Condividi su:

Nella mia esperienza clinica mi sono confrontata spesso con persone che soffrivano di attacchi di panico ed i loro racconti erano tutti molto simili; la descrizione dei sintomi è pressochè la stessa e coincide con quelli riportati nei manuali che ne trattano: sudorazione più intensa, palpitazioni, terrore, senso di chiusura alla gola...tutte cose note a chi ha avuto attacchi di panico.

Di solito l'attacco è legato ad un luogo o ad una situazione (guidare in galleria, stare in luoghi chiusi o troppo aperti...) e quindi il paziente è spinto ad evitare quel luogo o quella situazione: per un pò la cosa può anche funzionare, almeno finchè non diventa troppo limitante od invalidante per la sua vita.

Ma a cosa è dovuta questa paura e dove nasce?

E' il luogo stesso o la situazione a ricrearla?

In realtà nessuna delle due cose. E' la mente stessa della persona a ricreare quella paura, ripetendo continuamente gli stessi pensieri negativi, ed è qui che può intervenire lo psicoterapeuta, spezzando questa catena negativa e ristrutturando il pensiero del paziente.

La persona che soffre di attacchi di panico tende ad isolarsi nei suoi pensieri, anche quando si trova in mezzo agli altri, anche quando è in una situazione piacevole e con persone che le vogliono bene; si tiene stretta i suoi pensieri autodistruttivi come fossero la sua ancora di salvezza contro la paura: ma questo è ovviamente un paradosso, di cui la persona non è cosciente. Il primo passo da fare insieme è di solito proprio quello di svelare questo gioco paradossale, che fa sentire costantemente la persona in preda all'angoscia e alla paura che le accada qualcosa di tremendo.

Per uscire da tutto ciò è necessario rivolgersi ad un professionista perchè rimanere da soli col proprio malessere, non migliorerà le cose, anzi, si rischia di stare sempre peggio!

 

Dott.ssa Elena Gualdani

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Attacchi di panico"?

Domande e risposte

Perchè ultimamente ho sbalsi d'umore?

Buongiorno sono una ragazza di 35 aani, separata con un figlio. Da un mese a questa parte, mi succed ...

2 risposte
Continuo accesso al p.s. - visite - malstare

Buonasera. Ho 43 anni e ho sempre paura che mi stia succedendo qualcosa di grave da 1 anno. In ...

4 risposte
Disturbi d'ansia durante la notte ed a volte in luoghi pubblici insieme con la ragazza

Salve da 5 mesi frequento una splendida ragazza con cui mi ci trovo abbastanza bene se non fosse per ...

16 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.