Disegni bambini

Mia figlia ha disegnato la nostra casa con dentro papa' mamma lei e la sorellina. Fuori accanto alla casa ha disegnato un mostro grosso nero

letizia

Condividi su:

Salve,ho una bambina di quattro anni,la maestra le ha chiesto di fare un disegno e lei ha disegnato la nostra casa con dentro papa' mamma lei e la sorellina , pero' fuori accanto alla casa a disegnato un mostro grosso nero e con le dita delle mani lunghe e appuntite. Mi devo preoccupare? Lo chiesto a mia figlia e mi ha risposto che e' un mostro oppure un fantasma cattivo che vede fuori-- grazie.

12 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Letizia, capisco la sua preoccupazione e la sua domanda. In genere la raffigurazione di un "mostro" potrebbe far riferimento a qualcosa che preoccupa il bambino, una paura, qualcosa che avviene all'esterno della famiglia e della casa (data la posizione nel disegno). Per dire qualcosa di più il disegno andrebbe contestualizzato e bisognerebbe conoscere la bambina, parlarle. Il disegno è un importantissimo strumento utilizzato dai bambini per esprimere paure e sentimenti e pensieri. La cosa positiva è che il "pericolo" la bambina non lo percepisce dentro casa, d'altra parte comunque la paura dei mostri nell'infanzia è una paura normale. 


Per capiremeglio dovrebbe rivolgersi a un professionista. Io ricevo ad Agrigento, se può esserle utile resto a disposizione. 

Buongiorno Letizia, 

i disegni dei bambini ci aiutano a comprendere pensieri e sentimenti che spesso non riescono ad esprimere con altre modalità. Tuttavia, un disegno libero può fornirci solo alcune informazioni ed ipotesi. 

In questo caso sua figlia disegna un pericolo che potrebbe rappresentare una preoccupazione, un timore suo o della famiglia, come semplicemente un “mostro”, il cattivo delle storie, e lo posiziona al di fuori della vostra abitazione. Questo potrebbe significare che in casa con la sua famiglia si sente protetta e questo è un elemento molto positivo.

Provi a pensare se ci sono pensieri che preoccupano lei o la sua famiglia ma non si allarmi. Come dicevo, un disegno non è sufficiente a destare preoccupazioni se non accompagnato da altri indici come difficoltà ad addormentarsi, incubi notturni, cambio del ritmo nell’alimentazione, particolari cambiamenti di umore e/o nel comportamento in sua figlia, calo del rendimento scolastico, ecc.

Queste sono modalità tramite cui i minori ci segnalano un loro disagio e che potrebbero richiedere un approfondimento da parte dei genitori in merito a quale potrebbe essere la preoccupazione del figlio o, in alcuni casi, l’aiuto di uno psicologo.

Saluti

Salve sign-ra, bisognerebbe approfondire con sua figlia quel mostro nero cosa rappresenta, non deve per forza essere qualcosa di negativo, molte volte può capitare che i bamibini abbiano dei personaggi immaginari visti anche dalla tv. Distinti Saluti

 Gentile Letizia,

le premetto che per poter analizzare un disegno è fondamentale conoscere la persona che lo compie, vedere quando lo compie, esplorare con domande.

In termini generali, tuttavia, possiamo dire che il mostro può rappresentare l'incertezza, i timori, connessi con il mondo esterno, mentre la famiglia viene percepita come la base sicura, attraverso la quale soddisfare il bisogno di protezione.

Restiamo in ascolto

Salve Letizia, è molto frequente che i bambini facciano disegni con dei mostri, e di per sè solo questo elemento non è indice di una problematica o di un disagio. Di solito i bambini che attraversano un periodo di sofferenza e/o paura lo manifestano con immagini forti.La bambina sembra sentirsi sicura all'interno della sua famiglia, probabilmente è spaventata dal mondo esterno che immagina popolato da figure pericolose e temibili, va sicuramente rassicurata e soprattutto vale la pena di indagare sulle eventuali paure che la bambina ha del mondo esterno. Consideri il disegno come una opportunità che lei ha per conoscere meglio il mondo interiore di sua figlia.

