Problemi di coppia

Separazione

Sergio

Condividi su:

Buonasera,
Sono sposato da circa 16 e padre da 14anni. Vi racconto, brevemente, la mia storia...
Tra me e mia moglie non c'è praticamente più nulla sia da un punto di vista fisico che di comunicazione.
Siamo praticamente separati in casa, purtroppo, facendo soffrire anche nostra figlia che ovviamente non c'entra nulla in tutto questo.
Le ho proposto la separazione per il bene di tutti, ma lei oltre a non accettare la mia idea mi ha inveito contro, diventando anche molto cattiva e manesca e accusandomi di essere una persona malvagia.
A tutto questo si aggiunge anche il fatto che lei non lavora e siamo in affitto.
Credetemi sono disperato e ad oggi per il bene di mia figlia sono fermo al palo e non riesco a prendere nessuna decisione ma vivo una situazione impossibile da gestire.
Vi sarei grato se ricevessi da qualcuno un aiuto perché sono disperato.
Grazie

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile  Sergio, credo che l'unico modo  per  far capire a sua moglie la sua effettiva  intenzione di separarsi è quello di  allontanarsi da casa.  La situazione di "separati in casa,"  di sicuro non favorisce il benessere psico- fisico di vostra figlia.  Lei, Sergio, ha il  diritto di separarsi e sua moglie   deve accettare la cosa. In futuro saranno gli avvocati ad occuparsi della questione economica e delle sue responsabilità nei confronti di sua figlia e della sua ex moglie,  ma bisogna iniziare il percorso attraverso un fatto concreto. Si sistemi presso qualcuno inizialmente, familiari o amici e poi valuterà il da farsi. Se, come lei scrive, la vostra storia è finita, non tergiversi ulteriormente. Le faccio tantissimi auguri.

Salve Sergio


mi rendo conto della situazione pesante in cui vivete, vi consiglierei innanzitutto di fare un tentativo con una psicoterapia di coppia da un terapeuta sistemico che di occupa di coppie e famiglie.


Spesso la situazione in cu ci si mette ci rende impossibile qualsiasi cambiamento quindi bisogna sbloccare risorse individuali, di coppia e familiari. Mi faccia sapere cosa ne pensa ed eventualmente mi scriva o telefoni.

Salve Sergio,


comprendo la difficoltà della situazione che vive. Mi sembra però che lei abbia già deciso cosa ritiene più giusto fare per il bene suo, di sua figlia e di sua moglie: separarsi legalmente. E' così? Nel caso abbia compreso bene quali sono le sue intenzioni la difficoltà che vive è quella di perseguire nella scelta senza il consenso di sua moglie. Rifletta bene, anche attraverso l'aiuto di uno specialista, sulle ragioni della sua scelta, sulle motivazioni che la frenano nel realizzarla in assenza del consenso di sua moglie (che pur vive evidentemente una situazione di malessere) e su come poter "costruire" la serenità che, insieme o separati, ciascuno di voi merita.

Buongiorno Sergio, una situazione complicata e pesante per lei. Le decisioni da prendere quali possono essere? Fare la scelta di una separazione e andar via, rimanere in questa situazione, provare a dar del tempo a sua moglie per comprendere cosa sta accadendo ed elaborarla.


Provi a parlare con un legale per capire le possibili conseguenze seguente di determinate azioni, potrebbe essere molto utile ed avrebbe elementi in più per decidere. 


Resto a disposizione 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Non ho nessuna voglia di avere rapporti sessuali con mio marito

Buongiorno vorrei se è possibile un consiglio da voi dottori. Sono sposata da 16 anni e ho 35 ...

2 risposte
Sesso routinario e lei non mi cerca mai

Salve Io ho 25 anni e la mia ragazza 29, abbiamo iniziato 2 anni fa a condividere una casa da coinqu ...

1 risposta
Problemi sentimentali, ricerca della tranquillità emotiva, malessere continuo

Salve a tutti, volevo raccontarvi la mia esperienza. Sono un ragazzo di circa 30 anni e sono stato ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.