Psicologia scolastica

Un consiglio

Giulia

Condividi su:

Buongiorno.. sono la mamma di un bambino di 3 anni e 3 mesi che ancora non parla come i suoi coetanei. Da un paio di mesi ci sono paroline in più, ma per parlare proprio zero. Sono così disperata e mi sento veramente giù e triste quando sento bimbi più piccoli di lui far dei discorsi come adulti. Perché anche il mio non li fa? Cosa ho sbagliato? Premetto che io sono una persona abbastanza silenziosa ma con lui mi sembra di essermi sforzata forse non ho fatto abbastanza? Abbiamo contattato delle logopedista ma tutte ci danno disp a gennaio io non so più aspettare... chi mia aiuta? Grazie. Se qualcuno conosce qualche logopedista nella prov di Venezia? Grazie mille

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Ciao, cara mamma in ansia,


ti rispondo x come posso aiutarti via mail anche se mi rendo conto che a volte le parole non bastano.


Forse il bimbo sente la tua ansia?


I tempi di maturazione non sono uguali x tutti.


cerca di stare calma, di abbracciarlo, farlo sentire importante. Lascia che di “sciolga un po’”


A volte non ci di sente all'altezza e si tace... magari usa di più la comunicazione non verbale ....


Prenota la tua visita e attendi con serenità


Ti abbraccio


dott. Ssa Patrizia Tombaccini

Gentile Mamma,


capisco la preoccupazione per il suo bambino, per vedere che non parla come gli altri ma non è detto che abbia dei problemi, non gli metta ansia rispetto ad avere dei "tempi diversi magari più lenti " rispetto agli altri bimbi.


Non è chiaro se avete contattato anche delle pedagogiste private ma se anche queste vi hanno dato disponibilità a gennaio io le suggerisco di chiedere una consulenza ad una psicoterapeuta dello sviluppo che si occupa di bambini piccoli. Provi a consultare questo portale (www.psicologi-italia.it) vedrà che troverà colleghe ben preparate.


Cordiali saluti.


Dott.ssa Verena Elisa Gomiero

Salve Giulia, mi spiace molto per la situazione che sta vivendo poichè comprendo il dispiacere e le preoccupazioni connesse. Ha fatto bene a contattare dei professionisti nel suo territorio di appartenenza, provi semmai per qualche altra settimana altrimenti aspetti Gennaio: effettivamente non manca moltissimo tempo. Nel frattempo cerchi di raccogliere maggiori informazioni possibili su ciò che fa e che non fa suo figlio in modo da arrivare dal professionista già con molte informazioni utili.


Ritengo comunque fondamentale che lei elabori il suo senso di disperazione e vergogna mediante un consulto psicologico poichè tenga presente che i bambini assorbono tutto come delle spugne pertanto la sua agitazione può costituire un fattore di ostacolo ai progressi di suo figlio.


Cordialmente, dott FDL

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicologia scolastica"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Bambino 7 anni che si rifiuta di lavorare a scuola

Salve, sono la mamma di un bambino di 7 anni che sin da piccolo ha problemi con l'accettazione delle ...

3 risposte
Mia figlia di 8 anni non vuole andare a scuola perche’ i compagni di classe non la considera

BuongiornoMia Figlia ha otto anni, frequenta la terza elementare va molto bene a scuola le piace ...

3 risposte
Come allontano un fratello invadente quando devo studiare?

Sono una studentessa universitaria in crisi da tempo, ho scelto un corso difficile, ben al di sopra ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.