Salute Sessuale

La masturbazione: Il piacere solitario

16 Settembre 2019

contattami

Condividi su:

L’autoerotismo femminileè molto diffuso e praticato, malgrado le donne facciano ancora fatica a parlarne apertamente e liberamente. L’idea che una donna desideri procurarsi piacereda sola mette in imbarazzo, quasi si trattasse di una cosa sporca, scorretta, vergognosa; fortunatamente le cose stanno pian piano cambiando ed è sempre più facile imbattersi in consigli riguardanti la masturbazione femminile. Vorrei, con i miei consigli, cercare di sdoganare questo tabù e fornire a tutte le donne alcuni utili suggerimenti  per raggiungere un piacereappagante in completa solitudine. Prima di tutto provate posizioni diverse:come nell’ intimità è utile sperimentare posizionidiverse per intensificare il piacere e raggiungere più facilmente l’orgasmo, la stessa cosa vale per l’autoerotismo.

Esistono addirittura delle posizioni del kamasutraappositamente concepite per i single. Consiglio  sempre di usaredei  lubrificanti vaginali:anche se non tutte le donne ne hanno bisogno,  in alcuni casi l’utilizzo di appositi lubrificantipuò tornare utile per favorire l’orgasmo. In alternativa il mercato propone anche i gel stimolanti del piacere femminile,che stimolano l’afflusso di sangue nei genitali, che quindi diventano più sensibili alle carezze. E’ fondamentale aspettare il momento giusto:per provare piacereè indispensabile scegliere, per esempio, una serata in cui si é sicure di essere sole in casa. Eventuali ospiti e arrivi improvvisi potrebbero rovinare l’atmosfera.
Utilizzare i sex toys: dai classici vibratoriagli anelli vibranti, tornano utilissimi per stimolare il piacerein solitudine, così come i film porno “rosa”, che spesso le donne tendono a non guardare per vergogna, sebbene le statistiche confermino un largo apprezzamento del porno da parte del pubblico femminile. E allora al bando i tabù!

Suggerisco anche d’accendere l’atmosfera con un bicchiere di buon vino. Se eccedere è assolutamente sconsigliato, perché induce una precoce sonnolenza, ben diversi sono gli effetti di un buon bicchiere di vino, meglio se rosso. Difatti aiuta a rilassarsi e a stimolare il desiderio, a tutto vantaggio del “piacere solitario”…
Quando vogliamo ritagliarci un po’ di intimità con il partner di solito curiamo anche l’ambiente circostante, ricorrendo a decorazioni, candele, petali di rosa, sottofondo musicale e quant’altro. Perché non fare lo stesso per una serata per la persona a lei più cara : voi stesse!? L’atmosfera, si sa, contribuisce ad accendere il desiderio. Questi sono alcuni consigli per rendere ancora più piacevole il rapporto con il proprio corpo, ma la cosa più importante, che invito a fare, è superare tutti i pregiudizi e tabù: accarezzarsi, raggiungere il piacere da sole non è nulla di sporco, peccaminoso o sbagliato, anzi!! E’ il miglior modo per conoscere se stesse,  per favorire il piacere e per liberare la sensualità.

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Salute Sessuale"?

Domande e risposte

Quale terapia scegliere per scoprire se si ha una sessualità sana?

Buongiorno a tutti, io e mia moglie ci riteniamo una giovane coppia felice e con solide basi. Tuttav ...

1 risposta
Ho problemi ad avere rapporti con la mia ragazza

Salve, ho 28 anni e sono fidanzato da 10 con la mia ragazza che, ogni volta che proviamo ad avere ...

3 risposte
Fantasie e masturbazione - sensi di colpa?

Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni. Avevo già scritto su questo sito qualche tempo fa ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.