Problemi di coppia

Tradisco

Denise

Condividi su:

Buongiorno,
Ho 28 anni sto con Andrea da quando ne avevo 17 adesso abbiamo una bambina ma durante la nostra relazione L ho tradito più volte. Relazioni che durano anche mesi. Quando torno a casa non mi sento in colpa. I miei genitori sono separati mio padre ha avuto parecchie donne e relazioni poco serie è sempre stato un bello e dannato, il mio compagno è esattamente l’opposto una persona affidabile un buon lavoro un ottimo padre con tanti valori. Mia mamma sta con lo stesso uomo da quando avevo 3 anni. Il sesso tra me e il mio compagno va benissimo abbiamo periodi dove ci amiamo tantissimo.
Se guardo mia figlia mi chiedo perché infine non mi manca niente. In ogni caso non mi è mai venuta l’idea di mollare tutto. Vorrei trovare una soluzione per il futuro e a questo punto non credo di riuscirci da sola.

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Synesis Psicologia Monza e Brianza (MB)

Cara Denise,


la situazione che mi descrive sembra essere abbastanza articolata e immaginerà come queste brevi righe non siano sufficienti a fornire un quadro adeguato per fornirle una risposta esauriente.


Un elemento interessante da prendere in considerare è l’assenza di senso di colpa che lei dichiara e la sua contemporanea ricerca di una soluzione per il futuro, per la cui formulazione non pensa avere sufficienti strumenti.


Sarebbe interessante domandarsi come reagirebbe il suo compagno nel momento in cui venisse a conoscenza dei tradimenti e che effetto avrebbe su di lei. Inoltre, è molto importante individuare quali sensazioni ed emozioni prova durante questi tradimenti, così da comprenderne meglio le motivazioni e capire come poterle appagarle in altro modo.


Le suggerisco di rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta per districarsi da questo émpasse ed ottenere un sostegno competente per riformulare la sua attuale posizione.


Restiamo a disposizione.

Che funzione ha il sesso per lei?


Sembra scollegato dalla relazione intima affettiva con qualcuno. Di suo marito le piace l ‘immagine paterna che assolve ma non sente di avere una relazione nel momento in cui non si sente in colpa per i tradimenti di cui parla. Come se non gli dovesse nulla, anche quando parla della relazione con lui si riferisce al sesso.   


Non ha intenzione di mollare perché regge il suo equilibrio personale e relazionale sulla distanza affettiva che colma con l ‘intensità del coinvolgimento sessuale dentro e fuori dalla relazione. Ma la sua è una fame affettiva.    


I miei auguri per un progetto migliore         


 

Salve Denise


a quale tipo di soluzione pensa? come si immagina la sua coppia in futuro? il suo compagno sa di questi tradimenti?


Se il tradimento è un argomento che è entrato nella coppia allota riguarda la relazione e quindi dovete affrontare il tema insieme, se invece il tradimento è una tematica sua personale allora può chiedere un aiuto individuale e non occorre che lo faccia entrare nella relazione di coppia.


Se le va mi dia qualche chiarimento. Buon prosieguo

Buongiorno Denise,


anche se Lei non avverte sensi di colpa per le diverse relazioni extraconiugali vissute finora, sembrerebbe che in Lei inizi ad affacciarsi timidamente un "disagio". Prendere "contatto pieno" con questo e porvi un ascolto più attento e profondo sara' sicuramente il primo passo da compiere. Per aiutarsi.


Inizi, dunque, qui. Un passo necessario per poi poter "rimettere ordine" alla sua vita. 


Valuti anche la possibilità di richiedere di persona un supporto diretto di un/a mio/a Collega che potrà facilitare questo processo.


Cordiali saluti 


 

Cara Denise,


dal momento che tu non vivi questo tuo comportamento con colpa e sofferenza non possiamo definirlo come un problema. Ti chiedo quindi: questi uomini con cui hai le relazioni extraconiugali sono simili tra loro? Assomigliano all'uomo bello e dannato che era tuo padre? Le relazioni che instauri con loro sono solo di tipo sessuale o hai una qualche forma di investimento affettivo che quindi ti fa soffrire al momento della separazione? Pensi che se il tuo fidanzato lo scoprisse e ti lasciasse riusciresti ad accusare il colpo? Spero che queste domande ti offrano degli spunti di riflessione utili.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come superare una rottura di una relazione difficile da accettare?

Sono un ragazzo di 26 anni. Ho iniziato in estate a frequentare un ragazzo di 34 anni. Entrambi ...

1 risposta
Passione svanita?

Buonasera, sono sposata da quasi 6 anni e stiamo insieme da quasi 12. Abbiamo avuto parecchie diffi ...

8 risposte
Come mi comporto con un partner confuso?

Salve, sto da quasi 5 anni con un uomo che ha 29 anni. Lui è un avvocato (ha da poco superat ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.