Domande e risposte

leggi tutte le domande
Come posso fare se non mi piace più nessuno?

Ciao a tutti, scrivo in questo spazio per sfogarmi e raccontare la mia storia. Sono un ragazzo omosessuale di 21 anni, e ho vissuto con conflitto la mia omosessualità fino a poco tempo fa. Ho sempre avuto difficoltà a innamorarmi, se così si può dire. Al liceo non ho praticamente fatto esperienze e vivevo con disagio la situazione, non sapevo come fare ed ero molto combattuto. Mi piaceva moltissimo un compagno di classe che era etero, ovviamente e questa mi ha portato negli anni a vivere sempre più disilluso, dato che situazioni simili si sono ripresentate anche in seguito, nel mio corso di break dance. Queste delusioni mi hanno segnato e le poche opportunità di conoscere gente in contesti chiusi e "ghettizzati" (tipo locali gay) non sembrano bastarmi. Quando conosco un ragazzo in contesti più standard mi viene da chiudermi, perché se nella conoscenza mi sbilancio troppo rischio di prendermi una cotta che non potrebbe mai essere ricambiata. Un altro problema è che ho dei gusti strani e non riesco a capire spesso dalle foto se un ragazzo mi piace o no. All'inizio pensavo fosse solo una questione di standard estetici alti, ma anche quando sono riuscito a uscire con due ragazzi molto belli che pensavo mi attraessero le cose non hanno funzionato. In entrambe le occasioni dopo un breve appuntamento sono stato invitato a casa loro per fare sesso, come di norma nel mondo gay, e tutto ciò mi mette terribilmente in ansia. Tuttavia non gli ho detto di no, sapendo che poi difficilmente avrebbero accettato una frequentazione più duratura. Il sesso in entrambe le occasioni non è andato bene, e non ho avuto nemmeno un erezione, nonostante mi piacessero entrambi esteticamente. Sono confuso, non so dove sia il problema e non faccio che rimuginare sul perché le cose non abbiano funzionato. Più ci penso e meno trovo la soluzione, Intanto sto riuscendo a costruire un bel fisico e sto pensando di migliorare anche il viso, con l'aiuto di un medico estetico. Ma non mi piace più nessuno, e non riesco più a conoscere ragazzi che mi interessino e che non siano etero. Essendo molti locali e discoteche chiuse, non ho modo tranne le app di conoscere altri ragazzi gay. Ultimamente è come se avessi perso la voglia e la gioia di fare nuove conoscenze, e i ragazzi sembrano non dirmi più nulla, anche a livello sessuale, Ritornando alla domanda del titolo, come posso fare se non mi piace nessuno? E come potrei fare per migliorare? Grazie per chi vorrà rispondere

5 risposte
Ho scoperto mio marito riguardare ancora una volta porno

Salve avrei una domanda da porre vorrei sapere se è normale, dopo aver trovato mio marito guardare porno ed aver affrontato l'argomento insistendo sul fatto che io come sua moglie non accetterei mai una cosa del genere ritrovarlo ancora una volta cancellare la cronologia perché sta diventando una persona patita di siti porno.. È normale? Mi sento molto a disagio sono molto triste arrabbiata con lui e con me stessa di aver conosciuto una persona di cui non sapevo come fosse lui in realtà, pensavo fosse leale sincero ma lui non solo fa questo cose di nascosto ma soprattutto sa che è un argomento che mi turba e che mi da fastidio! Come posso risolvere questo shock mentale di cui non so come uscirne ci penso mattina e sere e le nostre discussioni si fanno sempre più complicate tra latro abbiamo due bambini ma penso proprio che non vederlo più nella mia vita sarebbe meglio di avere qualcuno che mi prenda in giro sotto gli occhi poteva essere sincero per affrontare questa fissa del porno mi aveva detto che amava i rapporti orali e adesso sono più frequente per accontentarlo ma secondo me per lui guardare siti porno per lui è diventata un fissazione. Voi cosa ne pensate ho bisogno proprio di una risposta convincente Grazie per l'ascolto

3 risposte
Sono invidiosa degli uomini

Sono una donna di 26 anni e Provo invidia nei confronti degli uomini è possibile che voglia essere un uomo ?

