Psicoterapia

La “coscienza dell'ombra“

12 Gennaio 2017

contattami

Condividi su:

“La repressione dell’ombra fa di noi delle persone a metà: l’ombra ci rammenta la nostra incompletezza. Basta guardare i contenuti dell’ombra perché la luce penetri nelle tenebre.”

(Marie Louise Von Franz)

 

L’ombra è quel regno che non viene illuminato dalla luce della coscienza, è quindi buio e inconsapevole; rappresenta la persona che abbiamo scelto di non essere, tutto ciò a cui non è stato possibile esprimersi, parti di noi che abbiamo allontanato e che restano marginali. 

L’ombra è l’archetipo della “vita non vissuta”: Jung la definisce la “coscienza dell’ombra”, quel volto di noi che non riusciamo ad accettare e che neghiamo a noi stessi.

Chi diviene conscio della propria ombra, si avvia verso il cammino della propria individuazione. Chi impara a conoscerla e a viverla, si risveglia, diventando più autentico, naturale, umano, completo.

 

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Mio figlio di 10 anni ogni giorno dice di avere dei brutti pensieri, cosa gli sta succedendo?

Buonasera, vorrei sottoporle questo comportamento che da circa un mese manifesta mio figlio di 10 ...

2 risposte
Non riesco a condividere le mie emozioni, nemmeno col terapeuta

Gentili dottori, sono una ragazza di 22 anni, da ottobre ho ripreso un percorso di terapia iniziato ...

3 risposte
E' un atteggiamento giusto? Un atteggiamento sano?

Salve. Penso che il mio terapeuta provi attrazione sessuale/interesse nei miei confronti. E' sposat ...

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.