Problemi di coppia

Come superare un tradimento

Luca

Condividi su:

Buongiorno dottori....ad agosto la ragazza con cui ero fidanzato da tre mesi, ha baciato il suo ex durante un incontro. Avevamo iniziato la nostra relazione troppo presto (solo un mese dalla fine della sua che era durata due anni)....lei me l'aveva sempre fatto presente, che non era pronta per la relazione, che non credeva più nell'amore, che pensava ancora all'ex e quando ci siamo fidanzati (in un momento in cui invece pensava di essere pronta) mi diceva che le mancava, alcune volte scambiava il suo nome per il mio, ma era convinta della scelta compiuta e confidavamo che nel tempo le cose si sarebbero risolte. Ad agosto dunque, dopo che già si era incontrata con lui (e durante questi incontri mi aveva garantito che non provasse più nulla), in un periodo in cui eravamo in crisi e non sapevamo più se stessimo insieme, c'è stato quel bacio che a suo dire le ha permesso di risolvere i suoi conti in sospeso, perché non provando più le cose di una volta si è rassicurata che fosse finita (ad aprile aveva preso la decisione solo di testa, nonostante il cuore la portasse ancora verso di lui). Io adesso non riesco a perdonare questo gesto...non capisco se è vero tradimento, dato che il giorno stesso ci eravamo detti per un po' di provare a comportarci da amici, però non ci eravamo chiaramente lasciati...allora a me infastidisce che lei si sia baciata prima di ufficializzare la fine della nostra storia...e in ogni caso non so se è una di quelle circostanze in cui è giusto perdonare. Perché se lei aveva tanti motivi per baciare, ne aveva anche molti per non farlo....era veramente necessario dare questo bacio? E se lo era perché non mi ha voluto lasciare prima di farlo? Quando è giusto perdonare? Come si fa a stabilire se sono io troppo rigido e schematico e devo ammorbidirmi oppure è un errore che non si perdona?

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Caro Luca,


mi viene da pensare che l'unica persona che può rispondere alla tua domanda sei proprio tu. Non ci sono regole "prestabilite", nel senso di fisse e universali in amore, per quanto riguarda il tema tradimento. Queste regole devono essere condivise dalla coppia e su queste essa crea il proprio equilibrio. Forse se non riesci a superare questa cosa è perché, secondo la "tua" regola, questa cosa non andava fatta nel rispetto della coppia. Dunque, è bene parlare e chiarirsi con il partner così da spiegare la tua visione e le tue motivazioni ed avere indietro anche una sua lettura. Dopodiché si potrebbe parlare dell'eventuale perdono. 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Tradimento

Salve, Sono un uomo di 41 anni, sono con la mia compagna da 7 anni. Ci siamo conosciuti in Inghilter ...

3 risposte
Mio marito mi vede come una sorella

Buongiorno ho 39 anni sto con mio marito da 21, e 13 anni di matrimonio, all inizio tutto bene poi, ...

1 risposta
Situazione complicata: sono apatica, non ho aspettative, passioni. Non so cosa voglio dalla vita.

Buongiorno. Chiedo un consiglio per la mia situazione. Contesto: ho 27 anni, figlia unica. Sono ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.