Depressione e Solitudine

Kazana

Salve mi chiamo Piotr e ho 35 anni sono cresciuto in una famiglia disastrata e alcolizzata scappando così da casa all'età minore. Papa' non ci è mai stato e mamma stava sempre sotto psicofarmaci. Mi ero promesso di avere una famiglia mia che non ho mai avuto ma non è andata così. A 25 anni sono diventato papà per la prima volta e mi sono lasciato con la compagna. La bambina cmq la vedevo tutti i weekend, dopo 5 anni riaccompagnato è nata la mia seconda bambina..anche qua non è andata bene. Ora mi ritrovo a abitare completamente da solo senza alcun supporto di nessuno e le bambine riesco a vederle a malapena. Ogni problema devo affrontarlo da solo ma se mancano soldi per mangiare non ho a chi chiedere aiuto. Devo affrontare tutte le spese da solo con la conseguenza di stare sempre senza un euro in tasca nonostante lavoro 12 ore al giorno. Io non ce la faccio più sto per scoppiare! cosa devo fare??

1 risposta degli esperti per questa domanda

Salve Piotr, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stesso utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL