Ho smesso di amare?

Pasquale

Salve, scrivo perché mi trovo in una situazione che ho già vissuto prima. Ho 19 anni e da 2 anni mi trovo in una relazione fantastica, la mia ragazza è perfetta e siamo sempre stati bene insieme, mi è capitato 3/4 volte durante la nostra relazione di avere dei dubbi, di non sapere più cosa provavo e se ero ancora innamorato, tutto però si è sempre risolto nel giro di poco. Sto vivendo un periodo complicato per gli esami universitari per me molto difficili e per il fatto che il lockdown mi stia segregando in casa, qualche giorno fa mentre ero sotto la doccia ho pensato alla mia ragazza e al fatto che lei sia un rifugio per me, l'unica persona al mondo che mi conosce a pieno e con cui sono me stesso e mi sono commosso solo pensando a questa cosa. Per questo motivo mi sembra strano che, a distanza di solo qualche giorno stia avendo dei dubbi sui miei sentimenti, non so da cosa è partito ma ieri sera mentre eravamo in videochiamata all'improvviso mi è venuto il dubbio di non essere più innamorato e non so se è una delle mie paranoie, è difficile parlare di questa cosa con lei perché probabilmente penserebbe che non la amo più ma non credo che sia così, sogno una vita con lei e il pensiero di non provare più amore mi distrugge. Questa situazione mi fa paura e sono già 2 ore che sto piangendo mentre cerco di capire, chiedo il vostro aiuto per cercare di aprire gli occhi su questa cosa

3 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Pasquale,

da dove nasce la paura di non amarla più? Riferisce che è capitato già ¾ volte, in quale periodo? Lei era stressato? La sua ragazza faceva “pressioni” di qualche tipo? È mai capitato in altri contesti? Es. nelle amicizie il non sapere se è un buon amico? Lei si ritiene una persona degna di amore da parte degli altri?

Seppure ci sia questa confusione lei riferisce di amarla e la descrive in termini molto positivi.

Per lei cosa è l’amore? Come deve essere una coppia? Cosa sogna per il suo/vostro futuro?

La vita, lo stress quotidiano, il lockdown forzato (dove ci siamo ritrovati chi più chi meno ad avere maggiore tempo per pensare e rivalutare molti aspetti di vita), ecc. possono far insorgere in noi dubbi o domande. La vita è in generale una incertezza, ogni giorno la si scropre e la si deve vivere senza avere delle risposte ed ogni mattina si può valutare come alzarsi “col sorriso” o come “farlo tornare”.

Le consiglio se persistono i suoi dubbi e se questi pensieri lo portano a soffrire come descrive nelle ultime righe (il pianto) di avvicinarsi ad una consulenza psicologica dove valutare e descrivere i suoi pensieri, le sue paure, le emozioni sottostanti ma anche i suoi “sogni” per ritrovare presto una maggiore conoscenza di se stesso, quindi “toccando con mano” le sue paure, in un contesto però dove verrà supportato da un esperto ma anche avvicinarsi sempre più ad un nuovo benessere personale.

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive e se volesse richiedere una consulenza online o rispondere in privato alle domande poste.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Ciao Pasquale,

dal tuo breve racconto si evince sicuramente un sentimento forte nei confronti della tua ragazza. I dubbi e le perplessità in una relazione sono sicuramente normali. Il difficile periodo che stiamo vivendo e affrontando legato alla pandemia, non aiuta ad avere rassicurazioni ne tantomeno permette di avere certezze, perchè sono cambiate le nostre abitudini, il nostro quotidiano e il nostro modo di rapportarci agli altri. I tuoi dubbi in questo momento potrebbero essere legati a tanti fattori, incluso i cambiamenti che questo periodo impone in modo forzato nelle vite di tutti. Ti invito, in questo particolare momento storico, a non ricercare necessariamente delle risposte alle tue incertezze o insicurezze che pensi di avvertire nella tua relazione, cerca di accettarle senza giudicarti e rimanda risposte, scelte o decisioni ad un momento futuro più stabile e meno complesso rispetto a quello che stiamo attraversando.

Cerca di focalizzare le tue energie e le tue attenzioni, per quanto possibile, sullo studio e sugli aspetti positivi che ti rimanda questo rapporto; cerca inoltre, di vivere con maggiore leggerezza pensieri o dubbi che possono insinuarsi nella tua mente, semplicemente osservandoli senza giudicarli. Queste insicurezze che nutri potrebbero anche essere il riflesso del caos e delle incertezze che stiamo vivendo a causa del covid, non colpevolizzarti.

Se questi dubbi dovessero aumentare, causando un disagio o malessere che avverti di non riuscire a gestire da solo, puoi sempre chiedere AIUTO.

Sono disponibile per qualsiasi informazione 

Cordiali saluti

Dottoressa Maria Anna Di Meo 

Considerato il momento che stiamo vivendo e le modificazioni a cui siamo costretti è chiaro che ciò possa riversarsi anche sulle relazioni con gli altri significativi per noi. Considerata, però , anche la sua giovane età proverei ad analizzare meglio i suoi dubbi, già avuti in altri periodi, per capire innanzitutto se siano legati a momenti di particolare stress, oppure se siano legati più ad una sua modalità relazionale in generale, o a una sua insicurezza di fondo. Le consiglio qualche seduta di psicoterapia qualora non dovesse riuscire a superare lo stallo.

dott.ssa Ilaria Barbieri