Problemi relazionali

Single per scelta o per paura di farsi amare?

contattami

Condividi su:

Single per scelta o per paura di farsi amare?

Il mito di riuscire a vivere una bella storia d’amore è un obiettivo a cui tante persone tendono, ma spesso, nonostante i continui sforzi fatti, si giunge alla consapevolezza di quanto possa esser difficile e sia necessario attraversare numerose difficoltà nel raggiungerlo;  questo avviene perché  la nostra vita è condizionata da tanti fattori, presenti e passati che ci portano a vivere delle dinamiche e delle paure legate a questa difficoltà, senza capirne l’origine.

La nostra vita relazionale è legata alla nostra storia personale, al tipo di persona con cui decidiamo di instaurare un legame profondo e alla fase del ciclo vitale che stiamo attraversando.

La consapevolezza di questi aspetti ci è spesso poco chiara, perché nel viverli siamo poco obiettivi  e incapaci di una autoanalisi. Un fattore che spesso genera turbamenti e ci impedisce di creare una relazione sana e soddisfacente è determinato dalla paura di essere amati.  Chi la prova, evita di assaporare delle emozioni profonde e si chiude davanti a delle sensazioni importanti, che potrebbero compromettere un equilibrio  fatto di  restrizioni, proibizioni, e vincoli. I condizionamenti individuali, sociali e ambientali, possono far chiudere la persona in se stessa, impedendole di amare e di farsi amare.

La paura di farsi amare blocca le emozioni verso l’altro e impedisce di lasciarsi avvicinare affettivamente.

L’origine di questa paure è legata a una pluralità di fattori, che hanno in comune la difficoltà a instaurare relazioni profonde e durature e come conseguenza, la scelta forzata di restare singol, questi sono i più comuni:

  • Sin dal periodo dell’infanzia avvengono dei condizionamenti sia dal punto di vista educativo che emotivo che possono compromettere la possibilità di saper coltivare adeguatamente un legame affettivo.  Un’educazione troppo permissiva, che non insegna ad accettare i no e le frustrazioni, impedisce di creare le basi per imparare ad affrontare le difficoltà, le fatiche e le rinunce necessarie per la creazione di un profondo legame d’amore. Dal punto di vista emotivo, coloro che hanno vissuto esperienze di separazioni e perdite affettive, per evitare di soffrire nuovamente, si trattengono dall’aprirsi a nuovi amori, preferendo la solitudine, alla sperimentazione di un pericoloso legame affettivo.
  • Altro aspetto che crea resistenza è la paura della perdita della propria autonomia, in genere a provarla prova, sono persone che hanno imparato a fare da sé, che vedono l’altro come un intralcio alla realizzazione dei propri desideri e che accettano di stare in una relazione solo in una posizione di potere, creando legami di forte dipendenza, da cui inevitabilmente fuggiranno, confermando il proprio schema.
  • Una bassa autostima può portare ad accettare di avere una relazione solo con persone verso cui ci si sente più forti, ma nel momento in cui l’altro, ritenuto più debole, cresce e si fortifica, viene meno l’equilibrio che la manteneva in piedi e piuttosto che affrontare la propria insicurezza, diventa più semplice restare da soli.
  • Alcune persone quando entrano in un legame, hanno la tendenza a perdere i propri confini e diventare una cosa sola con l’altro, sviluppando un legame simbiotico che fa perdere la propria individualità e autonomia. Questo problema può essere affrontato e anziché fuggire da questa modalità eccessivamente fusionale e poco sana, si può imparare a vivere il legame mettendo i giusti confini tra se e l’altro, aggiungendo qualcosa nel rapporto, piuttosto che perderlo.
  • I condizionamenti familiari, possono bloccare la possibilità di aprirsi all’amore, sia per quanto riguarda il bisogno di approvazione rispetto al partner scelto, sia rispetto alla paura di ripetere un legame conflittuale e infelice come quello dei propri genitori. Poiché spesso le paure, sono come delle profezie che si auto avverano, se non si è ben in contatto con queste emozioni si tenderà inconsapevolmente a riproporle confermando l’impossibilità di essere felici nel rapporto.

Queste sono solo alcune delle numerose paure che possono limitare la possibilità di farsi amare, ma poiché le paure se non affrontate bloccano e impediscono di crescere, l’unica soluzione per superarle è avere un po’ di coraggio e decidere di affrontarle. Un legame affettivo si basa sull’accettazione reciproca dell’altro per come è fatto, comprese le sue paure e fragilità. Riuscire ad instaurare un dialogo chiaro e sincero con l’altro, può aiutare ad esprimere queste paure, ma se da soli si riconosce di non essere in grado di farlo, l’aiuto di uno psicoterapeuta, sia individualmente, che in coppia, può fornire gli strumenti per uscire da questo blocco e riuscire finalmente a godere dei numerosi vantaggi di una sana relazione affettiva. Ci sono tuttavia delle persone, che nonostante aver assunto la consapevolezza di tutto ciò, preferiscono scegliere di restare single, perché vivono questo stato come autenticamente in sintonia con se stessi e nello stare da soli, stanno comunque bene, perché ne riconoscono più i vantaggi che gli svantaggi.

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi relazionali"?

Domande e risposte

Aspettare la ragazza giusta

A differenza di tanti miei coetanei, non avverto il bisogno di avere -a tutti i costi- una relazione ...

3 risposte
Genitore narcisista - Cosa posso fare per me e per mio fratello?

Buongiorno, ho 20 anni. Ho recentemente scoperto di essere stata cresciuta da una madre narcisista...

8 risposte
Sorella maggiore del mio ragazzo

Salve, ho deciso di scrivervi perché non riesco a sopportate alcuni comportamenti di mia ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.