Disturbi dell'alimentazione

Accorgersi di un disturbo alimentare : osservare i comportamenti a tavola

01 Ottobre 2012

contattami

Condividi su:

I disturbi alimentari: come posso scoprirli?

Sempre più famiglie si trovano difronte ai disagi causati dai disturbi alimentari , la vicinanza con un problema non assicura però la capacità di affrontarlo in maniera adeguata e soprattutto di identificarlo.

Come devo comportarmi ?

E’ evidente che esistono dei fattori di rischio soprattutto nelle famiglie o gruppi di coetanei dove essere belli e magri è un fattore indispensabile .
Se l’alimentazione diventa l’unica preoccupazione dei genitori mentre altri bisogni vengono messi in secondo piano, il cibo può essere utilizzato in maniera ricattatoria .
Un ambiente dove non si riesce a esprimere le emozioni è un fattore che può alimentare questi disturbi.

Quali segnali devo cogliere?

Se si ha il dubbio che un familiare soffra di un disturbo alimentare, il consiglio è di rivolgersi al proprio medico o a uno psicologo specializzato .
Ci sono dei piccoli segnali che se vengono colti possono essere utili per individuare un problema in atto .
Questi comportamenti , osservabili a tavola , che elencherò in maniera schematica sono caratteristici di persone che soffrono di anoressia e bulimia .

Se sono presenti tutti o quasi tutti allora è meglio ricorrere ad un professionista
della salute che possa fare una diagnosi accurata per accertarsi della presenza o meno di un disturbo e pianificare un intervento terapeutico.


Segnali di avvertimento dell’anoressia

 

  • Mangiare poco e solo certi cibi
  • Rifiuto di ogni condimento e grasso
  • Mangia molto lentamente
  • Beve molta acqua
  • Spezzetta il cibo in pezzettini piccolissimi
  • Cucina cibi ipercalorici ma per altri
  • Nel piatto ci sono molti scarti
  • Insistenza nel prepararsi il mangiare da solo
  • Va sempre in bagno dopo mangiato o pratica un attività eccessivamente faticosa
  • Inizia una dieta senza che sia necessario la perdita di peso

 

Segnali di avvertimento della Bulimia


  • Mangia molto senza ingrassare
  • Mangia voracemente e in fretta
  • Dopo aver consumato il pasto si reca in bagno , si chiude ,per molto tempo.
  • Uso di lassativi in maniera non giustificata e impropria
  • I cibi spariscono dalla cucina per essere trovati in posti insoliti della casa.
  • Si alza frequentemente di notte per mangiare
  • Frequenza al pianto , tendenza a commuoversi
  • Vita relazionale instabile
  • Molte diete iniziate e interrotte , ciò provoca sensazioni di fallimento



Questi segnali di avvertimento vanno valutati con cautela e senza drammi con l’aiuto di un esperto.

Dr. Danilo Puzzo ( psicologo psicoterapeuta)

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi dell'alimentazione"?

Domande e risposte

Perché ho da sempre questo rapporto con il cibo?

Ciao a tutti. Innanzitutto vi ringrazio per dare la possibilità alla gente di fare una domand ...

6 risposte
Che cosa posso fare?

È la seconda volta che mi capita, la prima volta al liceo a causa del bullismo sono caduta ...

11 risposte
Cosa devo fare per fermare le abbuffate?

Salve, scrivo perchè ho bisogno di un parere esperto riguardo questa situazione che mi sta ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.