Condividi su:

L’ERA DEI SOCIAL

 L’era dei social è l’era nella quale la comunicazione è mediata da schermi di vetro anziché da volti mimici, dove lo stato di una persona è acceso o spento; si è in contatto con un numero incredibile di persone ma non si sa con chi.

Il rischio è quello di confondere il virtuale con il reale, i profili “finti” dai profili veri, i profili veri di persone autentiche, dai profili veri di persone “maschere”.

La verità è che dobbiamo fare i conti con le nostre fragilità, con la paura di essere rifiutati o abbandonati, e questo ci rende deboli nell’affrontare relazioni umane. Una relazione  umana presuppone impegno e dedizione costante per durare nel tempo e può essere esposta a rischi inaspettati. Una relazione “virtuale” risponde perfettamente a questa nostra debolezza, sollevandoci da questo impegno. Il pericolo di non riconoscersi più è dietro l’angolo: non ci sentiamo soli ma in realtà lo siamo sempre di più, perché essere in rete non rafforza la nostra autostima e la fiducia in noi stessi, rendendoci più sicuri, ma dà solo forza all’illusione di esistere.

Quindi possiamo fare appello alla nostra intelligenza e al nostro sapere innato: “sfruttare” i social come mezzo tecnologico e di scambio di informazioni e riscoprire il linguaggio delle parole e del corpo per conoscere ed amare.

www.caterinamauceri.it

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Psicoterapia e giocosità

Salve, mi sono reso conto che un elemento per me imprescindibile in un rapporto psicoterapeutico, ...

4 risposte
Andarsene di casa: significa davvero voler fuggire?

Salve a tutti, sono un ragazzo di 22 anni e sto pensando di andarmene di casa. Sono in terapia da ...

6 risposte
Lo xeplion è indicato per la sindrome di Asperger?

Salve sono un ragazzo di 26 anni affetto da SA, lo psichiatra mi ha prescritto lo xeplion, ma andand ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.