1 risposta
Assenza di piacere nell’atto sessuale

Salve a tutti sono una ragazza di 21 anni.Non provo piacere durante l’atto sessuale.Sono sempre stata una ragazza molto spinta da un punto di vista sessuale, sicuramente nelle fantasie e nella perversione.Ho una carica sessuale molto alta che purtroppo non riesce mai ad essere appagata.Sono molto attratta dagli uomini, difatti mi sento sempre molto eccitata e anche fisicamente bagnata prima di un atto sessuale.Nel momento di concretizzare la libido cala drasticamente e con essa anche il mio entusiasmo.Devo dire che ho sempre avuto un ansia da prestazione.Partendo dal principio: non bacio con la lingua perché ho paura di non saperlo fare (cosa che sicuramente è).Arriviamo al sesso: ho sempre avuto ansia per la mia prestazione, di non sapermi muovere e questo mi ha sempre fatto stare in uno stato di agitazione.Oltre a questo quando faccio sesso ho la mente sempre piena di pensieri, non ci sono in quel momento e mi chiedo “chissà se provo, speriamo che provo, chissà quanto sento”.Tutto questo al punto di non sentire niente al tatto e a portarmi ad uno stato di alienazione e apatia.Preferisco fare che ricevere, perché ricevere e non sentire mi reca ansia e frustrazione.Ad esempio quando pratico sesso orale la mia eccitazione è alle stelle.Capisco che è un problema psicologico anche dal fatto che ho comprato dei dildo per sbloccarmi e quando li uso provo una sorta di irrigidimento, non provando niente.Invece quando uso un oggetto di casa (su cui non carico aspettativa e pensiero perché la chiave è non pensare me ne rendo conto, sento molto).Mi masturbo sempre su uomini, anche che ho intravisto ma che mi hanno suscitato qualcosa.Tutto questo mi provoca una profondissima frustrazione al punto di avere solo rapporti occasionali con persone di cui non m’interessa (so che non si risolve niente perché c’è bisogno di connessione).Ho anche parlato del mio problema apertamente, ma ciò non Modifica i miei meccanismi interni.Allontano chi mi può piacere sopratutto per questo motivo.A tutta questa frustrazione si aggiungono pure dubbi sulla mia sessualità, a dirla tutta infondati.Sono arrivati a pensare “non sento perché sono lesbica?”.Un altro peso addosso ma che poi sfuma con particolare velocità quando mi trovo in mezzo alle persone.Il mio corpo è fortemente attratto e mi porta esclusivamente dagli uomini.Sono molto afflitta è frustrata, come posso fare? smettere di pensare non è semplice.Come affrontare questo problema psicologico così debilitante?

4 risposte
Calo della libido

Le scrivo per un problema che mi affligge da un po’: ho 20 anni e una relazione da un anno e mezzo. Ho assunto Zoloft da Giugno fino a Novembre per problemi di ansia (personalità ossessivo-compulsiva), da ottobre circa ho iniziato ad osservare un progressivo calo della libido, che non avevo minimamente riscontrato prima. Con il mio ragazzo provo piacere quando lo facciamo ma non ho alcuno stimolo ad iniziare e questo pesa nel rapporto di coppia. Inoltre nel periodo sopra citato, in particolare da marzo, ho notato una maggiore demotivazione verso lo studio e verso molte attività: è il mio primo anno all’università e con la preparazione dei primi esami grandi ho iniziato a riscontrare un po’ di disagi. Vorrei dedicare tutta la mia giornata allo studio ma non riesco e questo genera in me frustrazione e paura di aver scelto il percorso sbagliato, non riesco a dedicarmi a nient’altro che non sia lo studio e le uscite (quando si può) ma mi sembra di non riuscire a concludere nulla. Le numerose restrizioni che si sono susseguite hanno peggiorato la situazione perchè si è creata una routine poco produttiva e frustrante sotto questo punto di vista. Volevo provare con l’autoerotismo (finora mai provato) ma non ho trovato lo stimolo per iniziare in quanto non riesco più neanche a fantasticare. Le scrivo, quindi, per chiederle cosa potrei fare per risolvere questo problema e da cosa potrebbe essere causato.

1 risposta
Penso di essere un caso raro...

