Condividi su:

L'elaborazione di una grave perdita nella vita è una delle esperienze più drammatiche che ci possano capitare.

Bisogna partire dalla considerazione che ogni separazione (a cominciare dalla nascita) è fonte di grave stress, con riadattamento per gli esseri umani.

Proprio questo ri /adattamento porta con sé, per sua stessa natura paure, incertezze e crisi di identità qualora ci troviamo ad affrontare un'importante perdita affettiva.

Le persone che chiedono sostegno per affrontare la crisi del lutto, dicono di avvertire smarrimento, senso di vuoto, inutilità ed impotenza a cambiare la situazione.

Solo col passare del tempo e con l'elaborazione del tipo di relazione che legava alla persona persa, si può via via cercare di trattenerlo dentro di noi soltanto nel ricordo delle vicende vissute insieme e dei valori che abbiamo condiviso.

L'accettazione che un rapporto può finire ci aiuta ad accorgerci dei nostri bisogni presenti ed a cominciare ad occuparsene.

 

E..tu come simbolizzi i fantasmi?

I Morti, i padri morti, sono molto più potenti dei vivi..

Viaggiamo tutti con un cadavere nella stiva..

Siamo fatti di altri.

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Elaborazione del lutto"?

Domande e risposte

Ho 66 anni e da 2 mesi ho perso mia moglie

Buonasera, come prima cosa grazie dell'opportunità che mi date. Ho 66 anni e da 2 mesi ho perso mia ...

10 risposte
Possibile iniziare il processo del lutto prima della morte di una persona?

Possibile iniziare il processo del lutto prima della morte di una persona? Mi spiego meglio. Ho ...

8 risposte
Rapporto avuto con mia madre defunta da soli 10 mesi

Buongiorno, volevo porvi la seguente domanda che poi risulta essere un disagio per me. La questione ...

8 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.