Mia figlia piange a scuola

Michele

Salve buona sera vorrei esporre il mio problema mia figlia di 8 anni quando entra a scuola piange e dicono le maestre che cerca mamma e babbo per tanto tempo si dispera parlando con nostra figlia è venuto fuori che ha paura che noi moriamo e che certi film gli creano disagio

2 risposte degli esperti per questa domanda

Buonasera signora,


La sua bambina sembra soffrire di un'ansia da separazione, la morte infatti è la separazione definitiva. Un bambino più piccolo può andare in ansia al momento di separarsi dalla mamma per andare a scuola, un bambino più grande ha una maggiore capacità di immaginare la morte come separazione definitiva, e questo pensiero però può essere troppo pesante da tollerare per la sua mente.
Da quanto tempo sua figlia manifesta questo comportamento ansioso? Ha manifestato ansia da separazione anche negli anni precedenti, nido, scuola materna o con l'ingresso a scuola?
Avete subito dei lutti recenti o malattie? La bambina si calma dopo poco tempo o lo stato di ansia permane e rischia di pregiudicare il rendimento scolastico? L'ansia è così invasiva da renderle difficili le relazioni con i coetanei e le attività extrascolastiche o ha amicizie ed è una bambina attiva? Ci sono problemi in famiglia che anche se non le avete comunicato possono aver creato un clima preoccupato? Può essere che lei o il papà siate dei tipi ansiosi? Può essere che la scuola in qualche modo preoccupi la bambina e acuisca lo stato ansioso?
Ci sono queste e molte altre variabili da prendere in considerazione e soprattutto la bambina ha bisogno di sentire che i genitori la capiscono e sono in grado di aiutarla a contenere l'ansia.
Il mio consiglio è di prendervi un po' di tempo e spazio mentale per cercare di capire la bambina con l'aiuto di uno psicoterapeuta infantile.
Un cordiale saluto.

 

Buongiorno Michele,

immagino lo stiate già facendo, ma vi consiglio di rassicurare la bambina, aiutandola a rendersi conto, attraverso l'osservazione dei dati di fatto e la razionalizzazione dei suoi pensieri, che le paure che ha sono infondate.

Premesso questo, se non dovesse essere un problema "momentaneo", sarebbe opportuno approfondire perché ha paura che i genitori muoiano, se ha avuto una perdita recente tra i suoi affetti, che non ha elaborato adeguatamente, quali film le creano disagio, ed eventualmente, per il momento, evitare che li veda.

Rimango a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Cordiali Saluti.