Sono una donna di quasi 50 anni, mi mantengo ancora bene e da sempre sono stata reputata una ragazza molto carina e affascinante, nonostante il mio complesso delle pelle del viso che ho un pò maltrattato soprattutto quando da giovane avevo l'acne.Ho due sorelle di poco più grandi e i miei genitori spesso litigavano in modo molto violento e brutale: mio padre un tipo nervoso, nerboruto e serioso, un pò pesante da sopportare, mia madre forte pure lei, ma dolce, generosa seppure un pò narcisista e manipolativa. La mia prima storia da giovane 14 ,15 anni) era con poco sesso, solo baci e anche di rado, poi trasferitami per l università ho avuto un paio di storie brevi prima del primo rapporto completo a 22 anni che è stato per me poco gradevole e molto doloroso, così ho sviluppato la fobia della penetrazione e, seppure apparivo sensuale e soddisfatta in tutto il resto, la penetrazione non era una delle cose di cui sentivo necessità. Le mie storie duravano comunque pochi mesi. Poi, a 25 anni mi innamorai parecchio di un ragazzo narcisista e seduttivo col quale riuscii ad avere un rapporto completo indolore e molto piacevole ....soltanto che non usando protezione dopo un pò si tirava fuori...Fini anche quella storia perché lui aveva anche un'altra donna ovviamente..Un anno dopo andai all estero e conobbi il ragazzo con cui sto attualmente, una persona molto semplice e dolce, capace di ascoltarmi e, nonostante non avessi una forte attrazione fisica, ho continuato a stare con lui perché da quando iniziarono una serie di problemi in famiglia, come i tentativi di separazione dei miei genitori, dei lutti e problemi di salute gravi in famiglia, di cui uno anche a me ma poi scampato per fortuna...in tutto questo il mio compagno mi è stato sempre vicino con grande signorilità e non mi ha mai abbandonata. Con gli anni il sesso però è stato sempre più messo da parte...soprattutto perché lui eiacula precocemente e io mi sono arresa....per cui potete immaginare...una vita sessuale disfunzionale che mi ha distrutta lentamente e mi ha resa quasi indifferente al sesso con lui. Tendo infatti a sentirmi attratta da altri tipi di uomini, più sicuri di sé, ma nello stesso tempo so di non essere sufficientemente forte sia economicamente che a livello di salute per chiudere la storia con lui, che è innamoratissimo di me e ha un gran cuore. Senonché 6 anni fa ho quasi perso la testa per uno 30 anni più grande di me con cui ovviamente non ho avuto rapporti completi ma degli incontri comunque molto intensi, anche se poi si è rivelato essere un narcisista patologico che mi ha fatto soffrire. La mia domanda è se alla mia età, in cui sento di avere frustrazioni pregresse, ho speranza di 'aggiustare" il mio rapporto intimo col mio compagno oppure se devo entrare nell'ottica di "accendere" la mia energia erotica solo fuori da questo rapporto qualora mi capitasse..? Il problema è che il mio compagno è un bonaccione ma poco seducente però, con scarso interesse per l attività sessuale....e poi sono sempre io che ne parlo, gli dico di tenerci di più a sé stesso e dopo mi sento anche in colpa...Che speranze ho? Ditemi voi....Grazie! Anna

1 risposta
Ho avuto un episodio di disfunzione erettile

Salve, sono un ragazzo di 22 anni e in queste notti ho avuto un episodio che mi ha sconvolto... Ero con la mia ragazza e dopo lunghi preliminari arrivo all'orgasmo... E dopo è come se fosse morto.... Non siamo riusciti più a farmi avere un erezione...non ho mai avuto problemi in questo ambito infatti la notte dell'accaduto non ho dormito... Ora sono passati 2-3 giorni e non riesco a smettere di pensarci... Volevo un parere dato che è la prima volta... Dovrei rivolgermi a un esperto e sottopormi a una cura? O si tratta solo di un caso isolato....fatto sta che non sono più tranquillo....

5 risposte
Non provo piacere sessuale

Salve, sono una ragazza di 20 anni e ho rapporti sessuali da quando ho 17 anni. Non ho mai provato piacere nella penetrazione, e non intendo solo l'orgasmo, ma proprio l'atto. Se mi masturbo dal clitoride si ma è frustrante perché mi passa la voglia di farlo col mio ragazzo visto che non è una sensazione piacevole. Il ginecologo mi ha detto che è tutto a posto quindi escluderei problemi fisici. Magari ho qualche blocco? Dovrei andare da un sessuologo? Ringrazio in anticipo

3 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.