Brutta situazione ...rischio suicidio.

Bear

Cari signori psicologi vi scrivo perche sono stanco insoddisfatto deluso depresso e non voglio più andare avanti vi spiego il perche' sono un ragazzo che per disgrazia e' nato ragazza sono forse un transessuale mi sono sempre sentito un maschio e mi piacevano le donne da sempre (sono stato anche bisessuale ) ora sono asessuale poi ho avuto una malformazione al viso che si e' sviluppata nell 'adolescenza rovinandomi il volto che si e rovinato in aggiunta il volto ha assunto un aspetto maschile il che mi ha causato moltissimi problemi in più ho fatto dei test di quoziente intellettivo ed ho ottenuto 35 cioè ritardo mentale moderato in più purtroppo sin da piccolo soffrivo di problemi mentali gravi (forse correlati al ritardo mentale medio nel senso mi estraniavo dalla realtà mi sentivo come stessi in un altro mondo poi avevo allucinazioni sentivo voci spesso avevo una rabbia in corpo poi cambiavo umore spessissimo) devo anche dire che purtroppo la mia situazione familiare e orrenda ho dei genitori ed una nonna che sono dei narcisisti overt covert (gli altri nonni sono morti)una sorella di 31 anni con ritardo mentale lieve con i parenti abbiamo rapporti assenti in pratica non esistono con gli estranei idem devo dire che io ho subito a causa dei miei problemi da parenti ed estranei odio disprezzo antipatia sfociata in razzismo bullismo discriminazione maltrattamenti prese in giro denigrazioni ed umiliazioni mi chiamavano "mostra scigna (scimmia) animale brutta cessa racchia demente mongoloide gay frocia ricchione (loro pensano che sono lesbica in realtà sono trans sono un ragazzo identità maschile in un corpo femminile) ho sempre subito prese in giro maltrattamenti denigrazioni ed umiliazioni indifferenza emarginazioni vessazioni abusi psicologici morali da tutti nello specifico parenti estranei e gente in generale che solo perché ho un volto maschile su un corpo femminile mi davano del trans (del ricchione frocio gay molti facendo brutti sguardi altri ridendo altri si arrabbiavano altri si infastidivano altri mi aggredivano verbalmente violentemente)La mia vita e sempre stata contraddistinta da male cattiveria malignità malvagità perfidia indifferenza crudeltà sadismo da parte di tutti infatti pochissime persone sono state rare davvero buone ed umane con me..detto cio sono stanco amareggiato e non reggo più nulla sono depresso ho attacchi di panico l unica vita che vorrei e stare solo coltivare lo studio gli hobby e poi andarmene per sempre magari suicidandomi.Vi saluto a tutti. Arrivederci.

1 risposta degli esperti per questa domanda

Salve bear, mi dispiace molto per la situazione che descrive poiché comprendo il disagio che tutto ciò possa scatenare in lei. Ritengo fondamentale che lei intraprenda un percorso psicologico per esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi con le situazioni attuali e del passato, e Soprattutto trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.

capisco la frustrazione ma il suicidio non cambierebbe di una virgola la situazione creatasi, lei è giovane e Ha la possibilità di poter e dover riscrivere il proprio presente.

Cordialmente, dott FDL