Domande e risposte

leggi tutte le domande
Si può avere paura di tutto e pensare di avere in ogni momento un infarto?

Salve a tutti sono un ragazzo di 23 anni che da circa 6 non riesco ad uscire da una situazione molto molto spiacevole 6 anni fa ho avuto una congestione dopo aver mangiato troppo e aver fatto subito sport da quel giorno e iniziato il mio incubo quasi tutti i giorni al pronto soccorso con palpitazioni dolori al torace e sintomi di svenimento ho lasciato lo sport sono ingrassato notevolmente e oggi come faccio un rampa di scale mi viene l affanno all'inizio ero tranquillo poi i medici hanno iniziato a dirmi che ho l'ansia che è la mia testa a provocare tutto ciò è io non ci credevo e stavo sempre più male fino ad arrivare ad oggi che ho sempre paura di tutto il cuore mi batte sempre a mille sto sempre in allerta aspetto 24 su 24 che mi colpisca un infarto non ce la faccioni...la mia paura estrema e che queste paure che io ho in continuazione tutti i giorni e che di conseguenza mi fanno battere il cuore forte me lo facciano fermare...un arresto cardiaco ho sempre dolori al torace giramenti di testa sensazione di confusione e annebbiamento della vista debolezza e tremore.lavoro cerco di condurre una vita quasi normale anche se potrei fare molto di più ma sono bloccato da tutto ciò....cosa devo fare?

7 risposte
Rimorsi e sensi di colpa verso una persona cara che non c'è più

BuongiornoAvrei bisogno di un vostro consiglio. Un mese fa ho perso mio padre in una maniera del tutto inaspettata e oltre alla perdita sto cercando di elaborare anche lo shock del fatto di averlo trovato io il babbo.. Ogni notte lo sogno e sempre il solito sogno. Come se fosse stato solo un brutto incubo, che è ancora vivo, che facciamo le solite cose, che sta bene e che mi dico per fortuna è stato solo un brutto sogno.. Poi ovviamente nel risveglio ne soffro perché capisco che stavo sognando e che la realtà purtroppo è tutt'altra. Il fatto è che è capitato tutto in maniera così inaspettata che non ci siamo salutati, non l'ho "accompagnato" verso un'altra vita, tutto lasciato lì così come se una strada si interrompesse da un momento all'altro.. Difficile capire, accettare.. E così sto vivendo anche momenti di sensi di colpa, rimorsi per tante cose.. E questo è la mia domanda.. Come si fa ad accettare e vivere con questi sentimenti quando non si può più chiarire? Chiedere scusa, perdono o semplicemente parlarsi?Grazie mille a chiunque mi risponderà Chiara

7 risposte
Lutto animale domestico

Il 28 Agosto abbiamo dovuto praticare l'eutanasia al ns lupo di 11 anni. Purtroppo all'improvviso l ha colpito una malattia rara chiamata CIPO. Ero molto legata a lui, era un cane straordinario. Già da qualche giorno prima ero in uno stato di stress, ansia, tristezza in quanto non sapevamo cosa avesse. Ha superato un incidente stradale con 3 operazioni di seguito, era il mio guerriero. Sono qui a scrivervi perchè ad oggi mi sento come svuotata, perennemente triste, vorrei solo dormire e chiudere gli occhi, non ho più interessi, mangio poco e ho sviluppato anche una specie di stitichezza (credo sia legato al fatto che il mio lupetto è stato colpito dalla CIPO che coinvolge l intestino) non andando in bagno per 6 giorni (ancora presente oggi). Sono svogliata a fare tutto. Dormo con la sua pettorina, e senza di quella non prendo sonno. Ho creato un bracciale con il suo guinzaglio e ho la sua cuccia in camera mia. Lo so che molte cose non le dovrei tenere, come forse, non dovrei dormire con la sua pettorina, ma non riesco ad accettare che lui non ci sia più. Si è addormentato tra le mie braccia, come volevo io, per fargli sentire il mio amore e il mio calore ma costantemente rivivo la scena in cui io lo sto tenendo in braccio, gli tengo la testa e lo stringo forte dicendoli "mi dispiace tanto". In realtà mi sento in colpa per avergli praticato l eutanasia, ma purtroppo a quella malattia non vi è cura...eppure mi sento in colpa... Come posso fare per superare questo lutto?

