Domande e risposte

leggi tutte le domande
Calo della libido

Le scrivo per un problema che mi affligge da un po’: ho 20 anni e una relazione da un anno e mezzo. Ho assunto Zoloft da Giugno fino a Novembre per problemi di ansia (personalità ossessivo-compulsiva), da ottobre circa ho iniziato ad osservare un progressivo calo della libido, che non avevo minimamente riscontrato prima. Con il mio ragazzo provo piacere quando lo facciamo ma non ho alcuno stimolo ad iniziare e questo pesa nel rapporto di coppia. Inoltre nel periodo sopra citato, in particolare da marzo, ho notato una maggiore demotivazione verso lo studio e verso molte attività: è il mio primo anno all’università e con la preparazione dei primi esami grandi ho iniziato a riscontrare un po’ di disagi. Vorrei dedicare tutta la mia giornata allo studio ma non riesco e questo genera in me frustrazione e paura di aver scelto il percorso sbagliato, non riesco a dedicarmi a nient’altro che non sia lo studio e le uscite (quando si può) ma mi sembra di non riuscire a concludere nulla. Le numerose restrizioni che si sono susseguite hanno peggiorato la situazione perchè si è creata una routine poco produttiva e frustrante sotto questo punto di vista. Volevo provare con l’autoerotismo (finora mai provato) ma non ho trovato lo stimolo per iniziare in quanto non riesco più neanche a fantasticare. Le scrivo, quindi, per chiederle cosa potrei fare per risolvere questo problema e da cosa potrebbe essere causato.

1 risposta
Penso di essere un caso raro...

Sono una donna di quasi 50 anni, mi mantengo ancora bene e da sempre sono stata reputata una ragazza molto carina e affascinante, nonostante il mio complesso delle pelle del viso che ho un pò maltrattato soprattutto quando da giovane avevo l'acne.Ho due sorelle di poco più grandi e i miei genitori spesso litigavano in modo molto violento e brutale: mio padre un tipo nervoso, nerboruto e serioso, un pò pesante da sopportare, mia madre forte pure lei, ma dolce, generosa seppure un pò narcisista e manipolativa. La mia prima storia da giovane 14 ,15 anni) era con poco sesso, solo baci e anche di rado, poi trasferitami per l università ho avuto un paio di storie brevi prima del primo rapporto completo a 22 anni che è stato per me poco gradevole e molto doloroso, così ho sviluppato la fobia della penetrazione e, seppure apparivo sensuale e soddisfatta in tutto il resto, la penetrazione non era una delle cose di cui sentivo necessità. Le mie storie duravano comunque pochi mesi. Poi, a 25 anni mi innamorai parecchio di un ragazzo narcisista e seduttivo col quale riuscii ad avere un rapporto completo indolore e molto piacevole ....soltanto che non usando protezione dopo un pò si tirava fuori...Fini anche quella storia perché lui aveva anche un'altra donna ovviamente..Un anno dopo andai all estero e conobbi il ragazzo con cui sto attualmente, una persona molto semplice e dolce, capace di ascoltarmi e, nonostante non avessi una forte attrazione fisica, ho continuato a stare con lui perché da quando iniziarono una serie di problemi in famiglia, come i tentativi di separazione dei miei genitori, dei lutti e problemi di salute gravi in famiglia, di cui uno anche a me ma poi scampato per fortuna...in tutto questo il mio compagno mi è stato sempre vicino con grande signorilità e non mi ha mai abbandonata. Con gli anni il sesso però è stato sempre più messo da parte...soprattutto perché lui eiacula precocemente e io mi sono arresa....per cui potete immaginare...una vita sessuale disfunzionale che mi ha distrutta lentamente e mi ha resa quasi indifferente al sesso con lui. Tendo infatti a sentirmi attratta da altri tipi di uomini, più sicuri di sé, ma nello stesso tempo so di non essere sufficientemente forte sia economicamente che a livello di salute per chiudere la storia con lui, che è innamoratissimo di me e ha un gran cuore. Senonché 6 anni fa ho quasi perso la testa per uno 30 anni più grande di me con cui ovviamente non ho avuto rapporti completi ma degli incontri comunque molto intensi, anche se poi si è rivelato essere un narcisista patologico che mi ha fatto soffrire. La mia domanda è se alla mia età, in cui sento di avere frustrazioni pregresse, ho speranza di 'aggiustare" il mio rapporto intimo col mio compagno oppure se devo entrare nell'ottica di "accendere" la mia energia erotica solo fuori da questo rapporto qualora mi capitasse..? Il problema è che il mio compagno è un bonaccione ma poco seducente però, con scarso interesse per l attività sessuale....e poi sono sempre io che ne parlo, gli dico di tenerci di più a sé stesso e dopo mi sento anche in colpa...Che speranze ho? Ditemi voi....Grazie! Anna

1 risposta
Ho avuto un episodio di disfunzione erettile

Salve, sono un ragazzo di 22 anni e in queste notti ho avuto un episodio che mi ha sconvolto... Ero con la mia ragazza e dopo lunghi preliminari arrivo all'orgasmo... E dopo è come se fosse morto.... Non siamo riusciti più a farmi avere un erezione...non ho mai avuto problemi in questo ambito infatti la notte dell'accaduto non ho dormito... Ora sono passati 2-3 giorni e non riesco a smettere di pensarci... Volevo un parere dato che è la prima volta... Dovrei rivolgermi a un esperto e sottopormi a una cura? O si tratta solo di un caso isolato....fatto sta che non sono più tranquillo....

