Quanto incide aver avuto rapporti sessuali solo con una persona nella vita?

Giada

Buongiorno, ho 25 anni e sono fidanzata con il mio ragazzo da 7, l'unico con cui abbia avuto rapporti sessuali.
Quest'estate ho provato un'attrazione sessuale verso un altro ragazzo. È successo, più di una volta, che ci siamo baciati, anche in "modo spinto" ma non siamo andati oltre.
Io so che tutto questo è sbagliato, soprattutto nei confronti del mio ragazzo (che sa tutto), però mi rimane in mente questa voglia di voler provare un'esperienza solo ed esclusivamente sessuale con un'altra persona.
Pure perché io non sono attratta da questa persona, se non sessualmente, e so che non vorrei mai finire la relazione con il mio ragazzo, con lui sto bene, non c'è nessun tipo di problema, e non vorrei nessun altro al mio fianco se non lui.
Tutto questo può essere causato dal fatto che non ho mai avuto altri rapporti sessuali prima di lui?

6 risposte degli esperti per questa domanda

Buon giorno a lei, G.

Non credo che dipenda dal fatto di non aver avuto rapporti sessuali prima del suo ragazzo.

Penso, piuttosto al fatto è non di poco conto di quanto lei senta profondo e maturo il rapporto, il legame che ha con il suo compagno.

Ed anche, quanto l'amore , la passione , con il tempo si stiamo trasformando in affetto .

E vero che siete giovani ma è anche vero che con molti anni alle spalle, certe passionalità , possono lasciare il passo a qualcosa di più " quotidiano " piuttosto che straordinario .

Anche questa è : crescita individuale e di coppia.

Comunque tutto ciò non toglie dalla possibilità di prendersi un tempo con un professionista psicoterapeuta per valutare ciò che prova..., i suoi conflitti...., i suoi reali desideri.

Ogni domanda che ci poniamo non è per caso e può rappresentare una "porta da aprire sulla conoscenza di altre stanze del nostro appartamento !"

Auguri

Dott.ssa Laura Bonanni

È un problema abbastanza diffuso in chi non ha avuto esperienze sessuali prima di legarsi monogamicamente in un rapporto sessuo affettivo. Questa mancanza in lei deve essere vissuta con disagio. È di fronte a un bivio: vedere se convivere con questa "carenza" per mantenere l'attuale rapporto sessuoaffettivo e in fondo gratificante oppure parlarne, è un approccio assertivo ma che potrebbe portare a un rifiuto a a un incrinamento della relazione.

Gentile Giada,

È del tutto normale provare attrazione per altre persone e voglia di sperimentarsi e sperimentare esperienze nuove. Credo sia proprio importante per lei esplorare i suoi vissuti, bisogni, conflitti e desideri, per poter raggiungere una maggior serenità con se stessa e nel suo rapporto con il suo compagno.


Cordiali saluti

Dott.ssa Martina Patruno

Psicologa Clinica e dell'etàevolutiva, Psicoterapeuta, Analista Transazionale Certificato, Esperta in Psicologia Investigativa, Psicologia Forense e Psicodiagnostica applicata in ambito civile e penale

Gentile Giada, 

La sua domanda sembra 'una semplice domanda', invece io credo che racconta della diversità fra tutti noi uomini e donne, nella vicenda esistenziale. Da tempi lontani. 

La risposta a questa domanda potrà darla soltanto Lei come 'Attrice della sua vita' passionale ed amorosa. Adesso. Domani, fra qualche anno. E oltre.

Nessuno deve giudicare nessuno nelle scelte, soprattutto così personali, intime e passionali. Lei è unica. Come ognuno di noi. Lei ha sogni, desideri, diritto di scelta e di riservatezza su tutto nella sua vita. 

Poi certamente, ci sono le responsabilità,  i nostri valori (i suoi Giada), quando abbiamo un legame importante. Allora qualcuno potrebbe obiettare: ma Giada è così giovane, sta insieme al suo primo fidanzato di cui è innamorata...! Ed i legami forti sono importanti. Si cresce e si condivide. 

Io credo che soltanto Lei può decidere in merito a questo argomento che, non si faccia illudere, è una parte molto importante della nostra esistenza umana lungo tutto il suo percorso. E che spesso ci troviamo a rivedere in noi stessi. 

Le relazioni affettive!

Amore e sessualità, come sono per Lei? L'etica, se ha un legame importante, ha valore per Lei? Il primo amore sarà Per Sempre? Lei cosa desidera? ... 

Il mio Consiglio: cerchi di conoscere sempre più sé stessa, e la sua vita potrà diventare un bellissimo viaggio. Il suo viaggio. 

PS. Sembrava una domanda semplice cara Giada... ;) 

Un saluto affettuoso .

Simona Rocco, psicologa/Roma.

Credo sia importante per prima cosa considerare quanto accaduto assolutamente legittimo e normale per lei. Questo suo essere andata "in esplorazione del possibile" corrisponde a una sua necessità evolutiva. E può implicitamente averle confermato l'importanza che riveste il suo partner nella sua vita: un'esperienza che le ha permesso di comprendere ancor meglio i caratteri e le valenze che per lei riveste questa sua relazione.  A volte, infatti, per poter percepire con maggiore esattezza ciò di cui disponiamo abbiamo bisogno di metterlo in relazione a qualcos'altro.

Salve Giada, comprendo i suoi interrogativi e l'esigenza di avere risposte. Il fatto di aver avuto rapporti sessuali solo con una persona incide a seconda del peso e della valutazione che lei dà di questa cosa: comprendo che possa percepire di avere poca esperienza in queste tematiche tuttavia credo che possa essere utile per lei ritagliarsi uno spazio al fine di elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi alla situazione riportata e per esplorare eventuali altre info utili per rispondere in maniera esauriente alla sua domanda.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL