Disfunzioni sessuali

Problemi sessuali complessi, come fare?

Giovanni

Condividi su:

Salve a tutti.
Sono un ragazzo di 27 anni e credo di avere da sempre problemi di natura sessuali, temo di origine psicogena. Da piccolo, alle medie, un medico venne a scuola a farci una lezione sul varicocele, e da lì mi ero convinto di avercelo anche io ovviamente. La cosa strana è che in altri ambiti della salute non sono ipocondriaco, non ho paura di avere un tumore, una broncopneumopatia, un diabete, ma da lì in poi  ho avuto paura di avere varicocele prima, poi sindrome di Klinefelter (senza nessun sintomo), poi chissà cos'altro.
Premetto che raramente ho erezioni mattutine, ma so che sono legate alla fase REM del sonno. Sono poche le erezioni, si contano sulle dita di una mano. Ricordo solo una volta, qualche mese fa, di un'erezione fortissima che non andava più via. Tutte le altre volte, le mie erezioni durano una manciata di secondi. Questa è la cosa che mi preoccupa più di tutte, perchè se le avessi forti sempre, penserei che i miei problemi a letto con le ragazze poi dipendano solo da una qualche forma d'ansia e riuscirei a controllarmi.

Quella che segue è la mia storia, non diversa da quella di tanti altri. Se volete continuare la lettura fate pure, ma il punto che più mi interessa è quello precedente relativo alla scarse erezioni sia in termini di qualità, che di quantità.
Ho avuto pochissime ragazze, da piccolo ero fra gli sfigati di paese e la prima vera ragazza (tralasciando la primissima) l'ho avuta a 23 anni. Con lei abbiamo iniziato a fare sesso, ma al primo tentativo quando dovevo mettere il preservativo, ho perso l'erezione. Capita, per carità, prima volta. Ci riproviamo il giorno dopo e riusciamo a fare sesso, ma io non riesco a raggiungere l'orgasmo con la penetrazione, ma solo con l'automasturbazione. E nemmeno le volte successive sono riuscito.
Sempre con questa ragazza altre volte ho perso l'erezione nel corso del rapporto, ma una volta perchè erano le 5 del mattino e magari ero comprensibilmente stanco, altre volte perchè probabilmente mi faceva male, altre perchè lei aveva paura di finire incinta nonostante il preservativo.
Ci lasciammo un anno dopo per vari problemi e solo 2 anni dopo ho trovato una nuova ragazza. Inizialmente tutto bene, ero molto eccitato, ma lei era vergine e allora ci voleva andare piano. Iniziamo col sesso orale, ma dopo 2 ore io non ero ancora venuto nè sentivo che ci fossi anche solo vicino. Da quel momento, a giugno, è iniziato un periodo molto difficile per me, pieno di dubbi e di ansia.
Uno psicologo che ho consultato mi ha parlato di ansia da prestazione, mi ha detto che certo non è grave e mi ha rassicurato sulla questione della malattia organica, secondo lui assente (ma anche secondo me, non ho il varicocele nè ipogonadismo - i medici che mi hanno visitato l'avrebbero notato), diabete no, livelli di testosterone bassi non credo, perchè lo sviluppo dei peli ascellari e pubici è avvenuto regolarmente, la barba mi cresce e la mia forza muscolare non è intaccata).

Grazie a chiunque sia arrivato a leggere fin qua e allo staff per aver pubblicato la mia richiesta.
Ora formalizzo le mie domande, per sintesi e chiarezza:
cosa ne pensate della questione delle erezioni? è così per tutti, è un problema? Tutti i maschi hanno un'erezione ogni mattina che dura 5-10 minuti?
Cosa posso fare con la mia ragazza attuale? So che vuole fare sesso, ma ci siamo riusciti solo una volta brevemente.

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Caro Giovanni,


mi dispiace per la situazione di disagio e preoccupazione che sta vivendo.


Le consiglio anzitutto di rivolgersi ad un andrologo per una visita specialistica a cui rivolgere i sintomi che riporta ed eventualmente rassicurarsi rispetto alle sue condizioni di salute.


Qualora il suo medico escluda qualsiasi patologia di origine organica, ci si può focalizzare sull’aspetto psicologico. Ha deciso di non continuare il percorso con lo psicologo ma potrebbe aiutarla a gestire quelle situazioni di ansia e colme di dubbi che ha riportato.  Uno psicologo con specializzazione in sessuologia potrebbe poi accompagnarla in un lavoro di maggiore consapevolezza e gestione delle difficoltà nel rapporto sessuale.


Restiamo a disposizione


Un caro saluto

Caro Giovanni, 


in tutto ciò che descrivi la componente ansiosa e psicologica è sicuramente la causa cruciale della tua vita sessuale travagliata. Ognuno di noi è diverso e anche da quel punto di vista le erezioni e la prestanza sessuale possono essere influenzate dallo stato emotivo della persona, anche se alla tua età sarebbe bello che tu potessi vivere con libertà e piacere la tua intimità, perchè è proprio quello il suo reale significato: uno scambio d'amore ed energia che ci unisce al piacere con l'altro, in cui sperimentarci, rispettarci, coccolarci. Niente a che vedere con prestazioni o gare olimpioniche! Per capire le cause che determinano il tuo malessere ti consiglio di intraprendere un percorso psicologico, così potrai avere uno spazio tutto tuo dove analizzare il problema, partendo dalle radici per arrivare alla risoluzione oggi con la tua nuova partner. Tutto si risolverà se riuscirai ad affidarti all'altro. In bocca al lupo!

Buongiorno Giovanni,


da quello che scrive sembra che Lei abbia regolarmente fatto delle visite mediche specialistiche che avrebbero escluso problemi di natura organica, mentre Le sarebbe stata prospettata una problematica di natura psicologica.


Dato che ha consultato uno nostro Collega di persona (era anche psicoterapeuta?), come  mai non ha proseguito e approfondito le sue problematiche con Lui?


I problemi d'ansia non si risolvono con semplici informazioni, ma mediante una terapia personale con la figura dello/a Psicologo/a specializzato/a in Psicoterapia. 


Non abbia timore di mettersi in gioco e si faccia aiutare di persona.


Cordiali saluti

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disfunzioni sessuali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Problemi di erezione ed eccitazione

Buonasera dottori sono un ragazzo di 27 anni, negli ultimi mesi ho un problema che mi sta tormentand ...

4 risposte
presunta ansia da prestazione mi sta rovinando la vita

Buongiorno, Vi espongo il problema che mi si sta presentando da quasi un mese e che mi sta letteral ...

5 risposte
Problema D.E.

Buonasera, sono Marcello da Piacenza. Nelle relazioni extraconiugali, è da quasi 1 anno ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.