Buonasera Letizia,

non c'è mai da sottovalutare i disegni dei bambini, è uno degli strumenti che utilizzano, insieme al gioco, per esempio, e ovviamente in modo consapevole, per esprimere le loro emozioni e vissuti. Il fatto che sua figlia ritragga questo "mostro grosso e nero" accanto alla sua casa, può forse voler dire che esiste dentro di lei qualche paura o un senso di minaccia. Purtroppo, gli elementi a mia disposizioni non mi permettono di poter fare altri tipi di interpretazioni. Le consiglio, comunque, di porre particolare attenzione ai comportamenti di sua figlia; cerchi di notare se assiste a qualche cambiamento nel suo modo di mangiare, nel sonno, nel generale tono dell'umore; se fosse così, forse la sua bambina sta cercando di dirle qualcosa e allora potrebbe valere la pena fare qualche colloquio con uno psicoterapeuta.

Spero di essrle stata di aiuto

Gentile signora, tutti i bambini in età prescolare hanno paura di mostri cattivi che minacciano la propria sfera psichica e i legami affettivi. Attraverso queste figure, il bambino ha modo di mettere ordine nel proprio mondo interno, separare gli affetti buoni da quelli aggressivi. I componenti della famiglia sono tutti protetti all'interno della casa, il mostro è fuori, ma pericolosamente vicino e dotato di lunghi artigli. Questo non vuol dire che il mostro sia necessariamente un soggetto esterno. Può esserlo, ma anche il contrario. Provi ad aiutare la bambina ad accostarsi a questa paura, magari attraverso altri disegni. Il mostro potrebbe essere qualcosa che la bambina sente dentro di sé e che sta cercando di collocare fuori, per proteggere se stessa e i suoi familiari.

Buongiorno, Letizia! Sono la dott.ssa Elisa Berardi. Intanto le chiedo quanti anni hanno le sue bambine, specialmente colei che ha fatto il disegno. Dai disegni dei bambini piccoli si possono dedurre tanti piccoli disagi ma che col tempo possono diventare irreversibili se non affrontati mai o nel modo giusto.

Ad una certà età i bambini cominciano a sviluppare delle paure, anche senza un preciso motivo, e le possono rappresentare al meglio solo proprio attraverso il disegno della famiglia o della casa o dell'albero.

L'uomo o un mostro nero è un esempio eclatante di paura inaccettabile dell'estraneo, una dimostrazione dell'ansia da separazione dai propri genitori, un senso di colpa per la gelosia di una sorellina (più piccola o più grande di lei?). Le braccia lunghe e le mani appuntite in genere potrebbero indicare dei sentimenti o delle emozioni di aggressività celata o manifesta, (non conosco sua figlia). Riflettete se potrebbe essere bloccata verso l'esterno in generale, o se si sente fortemente insicura di se stessa verso gli altri, all'esterno della famiglia.

Oppure osservate gli atteggiamenti e gli umori che ha quando gioca o se disegna con la sorellina.

Gradirei avere più informazioni. Per il momento invito sia Lei che il suo compagno o marito a stare più vicini anche solo con gli sguardi alla vostra piccola, tranquillizzandola e ascoltandola attivamente, proponendo soluzioni o comportamenti in modo assertivo, conciliante, ma autorevole, non pressandola. Il papà è la guida e la mamma è la sensibilità e la base sicura.

Attendo vostri aggiornamenti. Cordiali saluti. In fede,

salve, probabilmente la piccola avverte il mondo esterno come ostile o pieno di pericoli,a differenza della sicurezza che percepisce all'interno della famiglia, e ciò è positivo, ma bisogna inculcare quel senso di sicurezza anche fuori dalla famiglia, dandole maggiori rassicurazioni e facendole sperimentare nuovi contesti, inizialmente con la vostra presenza affinchè possiate spiegare momento per momento le novità con cui la piccola viene a trovarsi. un suggerimento, non lasciate mai la piccola sola d'avanti alla tv, anche se sono cartoni, molto spesso possono avere dei contenuti che possono turbarla; ancora, molto spesso i figli assorbono le ansie e le paure che i genitori hanno, quindi quando qualcosa spaventa un genitore (tipo paure dell'ascensore, di un animale o di un mezzo di trasporto) non trasmettetela  ai vostri figli evitando ripetutamente quella determinata situazione o parlandone spesso con ansia. ovviamente, se ci sono altre motivazioni per cui la bimba ha prodotto un disegno simile non è sufficiente un disegno, quel mostro può rappresentare qualsiasi cosa, anche la semplice paura di un temporale o la paura di essere abbandonata, normale a questa età.

