Separazione

Perché non riesco ad andare avanti e penso al suicidio?

Clarissa

Condividi su:

Buongiorno, chiedo il vostro aiuto perché purtroppo non posso chiedere ai miei di andare da uno psicologo.
La persona che amavo di più al mondo mi ha lasciata adesso, dopo aver organizzato le festività insieme, dopo avergli confessato che sto attraversando un brutto periodo e mi sento una persona inutile.
Mi ha detto che non vuole più stare con me, che non mi vuole più e cose tali da farmi sentire un fallimento e che ha già ripetuto più volte. Mi sono sempre sentita dire che è colpa mia e della mia gelosia.. E a questo punto mi sono convinta che è così.. Sono rimasta sola, la sua vita l'avrà qualcun'altra ed io adesso sono niente.
Sono talmente niente che non ho neanche il coraggio di farla finita! Ci penso sempre e non riesco a farlo perché sono una codarda, ma avrei tanto bisogno di abbandonare tutto questo dolore che dura anche da anni, perché sono stanca, stanca di stare sola, stanca di festeggiare il capodanno a casa da sola, stanca di non essere amata da nessuno così come sono. Io non ce la faccio più.

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Clarissa,


Per prima cosa vorrei dirti che una persona che ti fa sentire un fallimento non può essere la persona giusta per te. 


E non si deve parlare di colpe ma di responsabilità, e in una relazione di coppia sono entrambi responsabili del successo o del fallimento di questa... 


Quando si finisce una storia capita di sentirsi come se fosse la fine di tutto, come se non ci fossero più speranze per trovare l’amore. Però posso dirti che questa è solo una prima fase che si attraversa quando si ha voluto bene l’altra persona. 


L’aspetto importante è che devi sapere bene chi sei e quali sono i tuoi bisogni. Avere una autostima forte, amarti e rispettarti, è chiave per trovare una persona che ti valori e ti rispetti, perché questi aspetti devono partire per prima da te stessa. Devi imparare a stare bene da sola, con te stessa, per poi saper star bene con qualcun altro.


Per questo sarebbe ideale che tu ti lasciassi affiancare da uno psicologo, perché è importantissimo prima lavorare su se stessi per poter poi trovare qualcuno con cui poter condividere la vita.


Prova a cercare professionisti vicini a te oppure alcuni svolgono anche consulte online.


Rimango a tua disposizione se hai qualche dubbio. 


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Separazione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Nuova compagna troppo invadente

Buonasera. Il padre della mia bimba convive da due gg dopo che noi ce ne siamo andate, con una donna ...

1 risposta
Separazione mamma figlia

Salve, sono Emanuele e la mia compagna ha una bambina di 6 anni che purtroppo deve dividersi co ...

7 risposte
Come comunicare ai miei figli che ci stiamo separando

Cari psicologi ho letto le domande su questo tema ma ho comunque bisogno di un vostro aiuto. Ho due ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.