Il mio ex ragazzo soffre di depressione

Federica

Buongiorno, vi scrivo in cerca di risposte, magari potete aiutarmi!
Vi spiego la situazione attuale: il mio ragazzo mi ha lasciata perché affetto da una forte depressione.
Io ho 21 anni e lui 26, ci siamo conosciuti l’anno scorso durante una vacanza studio all’estero, ci siamo innamorati e siamo stati molto tempo assieme e abbiamo poi deciso di continuare questa storia in Italia.
Tornati in Italia è sempre andato tutto benissimo, ci amavamo tanto, ci vedevamo molto spesso nonostante la distanza e stavamo anche più giorni assieme.
È stato tutto bellissimo reale e magico fin quando a febbraio/marzo di quest’anno ha iniziato ad essere un po’ “triste” e sconfortato per tutto... prima lo sport, che ha lasciato, poi il lavoro, campo in cui non si trovava, “piccoli traumi” del passato che venivano a galla... ecc
E poi noi... un giorno mi ha detto che “forse non mi amava più”, che stava male, che non sapeva cosa fare e che non riusciva a guardarmi più come prima.
Mi ha poi lasciata dicendomi che non potevamo stare assieme, che non sapeva stare bene con se stesso e quindi nemmeno più con me.
Abbiamo poi ancora parlato 3/4 volte faccia a faccia, dove mi ha spiegato i vari perché.
Ma tutte cose banali del tipo “tu sei meglio di me” “mi sento inferiore”, e nonostante lo lasciassi libero di fare qualsiasi cosa lui si sentiva oppresso da se stesso... mi ha anche detto che non si comportava più come prima perché aveva paura di farmi del male (cosa che io non gli ho mai chiesto di fare) per cui lui si limitava, parlava magari meno con le persone, usciva meno ecc per non farmi del “male”
Detto questo ora lui sta andando dallo psicologo e dallo psichiatra, prende farmaci e segue una terapia.
Io non so perché sia successo tutto ciò, perché da un momento all’altro lui mi viene a dire che forse non mi ama più se in realtà l’ho sempre visto felice e preso al 100%?
È la depressione che ha scelto di allontanarmi o è stato effettivamente lui?
Siamo a fine agosto e non l’ho più visto dal giorno del suo compleanno, che ci siamo visti per parlare (giugno)...
dopo quel giorno gli ho scritto una o due volte per messaggio volendo di sapere come stesse, lui mi ha risposto ma molto concisamente, stava poco bene, a volte meglio a volte peggio, mi chiedeva scusa e non sapeva darmi spiegazioni. Comunque mi ha ringraziata per il fatto che gli fossi accanto e mi ha detto che mi vuole bene.
Io non so se gli farebbe piacere o meno che io gli scrivessi (è più di un mese che non lo sento)? Ma perché mi ha lasciata se in realtà si sarebbe potuto sistemare tutto?
Io vorrei potergli stare accanto, aiutarlo in qualche modo e magari fargli compagnia... ma ovviamente lui non vuole (nonostante le volte che ci fossimo visti dopo esserci lasciati lui mi abbia comunque baciata alla fine della giornata)...
Non capisco cosa voglia veramente anche se sul fatto che tra noi fosse finita e che avesse bisogno di mettere a posto le cose con se stesso, è stato chiaro.
Cosa dovrei fare? Lasciarlo andare per sempre?
Anche io sto male, lo penso sempre e lo amo ancora...

2 risposte degli esperti per questa domanda

Attenta, mi sembra che la posizione del tuo ragazzo sia molto ambigua. Ti ha lasciata e non ti vuole intorno. Questa è la realtà a cui ti devi adeguare soprattutto se ti dà spiegazione i così manipolatorie. Non mi stupirei se a sostenerlo in questa sua 'depressione' ci fosse un'altra. Sei giovanissima e l'esperienza non è dalla tua. Cerca di non amare chi non ti ama, se non per un breve periodo di smaltimento. Coraggio!

Buonasera, ascolta c'è sempre una soluzione a tutto. Adesso comprendo che sei in una fase delicata della tua vita e in un momento difficile. Quando ci si sente così non è il caso di prendere decisioni perchè non sono mai quelle giuste. So che non è affatto semplice stare accanto ad una persona che attraversa un momento difficile, ma dagli il tempo, non importa quanto, ma cerca di comprendere e se ti va aspetta. Quando vuoi puoi chiamare o scrivere, un abbraccio