Famiglia e bambini

Parent coaching: un aiuto concreto per i genitori

13 Maggio 2021

contattami

Condividi su:

Parent coaching: un aiuto concreto per i genitori

Il PARENT COACHING ha l’obiettivo di aiutare i genitori a creare una vita familiare serena e armonica per sé stessi e i loro figli.

Diventare genitori può essere gioioso e appagante, ma contemporaneamente anche travolgente ed estenuante. Per questo motivo, a volte, può essere utile il sostegno di un professionista che accompagni i genitori per un tratto del viaggio.

Il parent coach supporta i genitori che devono affrontare situazioni difficili e aiuta loro a gestire più efficacemente la relazione con i figli.

Essere genitore non è solo un “mestiere”, ma è una relazione di crescita reciproca in continua evoluzione che richiede un grande impegno emotivo. Il ruolo di genitore è pieno di sfaccettature che ridefiniscono le priorità: desideri, obiettivi e bisogni personali assumono un ruolo secondario, mentre aumentano le responsabilità nei confronti dell’altro. Dubbi e domande iniziano a occupare i pensieri, a partire dalla cura del neonato fino alla comprensione e al sostegno di un figlio adolescente.

Il parent coaching è un percorso di consapevolezza e di crescita, in cui lo psicologo è la “guida” che aiuta i genitori a fronteggiare le criticità che possono emergere nella relazione con i figli, senza necessariamente coinvolgere questi ultimi.. Egli cerca di favorire il cambiamento positivo all’interno del nucleo familiare, facendo emergere e potenziando le capacità dei genitori. Il suo intervento agisce principalmente sulla comunicazione tra i genitori e i figli e aiuta a sbloccarla. Il parent coaching promuove la crescita dei genitori affinché essi ispirino quella dei figli.

 Con il parent coaching i genitori possono:

 - migliorare la comunicazione con i figli e, di conseguenza, diminuire la conflittualità con loro;
 - aumentare le proprie capacità di ascolto;
 - individuare le proprie priorità e quelle del proprio figlio;
 - aiutare i figli a esprimere le emozioni;
 - affrontare i cambiamenti e le difficoltà con nuovi strumenti e nuove strategie.

Ogni relazione è diversa e non esistono regole valide per tutti: il parent coach, osservando la situazione dall’esterno, aiuta ad utilizzare le giuste competenze nei vari frangenti. Uno tra i principali scopi del suo lavoro è l’intelligenza emotiva. Saper comprendere le proprie emozioni e quelle del proprio figlio, permette di affrontare i problemi nella relazione con lui con maggiore empatia, capendo cosa si sta facendo bene e cosa si potrebbe cambiare, per rendere più sano e sereno il rapporto.

Individuate le aree in cui si può intervenire, il parent coach aiuta i genitori a far emergere le loro capacità, le loro attitudini e i loro punti di forza.

 Ci sono varie situazioni in cui può essere utile rivolgersi a un parent coach, dalla prima infanzia, fino all’adolescenza. Il percorso di parent coaching  può essere molto utile nelle fasi più delicate della crescita dei figli che rappresentano tappe della genitorialità complesse da gestire. In queste fasi talvolta il genitore può sperimentare un deprimente senso di inadeguatezza e non riuscire ad affrontarle nel modo migliore.

Ogni fase significativa nella crescita di un figlio comporta la gestione degli aspetti pratici, che possono diventare eccessivamente faticosi:

- la routine quotidiana;

- la gestione della rabbia;

- il divario generazionale;

- le difficoltà nella comunicazione;

- la gestione dei social;

- i pericoli legati al bullismo e al cyber-bullismo.

Nessuno di noi deve essere “riparato”, ma tutti possiamo aver bisogno di una guida e di un confronto. Il parent coaching può aiutare i genitori ad affrontare la frustrazione che deriva dalla sensazione di non riuscire a superare una situazione di difficoltà, fornendo loro le strategie per gestire gli elementi critici nella relazione con figli. L’obiettivo del percorso è la comprensione dei loro comportamenti in ogni fase della crescita.

I genitori sono fondamentali nello sviluppo dei figli e i loro pensieri ed emozioni ne influenzano i comportamenti. Essi sono necessari alla loro sana evoluzione e il parent coach può essere un utile e prezioso collaboratore!

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Famiglia e bambini"?

Domande e risposte

Mia figlia 9 anni mi ha detto che gli piacciono le ragazze

Salve, mia figlia tra pochi giorni compie 9 anni e qualche settimana fa mi disse di avere un segreto ...

1 risposta
Come faccio a far mangiare frutta e verdura al mio bimbo di 4 anni?

Salve, ho due figli di 9 e 4 anni. Il piccolo durante lo svezzamento mangiava più o meno ...

2 risposte
Bambina 7 anni esclusa e presa in giro

Buongiorno,mi rivolgo a voi per un consiglio. Mia figlia ha iniziato da 3 giorni la secondo elementa ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.