Condividi su:

IL VOLTO E LE RUGHE NELL'ANIMA

Le rughe sono lì a testimoniare il tempo che passa, ci raccontano le nostre gioie, i nostri dolori, le nostre paure, le emozioni e i sentimenti che provengono dal profondo del nostro essere; le rughe diventano le impronte della nostra vita affettiva, dei nostri stati d’animo.
Il volto, con le sue rughe, più o meno profonde, ci rivela la nostra identità nascosta, ci ricorda le scelte e le rinunce della nostra vita.
In un dialogo immaginario con noi stessi, ci accorgiamo che alcune rughe ci appartengono, le sentiamo nostre: sono l’espressione delle nostre esperienze e rivelano ciò che siamo e che siamo stati; altre rughe proprio non le accettiamo perché sono i veri testimoni del tempo che passa inesorabile.
Ma le rughe sono anche segno di maturità e di saggezza: allora quella “memoria” disegnata sul nostro volto diventa la nostra storia, la storia di chi vive e ha vissuto, di chi si lascia toccare dalla vita, nel bene e nel male, sono rughe nell’anima.

www.caterinamauceri.it

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Psicoterapia e giocosità

Salve, mi sono reso conto che un elemento per me imprescindibile in un rapporto psicoterapeutico, ...

4 risposte
Andarsene di casa: significa davvero voler fuggire?

Salve a tutti, sono un ragazzo di 22 anni e sto pensando di andarmene di casa. Sono in terapia da ...

6 risposte
Lo xeplion è indicato per la sindrome di Asperger?

Salve sono un ragazzo di 26 anni affetto da SA, lo psichiatra mi ha prescritto lo xeplion, ma andand ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.