Condividi su:

LE PAURE NEI BAMBINI DURANTE IL LORO SVILUPPO


La paura è un' emozione che appartiene a tutti: adulti e bambini.

La paura è utile quando c'è una minaccia reale che incombe, mentre può essere problematica se è sempre presente nella vita quotidiana e crea delle attese ansiose.
La paura e le strategie per affrontarla fanno parte del normale sviluppo del bambino.

Tra tutte le emozioni la paura è una delle più precoci; è presente già dai primi mesi di vita come altre emozioni come il disgusto, il piacere, il dispiacere e l'eccitazione.

 

I BAMBINI COME MANIFESTANO LA PAURA

Pensando ai due estremi di un continuum ci sono bambini che sembrano non provare paura e mantengono questa attitudine anche nell' adolescenza e nell' età adulti e altri che vivono diverse esperienze di paura di giorno come di notte.

Ma la maggior parte dei bambini si collocano lungo questo continuum, esempi:

- ci sono paure che compaiono durante lo sviluppo e poi scompaiono lasciando il posto ad altre.
- a volte sembrano appena impauriti e altre volte terrorizzati. 


Non sempre siamo in grado di individuare la paura nei figli o alunni, se siamo insegnanti, perché questa emozione difficilmente viene espressa con le parole nei bambini. I bambini si esprimono attraverso il corpo e i comportamenti.
In base al temperamento un bambino quando prova paura può diventare turbolento, oppure ripiegarsi su se stesso o come reazione alla paura, diventare “troppo saggio”.
Un esempio: il mal di pancia che assale alcuni bambini prima di andare a scuola può essere l' espressione del timore di insuccesso scolastico, ma può indicare la paura di lasciare casa, oppure d' incontrare, in classe o lungo il percorso per andare a scuola, qualcuno di indesiderato.

 

LE PAURE DEI BAMBINI PICCOLI SONO PAURE PICCOLE?

No, le paure infantili possono essere molto intense.

- A 4-5 anni un bambino che vede sul muro di fronte al letto delle ombre e crede che esistono i mostri, può vivere attimi di vero terrore.
- A 6-7 anni un bambino che rifiuta violentemente che gli venga fatta una puntura sta esprimendo una paura che va al di là della paura di soffrire.

Un modo efficace per comprendere le paure di un bambino e quello di ricordare le paure che vi provavano quando si era piccoli; quando si aveva l' età del proprio figlio o del propri alunno.

COME SONO LE PAURE DEI BAMBINI

Le paure sono contagiose. I bambini hanno delle paure che sono il riflesso delle paure della societe della famiglia in cui si vive.
Paura dei ladri, paura dà el terrorismo, paura delle rapine, paura degli incidenti.
Le paure aumentano di intensità quando l' ambiente in cui vive il bambino è ansioso, preoccupato e teso.

I bambini hanno inoltre anche le paure tipiche della loro età, della fase di sviluppo che stanno attraversando.
Ogni età ha le sue paure e le fasi di assestamento.
Le paure nelle fasi di sviluppo assumono un loro significato e rappresentano una finestra sul processo di crescita e le crisi che l'accompagnano.


LE PAURE NELLE FASI DELLO SVILUPPO

- Nel primo semestre di vita: le paure che prova un bambino sono quelle verso i rumori, verso i lampi improvvisi” e intensi.


- Nel secondo semestre: la paura di separarsi della figure di attaccamento, chiamato anche “paura dell' estraneo”. Queste nuove paure sono legate al processo maturazione del sistema nervoso che ora consente di distinguere bene i visi delle persone familiari da quelle degli estranei.

- Nel secondo e terzo anno di vita: i bambini in questa fase iniziano ad avventurarsi al di là degli spazi abituali. Gli incontri che fanno in questi nuovi spazi non è detto che siano rassicuranti e da queste esperienze possono nascere la paura del medico, la paura di animali domestici come i cani, i gatti, i cavalli. Anche l' acqua può essere oggetto di paura se l'esperienza con essa è stata troppo fredda o troppo calda, se percepita come perdita dell' appoggio o dell' orientamento.

- Dai due ai tre anni in poi con l'emergere dell'immaginazione le paure non guardano solo la vita reale ma anche le situazioni fantastiche con anche i loro personaggi che compaiono sugli schermi o di cui si sente raccontare.

- Tra i tre e i cinque-sei anni compaiono le paure del temporale, dell' oscurità, dei mostri, dei fantasmi. Si aggiungono la paura delle malattie o della morte di un familiare. La paura di potersi perdere, di essere rapiti.

- Tra i sei e i dieci anni: in questi anni appaiono delle paure che rispetto ai precedenti risultano più duraturi e resistenti come la paura per gli insetti e i serpenti, dei ladri, delle iniezioni e sangue, la paura di essere rifiutati dai compagni, di essere abbandonati dai genitori e quindi del divorzio.

- Ragazzi dagli 8 ai 13 anni: si possono spaventare per film d'orrore, temere gli ospedali, temere di partire per vacanze senza genitori, paura per le situazioni poco note

Con l' adolescenza compare la paura di arrossire, di lasciar trapelare i propri impulsi, di parlare in pubblico, di fare delle gaffe, di avere un difetto fisico, paura degli insuccessi e paure delle persone dell'altro sesso.

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Famiglia e bambini"?

Domande e risposte

Enuresi giornaliera

Buongiorno, sono una mamma di una bimba di 6 anni e mezzo. Mia figlia fino a marzo di quest'anno non ...

2 risposte
Paure di un bimbo di 9 anni

Sono una mamma lavoratrice che lavora anche durante la notte in quanto sono infermiera. Anche il mio ...

3 risposte
Paura di non essere normale, bassa autostima

Buongiorno a tutti. Mi chiamo Elisa e sono una ragazza di 22 anni. Frequento l'università, ho ...

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.