Disfunzioni sessuali

Paura della penetrazione. Come posso aiutare il mio partner?

Lucia

Condividi su:

Da pochi mesi ho una relazione con un uomo di 62 anni (io ho 38 anni) il quale non ha avuto rapporti sessuali per circa una decina di anni. Io e lui stiamo molto bene insieme e c'è moltissima intimità e complicità. Lo amo e veramente sento di aver trovato la persona giusta, e penso che anche per lui sia lo stesso.
Non posso definire la nostra vita sessuale insoddisfacente, anzi è il miglior partner sessuale che io abbia mai avuto.
Il fatto è che lui ha estreme difficoltà nel raggiungere l'erezione: i primi 3 mesi della nostra relazione non ha mai avuto un erezione; nell'ultimo mese invece riesce ad avere un'erezione soddisfacente e sopratutto ad arrivare all'orgasmo ed eiaculare. Ma questo solo con la masturbazione e con una continua stimolazione del pene. Appena ventilo la possibilità di una penetrazione immediatamente perde l'erezione. Sia chiaro: per me non ci sono problemi di sorta, La mia vita sessuale con lui, come ho detto prima, era appagante anche quando non aveva nessun tipo di erezione. E sono assolutamente felice di rispettare i suoi tempi come ho sempre fatto fino a ora.
Ho provato tutti i modi a metterlo a suo agio e a spiegargli che per me non è fondamentale la penetrazione. Il problema è che lui da una parte si sente in colpa di non riuscire ad avere una penetrazione dall'altra parte ne è assolutamente terrorizzato.
E' andato di sua spontanea volontà da un andrologo che non ha evidenziato alcun problema fisico se non un po' di sovrappeso e che ritiene poter essere di origine psicologica questo suo blocco.
Come posso aiutarlo?
Grazie

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Lucia


lei dimostra di avere una grande maturità nella valutazione della situazione. Se avete già fatto una consulenza andrologica, allora vi consiglio una consulenza psicoterapica di coppia. Questo tipo di difficoltà avviene nella vostra coppia, quindi appartiene ad entrambi. Ovviamente dalle poche informazioni che lei ha dato io non ho nessuna possibilità di fare ipotesi o individuare una causa. Una prima consulenza di coppia si fa almeno in 4 sedute. Mi faccia sapere cosa ne pensa

Carissima Lucia, 


è normale intanto che la prestazione sessuale di una donna di 38 anni è differente da uomo di 62 anni .Gli anni di differenza ci sono e mi chiedo se tu  realmente sei contenta di questa relazione o soltanto ti dà la sicurezza che non ti possa abbandonare poiché è un uomo adulto che ti trasmette stabilità. Il rapporto sessuale è qualcosa non solo corporea, ma relazionale. Un uomo che non riesce a penetrare la propria donna è come se in qualcosa si percepisce s. Bisogna capire cosa lui vive. Ritengo che sia un problema psicologico del tuo partner ed anche un po' della coppia. Potete anche consultare uno psicoterapeuta uomo o donna  che possa aiutarvi.


Cordiali saluti 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disfunzioni sessuali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Perdita di erezione durante la penetrazione

Buongiorno, ho 21 anni, da un mesetto mi frequento con una ragazza che mi piace moltissimo. Le prime ...

3 risposte
Assenza di piacere sessuale??

Buongiorno a tutti. Sono Giulia, una ragazza di 21 anni. Da 5 anni ormai sto con un ragazzo, l'unico ...

7 risposte
Mi piace tutto di lui, ma non ho più stimoli

Buongiorno, Vi scrivo perché sto insieme al mio ragazzo da 6 anni, la nostra è sempre ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.