5 risposte
Morte della moglie e madre di adolescenti

Buongiorno, mio fratello di 51 anni ha perso improvvisamente la moglie dopo una operazione apparentemente riuscita e a causa di negligenza dei medici. Mia cognata era anche madre di due ragazzi di 18 e 14 anni e mi accorgo che il padre sta facendo anche fatica a seguire i ragazzi, purtroppo siamo lontani, quindi riesco a essere vicino a loro  con telefonate e messaggi, cosa posso dire, come posso aiutarli?

2 risposte
Paura di tutto

Vivo tra Paura che accada sempre qualcosa o di sbagliare qualcosa. E vorrei controllare tutto. Premetto per me è stato 1 anno durissimo ho perso 2 famigliari in sei mesi, rimanendo sola al mondo. E sto crollando ora dopo 5 mesi dall ultima morte, ce la farò a riprendermi di nuovo e smetterere di avere le paure?

4 risposte
Come far aprire emotivamente una bimba dopo il lutto del padre?

Buongiorno a tutti, siamo una famiglia al femminile dove io sono la sorella maggiore di una bimba di 9 anni di nome Nicole. Entrambe cresciute da nostra mamma, con padri (diversi) e non presenti nella nostra vita. Da poco il padre di Nicole è venuto a mancare dopo un infarto, nella sua casa. Nicole e il suo papà si sono visti forse 2-3 volte quando lei aveva 4-5 anni, da quel momento più nulla. Mia madre ha deciso di sua iniziativa di comunicare questa notizia a Nicole, bimba già molto introversa e sensibile con difficoltà ad esternare le proprie emozioni e pensieri. Essendo la sorella maggiore vorrei darle una mano ma davvero non so come poterla avvicinare all'idea di poter parlare o fare un percorso interiore per aprire la sua emozionalità e iniziare a sentirsi libera di dirci come si sente (in generale anche, non solo riguardo al lutto).

2 risposte
Aborto a 32 settimane e fobie nella bimba di 4 anni

Buongiorno, volevo parlarvi della mia situazione. A Settembre ho scoperto che la piccola Matilde che avevo in grembo aveva delle gravi malformazioni (poi mi sono scoperta traslocata) ed ho dovuto abortire. La mia primogenita Camilla attendeva con ansia la sorellina ma purtroppo io e il papà abbiamo dovuto dirle che ha avuto dei problemi ed è andata in cielo. Non so cosa abbiamo sbagliato, se siamo stati troppo evasivi, se non ne abbiamo più parlato con lei per far si che non soffrissimo troppo, sta di fatto che Camilla a 4 mesi dall'accaduto sta manifestando una sorta di fobia nella pulizia avendo paura di toccare cose "sporche" (in realtà non sporche) e lavandosi di continuo le mani. Sono quasi convinta che dipenda dalla sorte della sorellina per il fatto che non ci sono stati mai altri eventi rilevanti nella sua vita ne ha mai avuto atteggiamenti strani anzi parliamo di una bimba molto serena socievole e rispettosa. Cosa posso fare per aiutarla

6 risposte
Perdita di entrambi i genitori

Salve, 2 mesi fa ho perso mio padre di tumore. Stessa malattia che si è portata via mia madre 9 anni fa. Sono una neo mamma, per fortuna, mio figlio mi dà tanta forza. Mi sono trasferita all'estero da poco tra l'altro. Io provo a essere forte, è solo che mi sento così persa e sola, che non vedo una luce in fondo al tunnel. Ci sono giornate in cui vorrei solo rannicchiarmi sotto le coperte e rimanere là a non fare nulla. Vorrei immergermi nelle loro cose (se le avessi con me) e piangere. Non so uscirne. Non riesco ad arrivare all'accettazione, non posso pensare che non potrò mai più essere una figlia e che non ho un posto dove rifugiarmi o qualcuno che si prenda cura di me. Mi sento tremendamente in colpa a pensare ste cose perché come già detto sono madre. Ma proprio sono disperata. Aiuto.

12 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.