scioccata con molta calma gli ho detto che in parte lo capivo e che lo lasciavo.

Da quel momento lui ha iniziato a disperarsi e a scongiurare di perdonarlo, perché aveva capito di aver commesso un errore e che amava solo me!

Per farla breve l’ho costretto ad allontanarsi (poverino è andato solo a farsi la nostra vacanza quella in cui io avevo riposto ogni speranza di sistemare le cose) mi ha confessato che l’altra è disperata perché non si capacita di come abbia potuto cambiare idea proprio quando aveva finalmente trovato il coraggio di confessare (e sai quanto me ne frega).

Gli ho chiesto di non contattarmi più, ma tra pochi giorni tornerà e finché non troverà un’altra sistemazione dovremmo vivere sotto lo stesso tetto!

Io sono distrutta, disperata, spaventata, depressa e confusa.
Penso che dovrei almeno provare a perdonarlo e subito dopo mi do della stupida, senza amor proprio non riesco ad uscire dall’angoscia, dalla disperazione e così non riesco a concentrarmi su di me.
Cosa posso fare per riprendere il controllo e capire quello che è più giusto per me?
Grazie

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

E' indubbiamente difficile prendere una decisione cosi importante se vivete sotto lo stesso tetto e vi vedete tutti i giorni percui inizierei con il trovare quanto prima un alloggio dove possa stare al suo ritorno. Concentrati su di te e sui tuoi bisogni e non su quelli dell'altra persona, solo se stai bene tu puoi avere la lucidità di prendere le scelte migliori per te e solo tu puoi farlo. Abbi fiducia nelle tue capacità di decisione e tutto andrà per il meglio, fai attività che ti portino ad essere serena e non concentrarti sull'altra persona senza perdere di vista te stessa e i tuoi bisogni

Buongiorno, 


Il tradimento è sempre un evento traumatico è molto spesso inaspettato. Per questo motivo si sente così confusa. È normale sentirsi così abbattuti e confusi come lei. 


Lei deve capire cosa è meglio per lei. È normale che voglia perdonarlo, poiché la storia dura da molti anni... Ci sono forti legami ed esperienze che la tengono li vicina a lui e che quindi la trattengono nel perdonarlo. 


Non c'è una risposta giusta sul cosa deve fare.


Però una cosa è certa:


lei deve capire se riuscirà a fidarsi ciecamente del suo compagno dopo questo episodio, oppure no. Una relazione d'amore ha come principio fondamentale la fiducia e il rispetto, se intende vivere felicemente con il proprio partner. Nella coppia si condivide tanta intimità ed è importante che lei riesca a sentirsi unica e speciale. Si ricordi che è lei che deve sentirsi così, non serve che glielo dica il partner, voglio dire che è lei che deve sperimentare queste sensazioni su se stessa dopo quello che è accaduto. Se lei sta ancora bene e sente di poter dare fiducia e si trova a suo agio allora può tornare con lui. Se invece sente che qualcosa è cambiato vuol dire che non è ancora pronta. 


Spero di averla aiutata. 


Un caro saluto. 


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Separazione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Informazioni

Buonasera, sono separato da circa due anni e la nostra separazione e seguita da sevizi sociali, sed, ...

4 risposte
Superare un tradimento

Salve, ho 48 anni, bello, ho successo nel lavoro, chi mi conosce mi giudica un figo, un duro, uno di ...

8 risposte
Come posso stare meglio?

Buongiorno, ho bisogno di una risposta per potermi sentire meglio. Sono una donna di 42 anni e sono ...

6 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.