Condividi su:

“Dalla malattia deriva un dire si all’esistenza, un si incondizionato a ciò che è, l’accettazione delle condizioni dell’esistenza cosi come le vedo e le intendo.

La sofferenza ci guida verso la fonte da cui ripartire, perché la vita esige sempre di essere riconquistata da capo.”

(C.G.Jung)


Ogni sintomo ci parla della sofferenza del corpo e dell’anima, rende visibile ciò che è invisibile, ricorda chi siamo e cosa desideriamo, chiede di obbedire al  nostro bisogno di cambiamento, chiede di tornare ad essere autentici.

 

 

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Indecisione...

Salve, sono nel pieno di una crisi sentimentale e non riesco ad uscirne... sono stata fidanzata 4 ...

9 risposte
Mia madre non mi lascia vivere

Ho chiuso volutamente i rapporti con i miei, da più di un anno e mezzo. Il motivo è ...

2 risposte
Impegno simmetrico

Il mio terapeuta da 3 anni, ieri non si è presentato alla seduta prefissata! E non mi ha ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.