Depressione

Ansia su cose nuove

Gennaro

Condividi su:

Buona sera sono un ragazzo di 35 anni, da più di due anni sono senza lavoro in più vivo in una città Campobasso che non offre nulla sia come vita che come lavoro, purtroppo quando mi capita qualche opportunità ho una sensazione di ansia nell'affrontare nuove opportunità di lavoro pensando di non essere all'altezza e mi blocco, mi sento molto insicuro e per questo nell'arco della mia vita non ho mai esaudito i miei sogni per paura di non esser in grado....con il tempo capisco sempre di più che sto sprecando la mia vita così e gli anni più belli non ritorneranno più e non mi sono ancora realizzato
Qui poi non ho neanche amici, sono persone molto chiuse non so come uscirne avrei bisogno di aiuto cosa mi consigliate?

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno Gennaro. L’aver a che fare con situazioni nuove genera sempre una certa quantità d’ansia in ognuno di noi: nella giusta quantità, ci permette di prepararci alle novità e di affrontarle con energia positiva. Quando tuttavia i livelli d’ansia eccedono, si verifica una situazione di immobilità/fuga, la stessa che lei riporta. Con l’aiuto di un esperto, esplorare la sua storia personale potrebbe essere un buon punto di partenza per capire che significato lei attribuisce ai nuovi eventi di vita cui va incontro: una volta trovato questo sistema di significati, sarà più semplice capire le reazioni emotive che prova e come gestirle.
Inoltre, uno degli obiettivi potrebbe essere il potenziamento dell’autostima, così da renderla più consapevole dei propri mezzi e approfittare delle opportunità che le si pareranno davanti in futuro.
Se decidesse di iniziare un percorso di questo tipo, mi rendo disponibile anche online.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Gentile Gennaro, premesso che molto spesso nella vita ciò che non accade in tanti anni, può accadere in un giorno, lei ha un'età che è assolutamente consona con la possibilità di potersi costruire un avvenire sul piano lavorativo, personale e sentimentale e di poter vivere un vita felice e carica di soddisfazioni. Il problema non è tanto Campobasso o la chiusura delle persone (non metto in dubbio quello che lei dice), quanto la sua difficoltà nell'affrontare le opportunità nuove che la vita le pone dinanzi, non sentendosene all'altezza. Lei potrebbe pensare di trasferirsi in altra città, magari più grande, con maggiori opportunità e persone più aperte, ma finché si porta con sé la "zavorra" dell'insicurezza e dell'ansia non riuscirà mai ad esaudire i suoi sogni e questo sarebbe un gran peccato, anche perché, come ha evidenziato lei, la vita passa (talvolta anche molto in fretta). Io le suggerisco di affrontare un percorso di terapia che potrebbe aiutarla a fare il punto della situazione, a lavorare sulla sua autostima e metterla nelle condizioni di porsi in modo differente di fronte alle nuove opportunità che la vita le offre. Resto a sua disposizione per qualunque cosa e la saluto cordialmente.


Dottor Giovanni Romito


Riceve a San Lorenzello (BN) e on line tramite la piattaforma Skype o zoom.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Depressione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

AIUTATEMI AL PIÙ PRESTO

Sono Roberta e ho 15 anni, può sembrare banale scrivere qui dal nulla, ma ormai non so pi&ugr ...

3 risposte
Ragazzo con depressione moderata

Salve, vorrei chiedere consigli e aiuto su come affrontare al meglio una situazione di coppia dove a ...

1 risposta
Come comportarsi con chi è depresso

Buongiorno, ho bisogno di aiuto per capire come comportarmi. Sto con un ragazzo da due anni, lui 3 ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.