Psicoterapia

Le domande costruttive per il nuovo anno che è arrivato

contattami

Condividi su:

Ecco 4 domande utili ed efficaci che ti possono servire per iniziare al meglio il nuovo anno.

1 – COSA C'E' DI BUONO E DI POSITIVO NELL'ESPERIENZA CHE STAI VIVENDO?

Ricordati che puoi trovare qualcosa di utile, buono e positivo in ogni esperienza sia bella, sia difficile che stai vivendo, ad esempio se non hai superato un esame, la cosa positiva potrebbe essere che devi responsabilizzarti di più, o che hai scoperto che quella scuola non è ciò che ti interessa, o che devi gestire meglio le tue emozioni se è stata l'emozione che ti ha fatto lo sgambetto.
Se invece ti ha lasciato il partner, la cosa positiva può essere che d'ora in poi puoi riprenderti la tua libertà, tornare ad occuparti delle tue passioni se prima non riuscivi a coltivare, o se eri troppo dipendente dalla tua donna o dal tuo uomo, ora comincerai a fare le tue scelte ed a prendere le tue decisioni in modo libero.
Se non riesci a realizzare un obiettivo che vuoi raggiungere, la parte positiva può essere quella di accorgerti che forse non era quello che volevi, o che ti devi impegnare meglio, con maggior costanza e concentrazione per realizzare in futuro obiettivi più importanti di questo.
Questi sono solo 3 esempi, ma puoi immaginare altre esperienze che ti riguardano personalmente.

 

2 – COSA PUOI IMPARARE DA QUESTA ESPERIENZA?

Dopo aver analizzato i vantaggi di un'esperienza anche difficile o dolorosa che hai vissuto, adesso scrivi sul tuo quaderno degli esercizi cosa hai imparato dalla tua esperienza, cosa hai appreso che ti potrà servire in futuro? Ecco alcuni esempi:
se hai fatto un piccolo o grande incidente in macchina, puoi imparare che è meglio essere sempre prudenti anche per evitare di mettere a rischio la tua incolumità e quella altrui, o che ti devi concentrare di più sulla guida evitando le distrazioni o che è meglio partire per tempo, così puoi permetterti di andare piano senza rischiare nulla.
Se hai difficoltà a relazionarti con gli altri puoi imparare a cambiare atteggiamento, se hai avuto un'esperienza difficile con una persona in particolare, puoi imparare che è meglio mettersi nei panni degli altri ogni tanto per comprendere meglio le persone, osservando le cose dal loro punto di vista per comprenderle meglio, rispettando altri modi di pensare e percependo le situazioni da altri punti di vista, cioè da un'ottica differente.

 

3 – QUALI SONO LE 3 LINEE GUIDA CHE VENGONO FUORI DA QUESTA ESPERIENZA?

Dalle tue esperienze che stai vivendo in questo periodo della tua vita, puoi estrarre almeno 3 linee guida, cioè 3 consigli utili da mettere in pratica da adesso in poi, le 3 linee guida sono 3 frasi che devono essere:
espresse in positivo
corte (in modo da ricordarle più facilmente)
stimolanti (che motivano all'azione)
specifiche

ecco alcuni esempi pratici di frasi usate come linee guida:
-voglio cambiare il mio atteggiamento con quella persona
-devo gestire meglio le mie emozioni
-voglio analizzare sempre come mi comporto
-voglio evitare di scendere a compromessi
-devo imparare a dire no
-voglio mettermi nei panni degli altri
-ogni giorno voglio mettermi alla prova
-desidero superare una piccola paura giorno dopo giorno
-devo essere più prudente alla guida
-voglio aiutare di più coloro che sono in difficoltà

 

 

4 – COME PUOI USARE AL MEGLIO CIO' CHE HAI IMPARATO PER MIGLIORARE TE STESSO E LA TUA VITA?

Adesso scrivi degli esempi che ti permettano di mettere in pratica quello che hai imparato da quella esperienza, eccone alcuni:
Se senti spesso ansia quando devi affrontare una situazione stressante, prova a metterti alla prova ogni giorno, affrontando all'inizio una paura piccolissima, e poi quando l'hai superata aumenta il grado di difficoltà delle situazioni che ti mettono a disagio o che ti creano ansia superandole gradualmente giorno dopo giorno.
Se hai difficoltà a relazionarti con alcune persone, prova a metterti nei loro panni imparando a vedere le situazioni da punti di vista differenti.
Se hai imparato che ti emozioni facilmente in alcune situazioni della vita, fai dei corsi per gestire meglio le tue emozioni, o per controllare la rabbia, per superare una paura, per vincere la timidezza.
Se sei dipendente dal gioco, da un vizio o da una persona, fai qualcosa per riprenderti la tua libertà, quindi iscriviti ad un gruppo di auto-aiuto, distogli l'attenzione dal gioco facendo altre cose, occupandoti delle tue passioni migliori, che non ti danneggiano, come la musica, lo sport, la lettura, il canto, la fotografia, la danza, il teatro o altro.
Se sei dipendente da una persona, riprenditi la tua libertà, osservando la vita con distacco, che non vuol dire indifferenza, ma è un giusto atteggiamento per amare e rimanere libero allo stesso tempo.

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Terapia di coppia o individuale?

Non sono in grado di valutare se io abbia bisogno di uno psicologo o di uno psicoterapeuta e quale ...

9 risposte
Come posso liberarmi da questa fobia?

Salve, sono un ragazzo di 40 anni, soffro di ansia sociale generalizzata..che mi porta a non vivere....

7 risposte
Ho bisogno di aiuto?

Vorrei fare una domanda semplice, quanto complessa. Come faccio a sapere se ho bisogno del supporto ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.