Problemi di coppia

Fine di un amore con un collega

Elisabetta

Condividi su:

Buongiorno a tutti, Ho 36 anni e tre giorni fa il mio fidanzato da 2 anni e mezzo mi ha lasciata via WhatsApp, all'apice di una discussione. Non mi ha voluto parlare o dare altre spiegazioni, ma era da tempo che avevamo problemi, ognuno con le proprie responsabilità, anche se lui vede solo le mie, lo so bene. Sono crollata nello sconforto e nella disperazione più totale, sono già stata male per amore in passato percio, ahimé, so bene le fasi che mi aspettano prima di vedere un po di luce. Sento di amarlo molto, so di aver sbagliato con lui, mio malgrado, ma mi stavo impegnando per recuperare, cosa che non ho mai visto fare da lui per quanto concerne i suoi errori, le sue mancanze, evidentemente non era poi così innamorato. Non ci siamo potuti parlare, vedere o scrivere perché lui non ha voluto, mi ha spazzata via così, sono ancora incredula e fa molto male pensare che possa covare rabbia nei miei confronti. Mi chiedo come sia possibile che, nonostante tutto, non senta la mia mancanza? Comunque, reduce da passate esperienze, ho pensato bene di non cercarlo mai, a parte nell'imminenza della comunicazione. L'altro grande problema è che lavoriamo insieme, nel senso che lavoriamo nella stessa struttura anche se non siamo "colleghi di scrivania" per fortuna. Al lavoro avrei occasione di vedere anche sua mamma e molti dei miei colleghi sono suoi cari amici di infanzia. Questa situazione mi logora, a volte mi manca proprio il respiro. Non posso perdere quel posto ma so che non ce la farò a rivederlo e ad affrontare tutte quelle persone. Mi sento schiacciata da un macigno. Oltre a tutto ciò mi sento ormai vecchia e sbagliata, il mio più grande desiderio sarebbe stato quello di avere una bella famiglia, con tanti bambini..so che è sfumato via e mi sento ancor più da buttare via. Le lacrime, l'ansia, il vuoto più cupo sono le mie compagne. Spero qualcuno che abbia la pazienza di leggere tutto ciò, voglia aiutarmi con qualche parola.

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Elisabetta, mi dispiace per la situazione che sta sta vivendo al momento, mi rendo conto che è difficile e particolarmente delicata, in virtù del fatto che lavora nello stesso ambiente del suo ex compagno.


Ci sono una serie di eventi oggettivi che complicano il tutto.


Ciò che mi sorprende però è che lei abbia solamente 36 anni, eppure sembrerebbe non avere più fiducia nel futuro, come se fosse già segnato. Chiaramente questa cosa aggrava il quandro complessivo. Ci sono persone anche più grandi di lei che, dopo alcune difficoltà iniziali, sono riuscite a rimettersi in gioco. Perchè non dovrebbe riuscirsci anche lei?


Si dia del tempo e cerchi di sfogare questo malessere con qualcuno, l'importante è non chiudersi in sè stessa.


Vedrà che passerà, come tutto.


Stia bene.


 


 

Gent Elisabetta, comprendo la sua sofferenza, le persone con cui abbiamo avuto un rapporto dovrebbero dare modo all'altro di mettere la parola "fine" alla storia, anche se ciò può essere faticoso. In questo modo ci si dà la possibilità di rielaborare quanto vissuto da entrambi nel bene e nel male. Comprendo bene che le sarà difficile incontrare persone che hanno rapporti con lui, almeno finchè non avrà rielaborato la fine della storia.


Credo che le farebbe bene scrivergli una mail dai toni molto pacati e sereni con cui potrebbe alleggerire i toni e dare un'impressione di accettazione dell'accaduto, senza elemosinare ma palesando il suo dispiacere.


Se prevede tempi lunghi per superare l'inevitabile delusione e i pensieri pessimistici che l'accompagnano, cerchi supporto da un professionista, che l'aiuti a rielaborare il suo vissuto recente e le sue convinzioni più profonde e disfunzionali


Tanti cari auguri

Cara Elisabetta,


Non è sfumato un bel niente!!! Approfitti di questa occasione per fare un buon lavoro con una metodica psicologica creativa (per esempio la sand play therapy), apra gli orizzonti e i sentieri della sua interiorità, vedrà che troverà la sua strada! E ringrazierà per questa crisi. 


Il destino le ha soltanto sottratto una persona che avrebbe impedito la sua evoluzione.


Auguri di cuore! Non indugi!

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Sposata e ho perso la testa per un altro

Salve sposata da 5 anni, con mio marito da 10. La nostra storia è consumata dopo anni di ...

3 risposte
Abbiamo bisogno di aiuto

Con mio marito siamo sposati da 17 anni e abbiamo una bambina di 7 anni, avuta faticosamente dopo ...

2 risposte
Non riesco a lasciarmi andare

Buongiorno Sono sposata e mamma di uno splendido bambino Da molto tempo, non riesco più a ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.