5 risposte
Non provo piacere sessuale

Salve, sono una ragazza di 20 anni e ho rapporti sessuali da quando ho 17 anni. Non ho mai provato piacere nella penetrazione, e non intendo solo l'orgasmo, ma proprio l'atto. Se mi masturbo dal clitoride si ma è frustrante perché mi passa la voglia di farlo col mio ragazzo visto che non è una sensazione piacevole. Il ginecologo mi ha detto che è tutto a posto quindi escluderei problemi fisici. Magari ho qualche blocco? Dovrei andare da un sessuologo? Ringrazio in anticipo

3 risposte
Feticismo

Salve, ho un problema sono Feticista dei piedi fin da piccolo vedevo solo porno su i piedi non mi attiravano i porno "normali". Ora sono fidanzato e ho paura perchè non trovo altri stimoli per fare ***** c'è un modo per non avere più questo desiderio? non mi dite di accettarlo perchè voglio avere un rapporto sessuale normale per favore come posso fare

1 risposta
Io e il mio compagno non abbiamo mai fatto l’amore

Ci siamo conosciuti 3 anni fa, 38 anni io e 5 anni in più lui. Da subito lui non ha voluto fare l’amore , prima dicendo che non lo faceva se non era innamorato, poi dicendo che aveva una sorta di blocco senza sapere perché, infine oggi sembra che alla fine il sesso non gli interessi, non è una sua priorità, non ne sente il bisogno, sta bene così. Sono ormai 3 anni che stiamo insieme e non L abbiano mai fatto una volta. Ogni tanto si fa toccare “manualmente”... gli funziona tutto... e solo in una circostanza oralmente... arrivando all orgasmo... non ha avuto alcun cedimento e tutto è stato normale. A me non ha mai toccata ... e non abbiamo mai avuto un rapporto completo. Lui sostiene che il sesso non è una cosa che gli interessa... quando ne discutiamo, arriva a dire “va bene lo facciamo ma col preservativo”.. ma poi non accade mai neppure così... e alla fine anch io, nonostante sia passato tanto tempo, oltre ad aver perso le speranze, sento che per lui sarebbe una sorta di costrizione, qualcosa che non ha voglia di fare... se gli chiedo se a questo punto forse il sesso non gli piaccia lui risponde che gli piace ma non ne sente L esigenza e per lui non è un problema perché sta benissimo così, con me, e che il nostro rapporto è comunque densò e speciale. Io ne sono innamorata ma anche se ho resistito fino ad ora, non concepisco una relazione di amore senza sesso perché trovo che manchi una vera intimità e che il sesso ti faccia sentire che sei speciale per quella persona. Lui la vede diversamente e non crede che il sesso sia determinante tanto che non mi desidera affatto da quel punto di vista anche se si definisce innamorato e anche se mi trova bella... pare che abbia smesso di avere rapporti da ormai 6/7 anni, già prima che incontrasse me... a me suona tutto strano... non capisco come possa dire che non è una priorità... voglio dire, può non essere una priorità ma ogni tanto accadrebbe ... invece non lo abbiamo mai fatto... gli ho detto che potrebbe sentire uno psicologo ma per lui non c è nulla che non vada... lui sta bene così , non sente di avere un problema, semplicemente non ne ha voglia... e se lo facesse sarebbe soltanto per far contenta me ma per lui sarebbe una forzatura... non capisco cosa possa avere... io ne sono innamorata e non vorrei perderlo ma non riesco a pensare di avere una relazione duratura senza l'intimità fisica... cosa potrebbe essere? Cosa potrei fare? Grazie

3 risposte
Non vengo durante i rapporti col mio ragazzo

Salve, io e il mio ragazzo abbiamo 20/21 anni e stiamo insieme da 1 anno, non riesco a venire con lui ed in più non riesco a "staccare la spina" durante i rapporti, ovvero a rilassarmi ma comincio ad avere mille pensieri. Non riesco a capire quale sia il problema. Io non amo il mio corpo quindi questo può essere un motivo o forse perché essendo giovani non abbiamo un posto "tranquillo" dove farlo. Questo problema non sorge solo con lui ma anche quando sono sola con la masturbazione, ci metto molto ma vengo però ho sempre mille pensieri e non sono mai tranquilla. Vorrei un parere da una persona esperta per riuscire a capire qual è il problema e come poterne rimediare. Grazie per il disturbo

2 risposte
Mio marito non mi desidera

Mio marito 43 anni, dopo 13 anni e un anno che non mi desidera e ne riesce a fare sesso con me. Non gli viene desiderio e se capita si smonta. Perche? Cosa pensare.. mi fa stare male mi sento inutile

3 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.