Condividi su:

“L’uomo da sempre ascolta la propria anima ed esprime la sua interiorità per mezzo di miti e simboli. Il fare anima conduce alla sensazione di avere in noi qualcosa che ci rende unici, differenti, distinti e peculiari, un’idea che deriva da un mito esistente in tutto il mondo.”

(J.Hillman)

 

L’anima è fatta della sostanza del mito e del sogno. Solo attraverso il riconoscimento degli dei nel mondo, l’anima può conoscere sé stessa e cominciare a guarirsi.

Gli dei sono archetipi nei quali riconoscersi, ritornano nei nostri sintomi, nel rimosso, in ciò che è dimenticato. 

Con la presa di coscienza di essere parte di una storia mitica, la nostra storia diventa un’altra storia.

 

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Lo xeplion è indicato per la sindrome di Asperger?

Salve sono un ragazzo di 26 anni affetto da SA, lo psichiatra mi ha prescritto lo xeplion, ma andand ...

1 risposta
Come posso uscirne?

Salve, ho 47 anni, sono sposata da 24 e ho 2 figli di 16 e 20 anni, soffro di depressione ed attacch ...

4 risposte
Sto sbagliando psicoterapeuta?

Salve, cercherò di essere breve. Ho 20 anni e sono in cura da circa 2 mesi con una psicologa ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.