spero di aver soddisfatto la vostra domanda

Buongiorno,

in merito al disegno di sua figlia, la riporterei al contenuto delle fiabe tradizionali per bambini (quelle raccolte ad esempio dai fratelli Grimm e non quelle edulcorate e riviste per epurarle degli elementi paurosi). Ritroverà che da sempre i racconti per bambini hanno spesso una parte "buia e paurosa": l'orco, il mostro, il lupo cattivo, il drago..etc. Il bambino và accompagnato nella sua crescita ad affrontare anche la dimensione "paurosa" della vita, qualla parte buia dove si annidano la prime frustrazioni, le forti emozioni represse, le prime esperienze negative, la disillusione dell'onnipotenza dei genitori, i bisogni rimasti inascoltati.... Sono i mostri che i nostri figli devono imparare a conoscere e ad affrontare nel loro sviluppo. Non mi allarmerei per un disegno dove compare il mostro (piuttosto verifichi se lo stesso tema compare spontaneamente nel prossimo periodo). Per il momento aiuti sua figlia a dare un nome a questo mostro, a descriverlo in merito a cosa fà, da dove viene, cosa ci fà vicino alla casa...la aiuti ad avvicinarsi anche alla parte buia delle proprie paure. In questo le fiabe le possono dare un grosso aiuto. Può proporre alla sua bambina di leggerle una fiaba dove c'è un mostro come quello che lei ha disegnato in modo che possa familiarizzare anche con questa dimensione della vita che chiede di essere ascoltata.

Gentile Letizia

non è facile interpretare un disegno senza neanche vederlo, soprattutto senza conoscere nulla della storia della famiglia e della bambina: tuttavia, mi sento di dirle che non deve preoccuparsi. Dai pochi dati che fornisce sembra che la bambina percepisca la sua famiglia come abbastanza unita e senza particolari problemi, potrebbe solo aver paura che qualcosa o qualcuno, proveniente dall'esterno, possa intaccare la serenità familiare. Potrebbe trattarsi di qualsiasi cosa: un fratellino in arrivo, la malattia di qualche parente per lei molto importante, qualche disagio che percepisce in ambito familiare, tipo difficoltà lavorative di uno dei due coniugi ecc.  Bisognerebbe indagare un po' più a fondo, magari con un'intervista sul disegno, l'esecuzione di altri test grafici e la conoscenza delle recenti vicende familiari. In ogni caso, le ripeto: non ha motivo di preoccuarsi, a meno che la bambina non manifesti un qualche disagio particolare nel comportamento o nell'emotività. Se dovesse avere altri dubbi non esiti a chiedere delucidazioni ulteriori.

Cordiali saluti

Tutti i bambini fanno incubi, temono mostri, ho danno in qualche modo figura alle loro paure ancestrali. Di per sé quindi il disegno di sua filglia non è particolarmente indicativo. È interessante per esempiio che lo abbia disegnato fuori dalla casa, forse a indicare che dentro trova protezione.

Ma non è possibile fare diagnosi solo in base a un disegno. Se ha particolari preoccupazioni la cosa migliore è sentire uno psicologo e evantulamente fare a avere a sua figlia un colloquio con lui.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disegni bambini"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Disegno della cacca

Buonasera, parliamo di due bambine amiche di una bimba, tutte e tre frequentano la 3 elementare, ...

1 risposta
bambina che non ama colorare...

Salve a tutti! Mi chiamo Angela e ho 31 anni, sono sposata e mamma di due bambini di 10 e 4 anni.....

8 risposte
Disegno di mia figlia di anni 7 e mezzo

Buonasera, Volevo fare una domanda circa un disegno che ha fatto mia figlia in una serata passata ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.