Ansia

Disturbi d'ansia

Carlo

Condividi su:

Salve, da poco tempo senza alcun valido motivo mi sono venuti dei disturbi di ansia. All'inizio con forti disturbi al petto, che poi sono diminuiti moltissimo fino a diventare solo piccole fitte nella zona petto/braccio.
Ormai è quasi 2 mesi dal primo attacco. Però non riesco a capirne il motivo, mi viene solo la paura di avere un infarto da un momento all'altro. Non ho mai avuto problemi di questo genere e riuscivo a fare tutto tranquillamente, mentre adesso mi vengono quando esco, principalmente quando devo mangiare fuori casa, quando vado in università, a prendere l'ascensore e poi dipende un po anche se mi sono svegliato con il pensiero o meno e mi viene tutti i giorni, alcune volte riesco a combattere il tutto e fare finta di niente, altre volte invece proprio non riesco a combattere. Mi viene da piangere perché non riesco più a fare la vita che facevo prima, rinchiudendomi molto, uscendo pochissimo e parlando pochissimo con la gente (già sono timido di mio).
Vorrei avere un vostro consiglio su come poterlo combattere con rimedi naturali e in modo autonomo dato che mi sta portando ad una sorte di depressione interiore.

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Caro Carlo,


leggo che sei giovanissimo. Mi sento di rincuorarti innanzitutto: questi disturbi sono molto comuni purtroppo, ma spesso si riescono a risolvere o quantomeno ad averne una buona gestione.


Di rimedi naturali che effettivamente possano combattere o risolvere tale situazione non credo ce ne siano. Se non palliativi utilizzati però insieme ad altre terapie (psicologiche, farmacologiche).


Ti consiglierei inoltre una consulenza psicologica al fine di inquadrare al meglio il problema.


Rimango a disposizione per apprendimenti o chiarimenti

Gentile Carlo, 


l'ansia è una risposta allo stress e diviene una limitazione quando interferisce con l'adattamento di ciascuno di noi alla vita quotidiana. E' uno stato adattivo quando ci prepara ad affrontare un pericolo mentre è disfunzionale quando interferisce con le nostre attività e induce comportamenti di difesa. Può manifestarsi senza alcuna correlazione con cause esterne scatenanti. può essere di breve durata e scatenata da uno stimolo identificabile reale o immaginario o rappresentare una condizione durevole nel tempo senza apparente collegamento e con l'attacco di panico proviamo uno stato di ansia acuto, inaspettato. L'ansia implica aspettative di pericolo, il corpo si prepara ad affrontare la minaccia e a livello emotivo proviamo paura, preoccupazione.


Per alleviare i sintomi è utile ridurre alimenti stimolanti, cogliere le esigenze del corpo (consapevolezza corporea), praticare esercizio fisico e usare tecniche di rilassamento, come la respirazione consapevole, il rilassamento progressivo di Jacobson. A livello terapeutico esistono approcci che vanno a rielaborare esperienze stressanti dal punto di vista emotivo e a potenziare le risorse personali. Il lavoro che si fa consiste nell'individuare e desensibilizzare le esperienze angoscianti legate alla storia della persona, sulle prime volte in cui si è provata l'ansia, rielaborando anche le volte peggiori. 


Spero di aver offerto spunti di riflessione e di aver risposto alle domande poste.


Cordiali saluti

Salve,


L'ansia e il panico vivono, purtroppo, di tutto ciò che una persona mette in atto, con le migliori intenzioni, per liberarsene. Se vuole può approfondire con questo mio video: facebook.com/PsicologaDott.ssaVeronicaBertoncelli/videos/738194873321664/
L'ansia e gli attacchi di panico portano all'evitamento progressivo che a loro volta possono portare ad un abbassamento del tono dell'umore. Le consiglio di iniziare una terapia di tipo pratico operativa meglio se di tipo breve strategica che è incentrata sul qui ed ora e con qualche seduta e indicazioni specifica risolve il problema.


Resto a disposizione

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Timore di partire

Ciao a tutti, sono nuovo su questo sito. Vi spiego la mia situazione: a fine mese dovrò volar ...

1 risposta
Aiuto sudorazione

Ciao, piacere! Sono una ragazza che tra un mese farà 18 anni e da circa 3 anni soffro di un ...

6 risposte
Mia figlia piange a scuola

Salve buona sera vorrei esporre il mio problema mia figlia di 8 anni quando entra a scuola piange e ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.