Depressione

Ho problemi con la mia famiglia

Noemi

Condividi su:

Salve a tutti mi chiamo Noemi e ho 16. Tutto è iniziato alle elementari fino alle medie che ho subito bullismo dai miei compagni, è continuato fino alla 2 superiore. Sono molto introversa: ho problemi a relazionarmi, ho problemi di autostima e ho avuto pensieri suicidi e autodistruttivi verso me stessa. Ho problemi con la mia famiglia ovvero mia madre e mio fratello. Penso che lei pensi soltanto a giudicarmi e non si sforza neanche di pensare perché io mi comporti così. Lui è sempre stato distaccato nei miei confronti: non mi parlava mai, si comporta così solo con me e quando penso che potessimo migliorare a relazionarci non succede. C'è stato il suo compleanno un mese fa e io gli ho fatto la torta e il regalo. Eravamo in pubblico e lui non mi ha detto niente, non si sforzava neanche di guardarmi ma quando sono andati via tutti lui mi ha abbracciato quando eravamo solo  io e lui e lì ho pensato che avremmo potuto avere finalmente un rapporto tra fratello e sorella. Un mese dopo è il mio compleanno e quando mi sveglio e lo vedo mi aspetto che mi faccia gli auguri, ma non lo fa. Il pomeriggio torna a casa dopo il lavoro e non mi dice niente. La sera vado agli allenamenti e torno alle 21 ma lui non c'è e mia madre mi dice che era andato via. Mi arrabbio e lei pensa sia stato l'allenamento ma come fa a non capire che era per lui? Mi rifiuto di aprire il suo regalo e me ne vado in camera mia. Due giorni dopo lui mi dà il regalo e mi dice auguri ma cosa si aspetta? Mi ha fatto gli auguri in ritardo, ero arrabbiata e delusa dentro di me perché non volevo passare sopra a questa cosa quindi non l'ho ringrazio e mia madre si arrabbia e io me ne vado in camera mia. Lei non capisce che non potevo passare sopra a questa cosa, mi ignora da anni e devo far finta che non sia successo niente? Lei mi dice che rimarrò sola per tutta la vita se mi comporto in questo modo, ma cosa si aspettava? Sono arrivata al punto di rottura e ho smesso di avere la speranza per un rapporto vero fra noi due e ora mi sento distrutta. Ho capito troppo tardi che lui non mi tratterà mai come una sorella, non mi accetterà mai per come sono e questo mi ha distrutto completamente.

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Rita Messini Latina (LT)

Ciao da quello che scrivi hai scritto bene, ossia tuo fratello non ti darà mai la relazione che desideri da lui. Aver capito questo, accettarla ed andare avanti è un gesto di maturità e di crescita. Purtroppo nella vita non si può avere sempre ciò che si desidera e non è sempre tutto rosa e fiori! La maturità consiste nell'accettare ciò che non si può cambiare e nel capire cosa poter cambiare. Spero di essere stata utile, cordiali saluti.

Buongiorno Noemi,

immagino quanto ti sia sentita triste e sola nel momento in cui hai scritto la mail, forse anche arrabbiata per le cose che racconti. Il bullismo che ti perseguita da quando eri alle elementari penso ti abbia portato a un livello di stanchezza tale da soffrire tantissimo quando le cose non vanno come vorresti. Non penso sia un caso che tu lo abbia associato alle tue vicende familiari che in questa fase della tua vita ti fanno star così male. Credo però che sia importante distinguere i due problemi e quindi anche affrontarli separatamente; partirei dal tuo disagio in famiglia, perchè penso che trovando un migliore equilibrio in essa, ti sentiresti anche più forte e più positiva per affrontare il resto. Ti consiglierei un intervento di tipo familiare, in cui tu possa trovare accoglienza insieme al resto della tua famiglia. Il bullismo ritengo invece che debba essere affrontato in uno spazio individuale, solo tuo, ma successivo alla consulenza/e familiare/i.

Un caro saluto

Gentile Noemi, dalle sue parole emerge, a mio avviso, la sua forte sensibilità e la sua sofferenza derivante, probabilmente, dai fraintendimenti e dall'incomprensione. Immagino che non sia facile, per lei, vivere in un continuo stato di aspettative che, purtroppo, finiscono per essere deluse, specialmente con suo fratello.

Ha mai provato a parlare di questa situazione con qualcuno (anche uno psicologo) o a parlare chiaramente con lui per fargli capire cosa veramente prova, per spiegargli cosa vorrebbe dal vostro rapporto e come questo la faccia star male?

Rimango a sua disposizione per ulteriori dubbi o chiarimenti.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Depressione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come posso uscirne?

Salve, ho 47 anni, sono sposata da 24 e ho 2 figli di 16 e 20 anni, soffro di depressione ed attacch ...

4 risposte
Immagino una siringa? Aiuto.

Salve, non sto bene da due anni. Ho paura di ricominciare dopo la fine di un rapporto importante in ...

4 risposte
Conflitti familiari

Buongiorno Sono tornata ad abitare in un edificio con diversi appartamenti di proprietà dei ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.