Problemi di coppia

Perché ci facciamo così male se ci amiamo così tanto?

Emilia

Condividi su:

Ci amiamo molto, non riusciamo a separarci da quando ci conosciamo (circa 10 mesi) non è passato un giorno in cui non siamo stati insieme. Nella nostra storia i forti litigi ci sono stati da subito: lui mi offende pesantemente, dice cattiverie urla follemente. Io subisco dapprima questi atteggiamenti poi lui cerca il chiarimento. Io a quel punto sono passiva, mi chiudo, non rispondo ai suoi tentativi di chiarimento anzi ho un certo atteggiamento di sfida, mi inorgoglisco, non chiedo scusa. I litigi sono troppo frequenti e si svolgono x giornate intere. Messaggi, chiamate incontri di fuoco in cui a volte io sono arrivata anche ad alzare le mani. Questi litigi mostruosi logorano la storia e logorano dentro. Oltre a rendere impossibile avere una giornata che scorre normalmente. Perché ci facciamo così male se ci amiamo così tanto?

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno Emilia,


la situazione che descrive mi sembra piuttosto allarmante! Se in una relazione si arriva agli insulti e ad alzare le mani c’è qualcosa di importante che non va.


Spesso purtroppo siamo portate a confondere l’amore con sentimenti molto intensi, come quelli che lei descrive, ma che forse con l’amore non hanno molto a che vedere.


Le consiglierei di provare a leggere un libro che si intitola “Donne che amano troppo” e, qualora si riconoscesse in qualche storia, non esiti a chiedere aiuto, e soprattutto non sottovaluti l’eventuale escalation di aggressività che potrebbe esserci nel vostro rapporto, che può essere un segnale di pericolo.

Gentilissima,


vi fate così male perché non vi amate davvero, ossia, per essere più precisi, vi amate in un modo che potrebbe essere possessivo e fusionale.
Un amore vero apprezza e tollera le divergenze, sa attendere e negoziare.
Quelle che mi descrive sembrano situazioni di violenza psicologica, di dominanza/sottomissione, di rivendicazione, di attacco/fuga.
Quelli che lei chiama "incontri di fuoco" sembrano dei veri e propri match per stabilire chi è più forte o chi è più tenace.
Tutto ciò ha ben poco a che fare con l'amore.
Occorrerebbe vedere nel passato di entrambi quali modelli di relazione di coppia avete assimilato e fare un percorso di psicoeducazione sull'amore, sempre che la logica della dominanza/sottomissione lo consenta...
Certamente non è questa la strada per la felicità e il benessere.

Salve,


da quello che lei descrive sembra essere in atto un gioco psicologico, chiaramente non consapevole, che può portare a conseguenze anche molto spiacevoli e in ogni caso ad un malessere costante. Per questo motivo è necessario portarlo alla coscienza ed interrompere il gioco. Questa è la lettura in analisi transazionale che posso offrirle, tale modello le può permettere di acquisire strumenti per farlo. Oltre a cercare di capire insieme se oltre al gioco psicologico c'è altro nella vostra relazione per cui valga la pena di rimanere insieme oppure se l'amore che provate non è qualcosa che vi fa stare bene veramente ma un bisogno necessario.

Cara Emilia provo a farla riflettere partendo dall'ultima domanda e le chiedo: "Se vi amate così tanto perchè vi fate del male?" E' chiaro che l'amore non è fatto solo di cose belle ed irreali, a volte ci mette anche davanti a difficoltà, a problemi, a scelte, a scoprire lati di noi di cui magari ignoravamo l'esistenza. I problemi e gli scontri ci fanno capire anche quale sia la nostra reazione più giusta; nelle sue parole leggo un'esasperazione e anche se passate la maggior parte del tempo insieme da 10 mesi purtroppo questo non significa che sia qualitativamente buono. Cercate di riflettere su quali sono le motivazioni che fanno scoppiare i litigi e provate ad risolverli in maniera costruttiva cercando concretamente già di mettervi in una posizione di apertura e confronto rispetto all'altro, piuttosto che di scontro e aggressività. 


Un caro saluto. 

Ho letto la sua richiesta e avrei piacere di ascoltarla con più attenzione, per chiederle maggiori informazioni che mi permettano di poterle rispondere con più precisione...le lascio il mio recapito telefonico e l'aspetto quando vuole per conoscerla e vedere se posso aiutarla a risolvere questa situazione che la preoccupa...l'amore può essere conflittuale ma è sempre amore


Un abbraccio

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Mi sento intrappolata in una vita che non sento mia.

Salve a tutti, sono Sofia ho 27 anni e da tre anni sto insieme ad un ragazzo lui è serio, ...

1 risposta
Fine di una relazione, come fare?

Stavamo assieme da 9 anni di cui 4 di convivenza. Avevo notato un suo distacco negli ultimi mesi e ...

9 risposte
Come posso competere con il suo lavoro?

Sono una ragazza di 27 anni fidanzata da 9anni con un ragazzo molto ambizioso e che ha fatto di ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.