Separazione

Moglie che tradisce e mostra rabbia e rancore nei confronti del marito

Vincenzo

Condividi su:

Salve,
ho 45 anni e questa è la mia storia. Sul finire del mese di dicembre del 2018 il mio rapporto matrimoniale entra in crisi. La crisi è generata dalla scoperta da parte mia di una relazione extraconiugale intrattenuta da mia moglie con un collega (mio e suo) di ufficio. Probabilmente la relazione da platonica si è trasformata in reale subito dopo l'estate. La datazione della relazione l'ho effettuata sulla base di una serie di elementi: subito dopo l'estate mia moglie ha cominciato a prendersi più cura di sé cominciandosi ad allenare ed acquistare, in maniera più frequente del normale, nuovi capi di abbigliamento; ha mostrato (forse per lenire il suo senso di colpa per il tradimento) molto più interesse sessuale nei miei riguardi dopo un periodo di astinenza durato circa un anno dopo la nascita della nostra secondogenita (a tal proposito sottolineo che dopo la nascita della bambina e per circa sei mesi ho ricevuto continui rifiuti da mia moglie fino a quanto ho cominciato a non provarci più ritenendo che sarebbe stata lei a dover fare il primo passo quando se la sarebbe sentita); dopo l'esplosione della crisi (dicembre 2018) lei ha riferito a persone che era da settembre che eravamo in crisi (cosa evidentemente vera, ma di cui solo lei era a conoscenza).
Dopo avermi comunicato che non mi amava più, cominciandomi ad accusare di averla lasciata sola per 12 anni, di non averla capita, di aver cresciuto da sola la nostra primogenita, di essersi sempre forzata a stare fisicamente insieme a me e tutta una sfilza di accuse non vere o forse vere ma nella realtà che lei aveva costruito nella sua testa (la verità è che per 12 anni io ho amato e rispettato mia moglie e mi sono completamente dedicato a lei ed alle nostre figlie, ahimé, annullando la mia persona), mi ha praticamente costretto ad andare via di casa dopo avermi per mesi umiliato davanti alle mie figlie ed accusandomi anche di averla aggredita fisicamente (la verità è che lei ha indotto mia figlia a piangere ed io per consolarla la ho portata in camera da letto, lei ci ha seguito e mentre io chiudevo la porta dando le spalle alla stessa lei ha infilato il braccio ed ha cominciato ad urlare che le avevo rotto il braccio e che avrebbe chiamato i carabinieri). Dopo tutto questo e cioè tradimento, umiliazioni, false accuse di aggressioni continua ancora oggi a mostrare risentimento nei miei confronti. Mi chiedo come sia possibile dopo aver amato, rispettato, supportato, sopportato ed accontentato una persona, ed aver avuto con lei due splendide bambine che adoro (e loro adorano me), che questa arrivi ad odiarmi compiendo azioni spregevoli, nonostante io non abbia mai avuto comportamenti disdicevoli nei suoi confronti neanche dopo aver scoperto il suo tradimento. Tradimento consumato con una persona che rappresenta l'opposto di me (44 anni, convivente con genitori anziani, senza responsabilità familiari e lavorative). La domanda è in sintesi cosa spinge una persona ad assumere quest'atteggiamento nonostante sia essa stessa ad aver procurato un'offesa e non ad averla subita? Grazie.

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

..mi spiace molto..nel suo racconto è chiaro un coinvolgimento delle bambine che amplifica la sua sofferenza.


Potrei rispondere semplicemente che la causa è il rancore accumulato e una forte immaturità di sua moglie ma non è mai così semplice


Sarebbe utile capire come ci si è arrivati a tanto e soprattutto come andare avanti per continuare nel vostro rapporto genitoriale e non più coniugale ..


La terapia risponde in maniera esaustiva alle tante e legittime domande che lei ha dentro sé

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Separazione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Amore o bene infinito?

Ho una storia con un ragazzo da circa 8 anni e da una settimana gli ho chiesto una pausa. Il motivo? ...

4 risposte
Disturbo di personalità o semplice immaturità?

Buongiorno, sono sposato da 10 anni (12 complessivi dall'inizio del rapporto). Dal matrimonio sono ...

1 risposta
Scelte da donna imposte ai figli

Buongiorno, ho una domanda che mi blocca nella situazione in cui sono: non riesco ad andare oltre al ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.