Problemi di coppia

Terapia di coppia o individuale?

Paola

Condividi su:

Non sono in grado di valutare se io abbia bisogno di uno psicologo o di uno psicoterapeuta e quale sia l’area tematica di competenza specifica. So solo di aver bisogno di un aiuto esterno per migliorare il mio rapporto di coppia attraverso una terapia sia di coppia sia individuale. Abitiamo a Venezia (in centro storico). A chi possiamo rivolgerci?

10 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno, le consiglio di telefonare per prendere un appuntamento e nello spiegare la problematica, il terapeuta le consigliera un colloquio individuale o di coppia.


Se le può essere utile io ricevo a Mira in prov di VE e effettuo sia psicoterapie individuali che di coppia.


Mi scuso per averle risposto solo adesso...


Per maggiori info può contattarmi telefonicamente.


Cordiali saluti

Buon giorno,


la sua domanda è lecita e può non essere facile sapere se sia meglio una terapia individuale oppure una di coppia, ma quello che conta è sicuramente intervenire per migliorare la propria qualità della vita. Dalla sua descrizione della problematica mi sembra che lei sia davvero motivato a stare bene e molto spesso partire da se stessi è già un inizio decisivo per migliorare le proprie relazioni significative, partendo proprio da quelle di coppia.


Per quanto riguarda la scelta tra Psicologo e Psicoterapeuta, io personalmente le consiglio uno Psicoterapeuta perchè ha nel proprio bagaglio degli strumenti più efficaci, volti ad un cambiamento profondo e duraturo.


Spero di esserle stata d'aiuto e rimango a disposizione per qualsiasi altra domanda.


Cordiali saluti


 


 

Buongiorno Sig.ra Paola,


forse la risposta ai suoi interrogativi non ce l'ha nessuno, ma se crede, possiamo provare a cercarla insieme, fermo restando che l'ultima parola non può essere che la Sua.


Se vuole fissare un appuntamento per una prima valutazione, mi può chiamare al mattino, prima delle 8.


Con l'occasione un cordiale saluto


 

Gentile sig.ra Paola,


il quesito che pone è piuttosto generico ma credo di capire che il problema sia la relazione di coppia che le crea in qualche modo del disagio. E' difficile dirle se le possa servire un percorso di sostegno oppure una psicoterapia, tutto ciò lo si può decidere solo dopo aver effettuato il primo colloquio di consulenza. Mi occupo di coppie in difficoltà presso il mio studio a Pordenone ma credo lei stia cercando nella sua città di Venezia. Provi a consultare il suo medico curante magari le può dare una indicazione oppure si rechi presso il Consultorio familiare dell'azienda sanitaria locale dove spesso i colleghi psicologi accolgono e seguono le coppie nei momenti delicati di transizione oppure prestano anche consulenze individuali. Spero di esserle stata d'aiuto. Cordiali Saluti

Buongiorno.


Per un approccio terapeutico di coppia bisogna essere prima certi che entrambi siate interessati al percorso.


Una volta certi, individuate uno psicologo/a specializzato in psicoterapia che sia esperto in terapia di coppia.


Potrete poi valutare insieme con luilei se ci sono delle aree individuali da approfondire separatamente con altro professionista sempre psicologo e sempre specializzato in psicoterapia.


A disposizione 


Un caro saluto

Buon giorno Paola sono Donatella Marchiori e sono una psicologa psicoterapeuta se vuole possiamo sentirci per il suo quesito senza nessun impegno. ...
Ho lo studio in centro a Mestre               


Buona serena giornata Donatella 

Salve,


io credo che, in primis, debba fare qualche seduta di terapia di coppia...senza la quale non è possibile esaminare se la problematica è all'interno della coppia o risiede all'interno di una dinamica intrapsichica, sua o del suo partner...


Sarà poi il/la mia collega a valutare se fare un percorso di psicoterapia individuale.


In qualsiasi caso, provi a rivolgersi ad una collega, estremamente preparata e in gamba, che riceve a Venezia... Dottssa Maggio.


Saluti


 

Si rivolga ad uno Psicologo abilitato alla professione della sua zona e ne parli con lui. Lei scrive "So solo di aver bisogno di un aiuto esterno per migliorare il mio rapporto di coppia attraverso una terapia sia di coppia sia individuale." Consulenze e terapia sono due cose diverse. Se lo Psicologo è anche abilitatato alla psicoterapia potrà iniziare un percorso in tal senso, altrimenti le sapra indicare un collega abilitato nel suo territorio. I prosessionisti della sua regione li può trovare sull'Albo Regionale degli Psicologi del Veneto (https://www.ordinepsicologiveneto.it/ita/user_psychologists/index). Cordiali saluti.

Cara Paola innanzitutto buongiorno. Poichè parla di problemi sia individuali che di coppia, le suggerisco, di iniziare a fare un colloquio con uno psicoterapeuta della sua zona. Potrebbe iniziare facendo un colloquio presso il consultorio familiare del suo distretto di residenza, valutando che sia presente lo psicologo/psicoterapeuta nell'equipe. Il consultorio prevede accesso gratuito e senza prescrizione,quindi si presenta nella sede ed eventualmente, laddove il collega abbia una lista di prenotazioni si prenota,  potrebbe anche capitare di fare il colloquio nella stessa giornata.


Questo primo incontro serve ad orientarla sulla strada migliore da perseguire. Laddove decidesse di rivolgersi ad un collega nel privato posso suggerirle di preferire l' approccio sistemico o strategico breve. Inizi prima da sè e poi coinvolgerà l' altra parte della coppia, anche su indicazioni del collega.


Cari saluti e molti auguri

Gentile signora,


la terapia di coppia è di competenza dello psicologo psicoterapeuta. Solitamente è lo stesso psicoterapeuta che, a seconda del problema in evidenza, può vedere la coppia insieme o vederne i membri separatamente, senza che tale ordine sia regolarmente fissato.


Su questo sito non si possono dare nomi, le posso consigliare gli indirizzi che seguo perchè efficaci: la Terapia Strategica Breve e la Terapia della Gestalt. Il primo può assumere una forma quasi di "gioco, di partita a scacchi" tra cliente e terapeuta, il secondo può andare più immediatamente al nucleo del problema relazionale.


Un altro approccio che storicamente si occupa di famiglie é l'approccio sistemico-relazionale, con il quale la Terapia Strategica Breve ha punti di contatto.


Sul funzionamento della Terapia della Gestalt può leggere il seguente articolo https://www.psicologi-italia.it/disturbi-e-terapie/psicoterapia-della-gestalt/articoli/MigliorarelerelazioniinterpersonaliconlaTerapiadellaGestalt.html 


Può anche chiedere consulenze on line. Cordiali saluti


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Gelosia del passato e rabbia incontrollata

Ciao a tutti. La mia storia è molto sofferta, violenta, turbolenta nonostante la mia et&agrav ...

4 risposte
Un compagno che non vuole smettere con la cocaina

Salve, mi chiamo Elisa e a marzo del 2017 rivedo il mio ex compagno di 8 anni fa ed è stato ...

7 risposte
Perché ho sempre paura di essere tradita e/o sostituita con un'altra donna?

Buonasera, Da 2 anni e mezzo ho una splendida relazione col mio compagno. Io 47 lui 53. Viviamo ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.