Desidera le cose poi appena le riceve perde il interesse.

Manuela

Buonasera! Da un anno mi vedo con un mio amico che conosco da 10 anni. Entrambi usciti da un matrimonio con figli. Lavoriamo anche insieme. Da poco ho cominciato a constringerlo di dirmi cosa vuole, perché ha periodi che e molto presente poi per un po' mi sembra assente. Io mi sono innamorata, quindi ho avuto pazienza. Alle mie insistenze ho scoperto che lui parte avendo tanto desiderio, magari per giorni, ha tutto chiaro di come fare a equilibrare le nostre vite insieme, poi arriva all'apice facciamo l'amore anche molto appagante dice lui, poi lui si sente frustrato sta male, non vuole più niente. Preciso che ha detto che sta cosa sia successa anche dopo aver scritto un libro, appena finito non contento si e messo a scrivere altre due. Poi a presso mille impegni, presidente scuola, consigliere comunale, mille progetti ambientali, poi fa il cuoco. Poi ha avuto la possibilità di essere letto anche in un ruolo in prima pagina e ha rifiutato. Un episodio è capitato anche dopo il semplice fatto di farmi una sorpresa di venire a bere il caffè assieme dove sa che io lo bevo sempre. Aveva tanta voglia di vedermi poi appena entrato nel locale voleva scappare. Desidera le cose poi appena le riceve perde il interesse. Cosa devo fare? Come mi devo comportare?

2 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Manuela,

non deve essere facile vivere una situazione dove c'è amore ma talvolta sembra "sfuggire/diminuire".

Glielo ha chiesto? Cosa riferisce lui? 

Sembrerebbe più che un problema di lei una difficoltà del suo compagno. 

Ci sono cambiamenti se lei appare più vicina o si allontana?

Le consiglio di valutare 2 percorsi individuali:

- Per lei per essere supportata in questi momenti di vita vulnerabili e  aiutata a capire eventualmente come interagire col suo compagno

- Per il suo fidanzato un percorso di psicoterapia per essere accolto, ascoltato e aiutata a osservare cosa prova a livello di emozioni e pensieri quando c'è maggiore vicinanza o stabilità, capire eventualmente quali paure insorgono e così pian piano trovare una sua strategia personale.

https://www.psicoterapiacioccatorino.it/terapia-individuale-minori-adulti-cognitivo-costruttivista/

https://www.psicoterapiacioccatorino.it/supporto-psicologico-torino/

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Le auguro di trovare presto una soluzione al suo problema.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia e online

Salve Manuela, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che voi possiate instaurare un dialogo schietto e sincero ma calmo e senza giudizio mediante il quale condividere pareri e vissuti emotivi in merito alla situazione descritta al fine di trovare soluzioni che possano soddisfare le esigenze di tutti.

Credo che sia molto utile richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.

Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL