Depressione

Non riesco a riprendermi

Lisa

Condividi su:

Buonasera, ho deciso di scrivervi perché il mio stato d animo sta diventando insostenibile. Sono molti mesi che qualsiasi emozione io provi, oltre alla tristezza, che sia rabbia, frustrazione o anche gioia, piango. Quando ho una discussione con qualcuno mi sale l ansia e piango. 2 mesi fa sono stata lasciata dal mio ragazzo e come si può immaginare la mia situazione è solo che peggiorata. Mi ritrovo spesso a piangere per lui e ho avuto degli episodi in cui respiravo affannosamente e mi sentivo un peso sul petto. Mi rendo conto che la rottura di una relazione non sia facile per nessuno, ma ci sono dei giorni in cui non trovo il senso di iniziare la giornata. Starei tutto il giorno a letto a guardare la tv o a distrarmi con altro. Non riesco a dare un senso alle mie giornate e non riesco a sentirmi serena ne a ridere pienamente nemmeno con la famiglia e amici. Mi sento spezzata. Non ricordo l ultima volta che mi sono divertita o ho pensato "che bella giornata ". Grazie a chi mi risponderà

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Carissima Lisa,


traspare chiaramente dal tuo breve racconto quanta sofferenza (e forse anche fastidio?) causa questo suo "scombussolamento" emotivo. Mi viene da pensare che ci sia qualcosa dentro di te che tenta di farsi strada per uscire ed esprimersi, ma che attualmente abbia trovato nelle lacrime l'unico modo per farlo.


Sicuramente un percorso di sostegno psicologico o di psicoterapia potrebbe aiutarti a tradurre in pensieri e in parole le tue emozioni, dandoti la possibilità di esprimerli in maniera diversa e di alleggerire così il tuo mondo interno.


Ti mando un forte abbraccio.

Gentile Lisa, 


come dice lei stessa, le separazioni non sono facili.. personalmente ritengo che separarsi sia una delle cose più difficili e complesse per l’essere umano.


Non conoscendo la storia è difficile dire qualsiasi cosa. Mi chiedo però se il suo stato d’animo e tale a causa della perdita del suo ragazzo o piuttosto alla perdita di parti di lei Lisa.. o se ancora questa separazione le ricorda qualcos’altro nella sua storia.. 


sarebbe opportuno per lei approfondire.


resto a disposizione 


Cordiali saluti

Gentile Lisa,


Probabilmente ci sono diverse ragioni per la quale è soggetta alla risposta di pianto. In particolare questa risposta è un tentativo in parte cosciente di riportare una sorta di equilibrio interno. Credo sia opportuno valutare uno specialista psicoterapeuta di sua scelta, che la possa aiutare a gestire meglio questa risposta che di sicuro ha le sue ragioni di esistere e non c'è nulla di male nel cercare di capire meglio. Ricordi che la mente umana cerca di riportare la persona ad un livello di equilibrio, sia con i meccanismi di difesa sia con il pianto.


Abbia cura di lei.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Depressione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Mi sento inutile, e non vedo per me un futuro. Come posso cambiare?

Salve a tutti, Mi chiamo Mery, sono una ragazza di 26 anni, ed è la prima volta che provo a ...

3 risposte
Depressione, ansia e ossessioni da molto tempo

Salve dottori, sono una ragazza di 21 anni iscritta al primo anno di Medicina. Ho provato il test ...

1 risposta
Come affrontare una possibile depressione?

Premetto che non sono mai stata in terapia ma avrei voluto, per problemi economici non ho mai avuto ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.